NEWS DELLA GIORNATA – Tutte le news della giornata giallorossa raccolte per voi in un solo articolo: buona lettura!

Mkhitaryan-Roma ci siamo: accordo per il rinnovo vicino

Mourinho ha dato il suo assenso per il rinnovo di Mkhitaryan alla Roma. Nelle ultime ore, infatti, Tiago Pinto è a lavoro con l’entourage dell’armeno per arrivare alla fumata bianca il più presto possibile, ma l’ottimismo che si respira è tanto. Per il trequartista è pronto un contratto biennale per proseguire la strada insieme nel nuovo corso della Roma, targata “Special One”. L’unico scoglio al quanto superabile è legato esclusivamente alle le condizioni che devono verificarsi per far scattare il secondo anno di contratto.

Giornata degli addii: Conte lascia l’Inter, Paratici la Juventus e Maldini congeda Donnarumma

In Serie A è stata la giornata degli addii clamorosi. Nel giro di pochissime ore, infatti Inter, Juventus e Milan hanno congedato dei loro simboli. I nerazzurri hanno ufficializzato la risoluzione consensuale con Antonio Conte, che non avrebbe avuto le garanzie giuste per continuare agli ordini del gruppo Suning e di Marotta. Lo scenario per la panchina dell’Inter ora è tutto aperto: In pole ci sarebbero Simone Inzaghi, in rottura con la Lazio e Massimiliano Allegri conteso dalla Juventus. Proprio i bianconeri hanno dato addio, sempre oggi, a Fabio Paratici. Il direttore sportivo, che aveva il suo contratto in scadenza nel prossimo giugno, dopo ben 11 stagioni abbandona Torino, in cerca di nuove sfide ambiziose. L’ormai ex dirigente della “Vecchia Signora” e il Presidente Agnelli si sono incontrati allo Juventus Head Quarter della Continassa per salutarsi definitivamente. Un altro addio, ancora non ufficiale, ma annunciato sarà quello di Gianluigi Donnarumma al Milan: Maldini, nel corso di una diretta Twitch, infatti ha aperto la porta di Milanello al classe 1999, con queste parole: “Bisogna avere rispetto per chi ha dato tanto al Milan, non ci ha mai mancato di rispetto. Le strade si dividono, non posso che auguragli il meglio. Credo che si debbano ringraziare tutti i calciatori che hanno fatto questa stagione incredibile. Gigio è stato leader e spesso capitano. La gente fa fatica a capire cosa voglia dire fare il professionista, che deve essere pronto a cambiare casacca”.

Leggi anche:
Conte, è addio all’Inter: ecco quanto percepirà di buonuscita

Calciomercato Roma, Mourinho chiama Zaniolo. Per la porta spunta Areola, Kluivert carta per Sabitzer

La nuova Roma di Jose Mourinho sta nascendo e partirà dalla centralità di Nicolò Zaniolo. Lo “Special One” ha già contattato il numero 22 giallorosso per informarlo della sua importanza per il nuovo corso. “Aiutami a vincere, con te sarà più facile”, queste sarebbero state le parole utilizzate dal tecnico per caricare il fantasista classe 1999 sulla via del recupero. Per quanto riguarda il mercato, Tiago Pinto sarebbe a lavoro per far approdare nella Capitale nel più breve tempo possibile un portiere: tra i tanti nomi è spuntato quello di Alphonse Areola, in questa stagione al Fulham ma di proprietà del Paris Saint Germain. Il portiere francese, 28 anni, quest’anno ha giocato in Premier ritrovando quella brillantezza che aveva perso nel prestito della scorsa stagione al Real Madrid (appena 9 presenze). Ieri il club londinese ha salutato il portiere, che tornerà alla base nonostante un diritto di riscatto di 12.5 milioni di euro. Ma le porte del Psg sono chiuse per lui vista la titolarità di Keylor Navas e l’acquisto della scorsa stagione di Sergio Rico per 6 milioni dal Siviglia. Capitolo centrocampista: il primo nome sulla lista sarebbe quello che porta a Sabitzer del Lipsia. I tedeschi chiedono una cifra vicina ai 20 milioni di euro, ma la chiave potrebbe trovarsi inserendo il cartellino di Justine Kluivert in prestito proprio a Lipsia in questa stagione. La strategia di Tiago Pinto sarebbe quella di avere il centrocampista per Kluivert più 5 milioni di euro, anche se le cifre, al momento, sono variabili.

Leggi anche:
Nazionale, ancora a parte Cristante e Pellegrini

Senti chi parla

Anche oggi sulle frequenze radio il tema Roma è stato molto presente fra opinionisti e tifosi. Molti si sono concentrati sul prossimo portiere dei giallorossi, esprimendo tutto il loro malcontento per aver perso l’occasione di portare nella Capitale Maignan, fresco acquisto del Milan. Su questo tema è intervenuto Jacopo Palizzi a Tele Radio Stereo: “La Roma a parole, in una telefonata a Maignan, gli aveva offerto il doppio di quanto avrebbe preso al Milan, e cioè 5 milioni. La notizia mi ha spiazzato. Trovare un portiere a cui sei disposto a dare tutti quei soldi di ingaggio non è semplice. Non so se la Roma avrebbe fatto un’operazione del genere solo perchè si trattava di Maignan, o è disposta a spendere quei soldi per prendere un portiere di grande affidabilità…Quanto soffro a vedere Maignan al Milan a 13 milioni, che affare, è fortissimo…”. Su questa lunghezza d’onda anche Augusto Ciardi a Tele Radio Stereo: “L’inserimento della Roma su Maignan? Se arrivi a offrire 5 milioni netti a un portiere di 25 anni, evidentemente si arriva al discorso che tu società hai delle priorità per dei ruoli che ti portano a fare delle eccezioni al discorso della sostenibilità. E allora metti in preventivo una spesa superiore per le necessità che hai nella rosa, come nel ruolo del portiere. Devi migliorarti, e se tu vai a offrire tutti quei soldi a un portiere straniero significa che i portieri che hai in Italia, da Musso a Gollini e Cragno, non ti convincono. Dopo tre anni in cui hai sbagliato obiettivi, ora per la porta devi spendere e trovare uno che ti dia garanzie…”. Marione, invece, a Centro Suono Sport si è concentrato sul tema attaccante: “Tutti i giornali dicono che Pinto è in pressing per Belotti. E quando la notizia ce l’hanno un po’ tutti, o è una finta di Pinto che poi prende un grande nome, oppure speriamo che oltre a lui prenda anche una grande punta da mettergli davanti”.

Print Friendly, PDF & Email
Pubblicità