romanews-roma-news-della-giornata-nzonzi-diawara-villar-zappacosta
Foto Getty

NEWS DELLA GIORNATA – Tutte le news della giornata giallorossa raccolte per voi in un articolo: buona lettura!

Qui Trigoria

La Roma torna ad allenarsi dopo l’eliminazione dalla Coppa Italia contro la Juventus. Scarico in palestra per chi ha giocato ieri all’Allianz Stadium. Lavoro sul campo esterno invece per il resto del gruppo con esercitazioni atletiche, tecniche e tattiche. Pastore Mkhitaryan infine proseguono la rispettiva riabilitazione.

Le condizioni di Diawara

Oltre al danno la beffa. All’eliminazione dalla Coppa Italia, per mano della Juventus, ha fatto seguito l’infortunio di Diawara. Il centrocampista guineano ha lasciato il campo al 76′ a Bruno Peres accusando un dolore al ginocchio. Il centrocampista, tra i migliori dell’ultimo periodo per rendimento, si è fatto male allo stesso ginocchio operato. Un infortunio che gli aveva fatto saltare cinque match a cavallo di ottobre e novembre, costringendolo all’operazione al menisco. Oggi, in mattinata, l’ex Napoli si è recato a Villa Stuart per effettuare dei controlli specifici in grado di valutare entità e tempi di recupero. Entrato da un ingresso secondario, Diawara è sembrato tranquillo e, soprattutto, non dolorante o con segnali che facciano pensare al peggio. Il guineano è uscito poi dopo oltre un’ora e mezza, senza rilasciare dichiarazioni.

Diawara, si cerca di evitare l’operazione

Il guineano sarà visitato domani dal Prof. Cerulli per scongiurare l’intervento chirurgico al menisco e proseguire con un tipo di terapia conservativa. Nel caso non fosse possibile e si dovesse passare all’operazione, questa potrebbe essere svolta al di fuori di Villa Stuart. L’entourage, infatti, preferirebbe vagliare altre ipotesi.

Fatta per Ibanez, lunedì le visite mediche

Slittano le visite mediche di Ibanez alla Roma. La trattativa per il centrale difensivo dell’Atalanta è praticamente chiusa, tanto che ieri ci sarebbe stato uno scambio di documenti firmati tra le due società. Nemmeno oggi però il brasiliano effettuerà i controlli di rito per la definizione ufficiale dell’affare, che dovrebbe quindi slittare a lunedì prossimo.

Il Rennes su Nzonzi

Steven Nzonzi è alla ricerca di una nuova squadra. Dopo la rottura con il Galatasaray, il centrocampista di proprietà della Roma vorrebbe trovare una sistemazione diversa in questo mercato di gennaio. Il presidente del RennesOlivier Létang, avrebbe chiesto informazioni per un eventuale prestito del calciatore nella finestra di mercato invernale. Nzonzi dunque potrebbe tornare in patria per rilanciarsi.

La Roma su Villar dell’Elche

Da tempo si parla di un interessamento della Roma per Gonzalo Villar dell’Elche, soprattutto dopo l’infortunio di Diawara. Per questo Petrachi avrebbe alzato la propria offerta per lo spagnolo a 5 milioni di euro. Ora però il vero ostacolo sarebbe il Valencia. Il club iberico avrebbe 72 ore per decidere se esercitare il diritto di prelazione o meno. L’idea potrebbe essere quella di riscattarlo e lasciarlo in prestito all’Elche fino a fine stagione.

Il Vitoria Setubal vuole Antonucci: chiesto il prestito

Mirko Antonucci è rimasto alla Roma durante il calciomercato estivo per volere di mister Fonseca, che puntava sul prodotto del vivaio giallorosso. Ma fino a questo momento della stagione ha visto davvero poco il campo: il classe ’99 ha giocato solamente 4 volte tra Serie A ed Europa League, per un totale di 107′. Il Vitoria Setubal si è quindi mostrato interessato all’attaccante ex Pescara e avrebbe spedito alla Roma un’offerta ufficiale per il prestito di Antonucci fino a fine stagione.

Senti chi parla…

Ecco cosa si dice sulle principali frequenze radiofoniche romane. Piero Torri a Tele Radio Stereo: “La sconfitta di ieri per me non è inaspettata. La Juve è nettamente più forte della Roma. Purtroppo dobbiamo ammetterlo. Dopo il gol di Bonucci ho temuto un’altra goleada. Manca uno che segna per tentare un’impresa del genere. In più non ti dice mai bene niente, soprattutto in quello stadio… L’infortunio di Diawara è una brutta mazzata. Il guineano era il giocatore più in forma della Roma insieme a Smalling”. Checco Oddo Casano a Centro Suono Sport: “La sconfitta a Torino era ampiamente prevedibile ma nelle modalità è figlia purtroppo di diversi malinconici fattori: il gap tecnico tra le due squadre è abissale, ancor più marcato dalle assenze che in casa Roma ormai non fanno quasi più notizia. A livello caratteriale, si ricerca aggressività in calciatori che non ne hanno mai avuta o mai ne avranno. Kluivert e Under fanno tenerezza, Cristante al cospetto di Bentancur, appare per quello che è: un discreto centrocampista da metà classifica, davanti la Roma ha due centravanti che non calciano quasi mai in porta. Kolarov e Florenzi sono arrivati palesemente al capolinea.

Print Friendly, PDF & Email
Claudia Belli
"Non c’è un altro posto del mondo dove l’uomo è più felice che in uno stadio di calcio". Datemi, poi, anche carta e penna per poterlo raccontare e allora sì che sarà tutto perfetto. Laureata in Mediazione Linguistica e Interculturale a La Sapienza, mi piace viaggiare per il mondo parlando più lingue possibili. Per il momento ne conosco 4: italiano, inglese, spagnolo e portoghese (anche la variante brasiliana), ma spero di poter ampliare il mio bagaglio linguistico il più presto possibile.

1 commento

  1. Io credo che bisogna cominciare a riflettere su un fatto che mi sembra assai poco analizzato.
    La Roma dovendo acquistare giocatori di un calibro adatto alle sue potenzialità ma non avendone i mezzi è costretta a comprare giocatori che nell’ambiente si sa che hanno problemi fisici.
    Ovviamente gli episodi di danni al crociato non c’entrano nulla.

Comments are closed.