https://romanews.eu/biafora-a-trigoria-piace-ibanez-fonseca-potrebbe-dargli-spazio-con-la-difesa-a-tre-orsi-a-questi-livelli-stare-fermi-5-mesi-equivale-a-rompersi-il-crociato/
Foto Getty

NEWS DELLA GIORNATA – Tutte le news della giornata giallorossa raccolte per voi in un solo articolo: buona lettura!

Calciomercato, idea scambio Cristante-Mandragora

Bryan Cristante si è messo in mostra nella sua carriera grazie anche alla sua abilità di trasformista, che gli permette di essere un centrocampista ibrido in grado di svolgere più funzioni. Questo aspetto del calciatore giallorosso piace molto alla Juventus che vorrebbe proporre alla Roma uno scambio con Rolando MandragoraPaulo Fonseca però, se avrà potere decisionale sulla possibile trattativa, sarà sicuramente contrario. Ieri, infatti, Cristante è stato già sfruttato nel suo nuovo possibile modulo con la difesa a tre.

Le parole dell’agente di Mandragora

Luca De Simone, procuratore di Rolando Mandragora, ha parlato del futuro del centrocampista dell’Udinese: “E’ sulla bocca di tutti il fatto che siamo attenzionati da diversi club importanti, è il ’97 che ha fatto più minutaggio in Serie A. Ha guadagnato tanti minutaggio, motivo per il quale, essendo anche nel giro della nazionale, c’è tanta attenzione sul suo profilo. Credo che ci saranno tante opportunità per il prossimo mercato. Contratto? Il giocatore è andato in una cessione biennale con recompra a favore della Juventus fissata a 26 milioni di euro. Rolando fu il primo giocatore dopo l’istituzione di questa recompra. Un opzione ed ovviamente non un obbligo. Napoli? Non siamo a conoscenza di un interesse del Napoli, Rolando potrebbe rientrare benissimo in una lista di attenzione degli azzurri, ma noi non abbiamo ricevuto nessun contatto da parte del Napoli, ne saremo ovviamente lusingati”.

Rinnovo contratto Pellegrini

A Trigoria l’obiettivo è riuscire a trattenere i due gioielli della Roma, ossia Nicolò Zaniolo e Lorenzo Pellegrini. Per il centrocampista classe ’96 la priorità è il contratto: in questo momento, infatti, guadagna 2 milioni di euro a stagione e può liberarsi col pagamento della clausola da 30 milioni da pagare in due annualità. La Juventus si è rifatta sotto nelle ultime settimane, ma Pellegrini per ora ha nella testa solo il rinnovo con la Roma (attuale scadenza nel 2022) con leggero aumento dello stipendio e soprattutto l’eliminazione della clausola. Intanto, sul centrocampista, oltre ai bianconeri, c’è anche l’interesse di Inter e di qualche squadra di Premier League con l’Everton in pole position.

Colpo a parametro zero: Pedro del Chelsea

La Roma vuole fare un colpo a parametro zero ed è convinta che questo possa avvenire con Pedro del Chelsea. Il club giallorosso è molto fiducioso ed è convinto di poter convincere lo spagnolo a trasferirsi nella Capitale alla corte di Fonseca. Sul calciatore, nel frattempo, sono piombati altri interessi, come quello del Real Betis e di alcuni club della MLS.

Ripresa Serie A

La Serie A attende di conoscere la data per la ripartenza ma, intanto, oggi il Consiglio di Lega è riunito per discutere del calendario, del piano B (che riguarda playoff e playout), del rapporto con i broadcaster che non hanno saldato l’ultima rata stagionale dei diritti tv. Quella del 13 giugno resta per club e Lega la data auspicabile per la ripresa della Serie A.

Il ritorno di Zaniolo

Il rientro in campo di Nicolò Zaniolo, dopo l’infortunio al legamento crociato del ginocchio destro, è sempre più vicino. In attesa del suo ritorno in gruppo – che potrebbe avvenire tra due settimane -, Zaniolo ha ricominciato anche a calciare il pallone ed ha pubblicato sul suo profilo Instagram alcuni scatti dalla seduta odierna di allenamento.

L’addio di Tempestilli con la Roma

Antonio Tempestilli, ex dirigente della Roma è il nuovo responsabile del settore giovanile della Reggina. Oggi è stato presentato in conferenza nella sala stampa del Granillo e ha sfruttato l’occasione anche per parlare del suo addio al club capitolino: “Metà della mia vita l’ho trascorsa lì dando tutto me stesso, forse ho dato di più alla Roma che alla mia famiglia. Nella vita tutto ha inizio e una fine. Ci sono modi e maniere per terminare un rapporto. Mi hanno mandato via in malo modo. Quando due persone non hanno la stessa visione, ci si saluta e ci si ringrazia e dopo 33 anni non ho ricevuto questo dal club e questa è la cosa che mi ha dato più fastidio e che mi ha amareggiato”.

Bollettino Protezione Civile

Come ogni giorno, la Protezione Civile pubblica il bollettino per l’aggiornamento sulla situazione coronavirus. Nelle ultime ventiquattr’ore sono morte 78 persone, arrivando a un totale di decessi 32955. I guariti raggiungono quota 144658, per un aumento in 24 ore di 2677 unità. Il calo dei malati (ovvero le persone attualmente positive) è stato pari a 2358 unità, mentre i nuovi contagi rilevati nelle ultime 24 ore sono stati 397.

Senti chi parla…

Ecco cosa si dice sulle principali frequenze radiofoniche romane. Piero Torri a Teleradiostereo: “Se fosse vero che Zaniolo tornasse tra due settimane può essere a disposizione anche per la prima partita della ripresa. Ho il desiderio di rivederlo baciare la maglia della Roma: nonostante abbia visto molto spesso abusare di questo gesto, a lui do il beneficio dell’onestà nei confronti della Roma. Credo sia in grado di essere determinante in questa seconda, infinita, parte del campionato. Mi auguro che non si vogliano accelerare i tempi”. Roberto Pruzzo a Radio Radio Mattino: “Da calciatore sarei si stato contro a questo orario delle 16:30. Detto questo, gli infortuni ci saranno, è successo a Ibra. Lo dico a malincuore, mi sono abituato al non calcio anche se qualcosa della Bundesliga l’ho vista. Oggi però se mi viene in mente guarderò Borussia Dortmund – Bayern Monaco. Io vorrei sapere però chi si guarda la Bundesliga, quanti sono, certamente lo fanno gli appassionati, però è vero che se ti tengono chiusi in casa qualcosa vuoi guardare. Oggi però è una giornata feriale, non so chi si preoccuperà di guardare il calcio”.

Claudia Belli

Print Friendly, PDF & Email
Claudia Belli
"Non c’è un altro posto del mondo dove l’uomo è più felice che in uno stadio di calcio". Datemi, poi, anche carta e penna per poterlo raccontare e allora sì che sarà tutto perfetto. Laureata in Mediazione Linguistica e Interculturale a La Sapienza, mi piace viaggiare per il mondo parlando più lingue possibili. Per il momento ne conosco 4: italiano, inglese, spagnolo e portoghese (anche la variante brasiliana), ma spero di poter ampliare il mio bagaglio linguistico il più presto possibile.