NEWS DELLA GIORNATA – Tutte le news della giornata giallorossa raccolte per voi in un articolo: buona lettura!

Coronavirus, il bollettino della Protezione Civile

La Protezione Civile ha pubblicato il bollettino odierno sulla situazione dei contagi in Italia. Oggi sono stati registrati 2.477 contagi in più, raggiungendo la cifra totale delle persone attualmente malate di 83.049. I decessi nelle ultime 24 ore, invece, sono stati 760, portando il totale dall’inizio dell’epidemia a 13.915. Sale il numero dei guariti, che con i 1431 registrati oggi arriva a un totale di 18.278. Da quando è stato conteggiato il primo caso, in Italia sono stati registrati un totale di 115.242 casi positivi al COVID-19. Oggi solo l’11% delle persone sottoposte al tampone sono risultate positive: è il dato più basso registrato nell’ultimo mese.

Le parole del Ministro dello Sport, Vincenzo Spadafora

L’emergenza Coronavirus ha fermato il calcio in Europa e, al momento, non è ancora chiaro a nessuno quando ci sarà la ripresa dei campionati. Il Ministro dello Sport, Vincenzo Spadafora, con un post su Facebook ha spiegato cosa potrebbe accadere nelle prossime settimane: “Stiamo lavorando a un piano importante, che guarda alle esigenze del momento e uno straordinario per le iniziative che devono partire da maggio, cioè da quando speriamo di poter essere fuori dall’emergenza coronavirus e poter pensare al futuro. Ma per poter ripartire da maggio, bisogna che a quella data tutte le realtà sportive possano arrivare con le risorse necessarie”.

Friedkin propone l’acquisto del 51%, c’è il no di Pallotta

La trattativa tra James Pallotta e Dan Friedkin per il passaggio di proprietà della Roma è stata messa in pausa dall’emergenza Coronavirus. L’affare dovrà essere rivisto sotto l’aspetto economico, soprattutto perché il texano vuole comprendere le prospettive e la condizione dei conti dopo che l’attuale presidente della Roma avrà concluso l’aumento di capitale. Secondo AdnKronos, Friedkin anche per questo avrebbe proposto di acquistare solo il 51% della società per poi valutare l’acquisto delle restanti quote del club a crisi superata, ma l’imprenditore di Boston ha rifiutato non ritenendo vantaggiosa l’offerta.

Le parole di Mert Cetin

Mert Cetin ha rilasciato un’intervista ad ad aa.com.tr in cui ha raccontato come sta vivendo questo periodo di quarantena. Inoltre, ha parlato delle iniziative benefiche portate avanti dalla Roma in queste ultime settimane. Questo il suo pensiero: “Sono davvero orgoglioso di quanto stia facendo il club a sostegno delle strutture sanitarie in difficoltà. La società ha chiesto anche il nostro supporto per sostenere le iniziative della Fondazione del Club, che si chiama Roma Cares. Ovviamente tutti noi calciatori abbiamo aderito con entusiasmo. Ma quello che è più sorprendente non è solo la capacità di reperire fondi, quanto l’operatività al fianco di chi ha bisogno. Pensa che la Roma ha fatto arrivare a tutti i suoi abbonati over 75 un pacco con materiale sanitario e prodotti alimentari. L’ho trovata una cosa fantastica”.

Belgio, si ferma il campionato: il Club Brugge è campione

Anche in Belgio il calcio si è dovuto fermare a causa dell’emergenza Coronavirus. Come riporta nieuwsblad.be, oggi è stata presa una decisione importante: il Club Brugge, che al momento della sospensione era primo in classifica, è stato dichiarato vincitore del campionato. Uno scenario che anche altre leghe potrebbero riproporre nel caso in cui non dovessero esserci le possibilità per far ripartire i campionati.

Calciomercato Roma: la Roma ci prova per Gosens, Mkhitaryan spinge per restare nella Capitale

In questi giorni senza calcio non si ferma il lavoro dei direttori sportivi, sempre alla ricerca di nuovi colpi per le rose del futuro. Tra questi c’è anche Gianluca Petrachi, che sta studiando un piano per rendere più competitiva la Roma della prossima stagione. Nel taccuino del ds giallorosso ci è finito anche Robin Gosens, che sarebbe la prima alternativa nel caso in cui dovesse partire Kolarov. Il tedesco, stando a quanto riportato dal Corriere dello Sport, è stato offerto alcune settimane fa alla Roma da parte di un intermediario, con il presidente Percassi che ha anche rifiutato un’offerta da 25 milioni di euro. Il giocatore, comunque, sembra gradire la destinazione e vorrebbe fare un salto in avanti per la sua carriera e la sensazione è che i discorsi tra i due club possano proseguire nelle prossime settimane. Nel frattempo, i giallorossi stanno lavorando anche sul fronte Mkhitaryan, per cercare di trattenerlo almeno per un’altra stagione. Mino Raiola è a conoscenza delle volontà del calciatore, che vorrebbe restare nella Capitale. Come scrive La Gazzetta dello Sport, difficilmente l’Arsenal accetterà un altro prestito secco, quindi, al momento, si sta lavorando sulla formula del prestito con obbligo di riscatto. Secondo Il Tempo, invece, Rick Karsdorp sarebbe vicino al ritorno alla Roma.

Senti chi parla…

Oggi, sulle principali frequenze giallorosse, il tema del giorno è stato quello legato alla possibile ripresa dei campionati. Ne ha parlato Daniele Lo Monaco a Tele Radio Stereo: ““Il piano è di riprendere a giocare a metà maggio. Questo vorrebbe dire che si giocherebbe, tra campionato e coppe, dal 20 maggio al 30 agosto vedremmo calcio tutti i giorni. Per la prima volta nella nostra vita vedremo tutte le sere d’estate calcio vero, di competizioni ufficiali. Si potrà fare? Qualche presidente è convinto di sì, ma c’è anche chi non ci pensa assolutamente come Cellino che minaccia di ritirare il Brescia e portare tutti in tribunale… La mia domanda però è sempre la stessa: davvero pensiamo che dal 20 maggio al 30 agosto non ci sarà più nemmeno un contagiato in nessuna squadra d’Europa? Non ci credo nemmeno se lo vedo”.

Print Friendly, PDF & Email