NEWS DELLA GIORNATA – Tutte le news della giornata giallorossa raccolte per voi in un articolo: buona lettura!

Qui Trigoria

La Roma è scesa in campo in mattinata per l’allenamento di rifinitura in vista della sfida di domani contro il Genoa. Gli uomini di Fonseca hanno studiato l’avversario in sala video, successivamente sono scesi in campo dove si è svolta una lunga seduta tattica e focus sulle palle inattive. Intanto prosegue il percorso di recupero degli infortunati Pastore, Mkhitaryan e Zappacosta. Out anche Perotti e Mirante che non sono stati convocati per la sfida di domani.

La conferenza di Fonseca

Dopo la seduta di rifinitura, Fonseca si è presentato in conferenza stampa per rispondere alle domande dei cronisti. Impossibile non toccare il tema Spinazzola, rientrato a Roma dopo il clamoroso stop alla trattativa con l’Inter per lo scambio con Politano: “Domani gioca con Santon. Spinazzola sta bene, si è allenato molto bene, giocherà domani, è pronto. E’ contento, mi sembra contento”. Non nasconde, però, l’amarezza per il mancato arrivo dell’esterno nerazzurro: “E’ vero che io volevo avere qui Politano, è vero, ma devo dire che ho totale fiducia in Petrachi e Guido, se loro hanno deciso così hanno ragione di decidere così. In questo momento stiamo cercando di trovare un altro giocatore, con Politano non verrà fatto un nuovo tentativo”. E una soluzione dovrà essere trovata in fretta, viste le preoccupazioni del tecnico portoghese per il rendimento e il numero di giocatori del reparto offensivo: “Sono preoccupato, devo essere onesto. Per questa importante settimana abbiamo solo Kluivert a sinistra e Under a destra. Dopo abbiamo solo Pellegrini come trequartista, per questo sono preoccupato”. Sul mercato in uscita è chiaro: “Jesus, Perotti e Pastore non sono sul mercato. Cetin resta con noi fino alla fine della stagione”. Sciolti i dubbi di formazione, dunque, per domani, vista l’assenza di Perotti e le defezioni di lungo corso come quelle di Pastore, Mkhitaryan, Zappacosta e le squalifiche di Florenzi e Kolarov.

La Roma porta l’Inter in tribunale

E’ scontro totale tra Roma e Inter. Dopo il mancato scambio, i giallorossi starebbero pensando di avviare un’azione legale contro i nerazzurri, visto il mancato rispetto dell’impegno precontrattuale e il danno d’immagine procurato a Spinazzola. Una brutta situazione che si poteva evitare, dato che Antonio Conte, allenatore dell’Inter, era favorevole allo scambio Politano-Spinazzola: “Era stata fatta una scelta tecnica, i calciatori erano d’accordo e a quella sono rimasto. Per altre questioni chiedete alla società. Nella testa di Matteo lui era già a Roma. Era andato lì, voleva rimanerci”

In casa Genoa

Tutto pronto anche in casa Genoa per la sfida di domani alla Roma e il tecnico rossoblu, Davide Nicola, in conferenza stampa ha voluto caricare l’ambiente: “Col duro lavoro, come questa settimana dove ho visto orgoglio e passione nei ragazzi, e sono sicuro che attraverso il lavoro arriveremo al nostro obiettivo. Li ho visti lavorare, so che abbiamo ampi margini di miglioramento ma se non lavori come facciamo non possiamo. Voglio che i ragazzi credano nel lavoro che stanno facendo. Sono certo che si potrà fare qualcosa di importante”. Sull’avversario l’allenatore del Crotone esprime rispetto, ma avvertendo i suoi di non avere paura: “Parliamo di un’ottima squadra, di un grande allenatore, hanno giocatori forti. Riescono ad interpretare le partite mantenendo una struttura definita. Stiamo parlando di una squadra che in trasferta produce numeri importanti ma il punto è cosa vogliamo fare noi. Abbiamo lavorato sapendo che loro hanno qualità ma le abbiamo anche noi”. E per l’impresa servirà tutta la forza del Ferraris: “Giocare nel nostro stadio dovrebbe far rizzare i peli per il giusto che ha, per l’energia che trasmette. È come mettersi a ballare senza sentire la musica. Sono inscindibili le cose. Il piacere di essere sostenuto dalla tua gente è una cosa tra le più belle. La cosa importante è che tu creda in quello che stai facendo. Ai ragazzi chiedo di credere nel loro lavoro perché io ci credo fermamente”.

Calciomercato Roma

Fonseca lo ha detto in conferenza stampa: la Roma è alla ricerca di un esterno offensivo per sostituire Zaniolo dopo l’infortunio al legamento crociato del ginocchio destro. Dopo il fallimento dello scambio PolitanoSpinazzola, sono due i profili che hanno preso quota nelle ultime ore: quello di Xherdan Shaqiri, esterno ex Inter ora in forza al Liverpool, e di Adnan Januzaj, ex ‘enfant prodige’ del Borussia Dortmund attualmente al Real Sociedad. Per il primo i ‘Reds’ sembrano fermi alla richiesta di 15 milioni di euro, mentre sul classe ’95 il club spagnolo sembra pronto a trattare sulla base del prestito con diritto di riscatto.

La Curva Nord contro Zaniolo

La Curva Nord ancora contro Zaniolo. Dopo i continui insulti alla madre del talento classe ’99 della Roma, oggi dal settore caldo del tifo biancoceleste si è alzato il coro: “Zaniolo salta con noi”. Un atteggiamento offensivo e irrispettoso verso il calciatore giallorosso che la scorsa settimana ha subito la rottura del legamento crociato del ginocchio destro che lo terrà fuori per almeno 4 mesi. La risposta del giallorosso non si è fatta attendere. Subito dopo la notizia, infatti, Zaniolo ha postato una ‘Stories’ sul suo profilo Instagram indirizzata proprio ai tifosi della Lazio con scritto: “Inferiori. Sempre forza Roma”. Poco prima di questo, però, il numero 22 aveva postato un’altra storia, con il video del coro e con il commento: ““Fate pena…tutti”, successivamente rimosso.

Senti chi parla

Sulle principali frequenze radiofoniche romane i temi principali di discussione sono il calciomercato e la partita di domani contro il Genoa. Alessandro Austini, a Tele Radio Stereo, condanna l’atteggiamento nell’Inter nella trattativa per lo scambio Spinazzola-Politano: “Spinazzola è quello che ne esce peggio da questa trattativa. L’impegno economico per l’ex Juve era notevole e l’Inter ha deciso di sfilarsi. Non sono stati corretti, non mi è piaciuto come si sono comportati”. Nando Orsi, intervenuto a Radio Radio, analizza le scelte di Fonseca: “Fonseca è un allenatore che si adatta, che è capace. Vede che c’è una situazione che deve essere risolta. È soltanto una variazione giusta a una squadra alla quale serviva di fare una cosa del genere. Cristante lì può essere una soluzione, com’è giusto che ce l’abbiano gli allenatori capaci, e Fonseca lo è. Se giochi sempre allo stesso modo le altre squadre ti prendono le misure”.

Print Friendly, PDF & Email

5 Commenti

  1. Januzaj è veramente forte, giovane, massiccio,veloce, ambidestro e sinistro al fin di cotone, magari………. diventasse della Roma.

  2. A sto punto spero che gli si rompa qualcuno a sti pecorari. E friedkin aumentasse il fatturato che non li voglio più senti sti quattro pecorari

  3. io ho giocato e allenato, ma dei bifolchi cosi non li ho mai incontrati e adesso a settantanni suonati potessi giocare 5 minuti il derby, non 1-10- gli spappolerei i marroni.!!
    Paul46

  4. peccato Matteo c avrebbe messo l anima per la ROMA …pero occhomuffo e auuuuxilio si sono voluti rivendicare dell inculata presa con Zaniolo e dopo Dzeko….Guerra a sti cinesi di m…e i loro sudditi

Comments are closed.