romanews-roma-ndg-pastore-balotelli-pellegrini-florenzi
Foto Getty

NEWS DELLA GIORNATA – Tutte le news della giornata giallorossa raccolte per voi in un articolo: buona lettura!

Qui Trigoria

ALLENAMENTO ROMA – La Roma continua la preparazione per la partita di domenica alle 15.00 contro il Brescia. Al centro sportivo Fulvio Bernardini, dopo un torello iniziale, i giallorossi hanno svolto lavoro tattico e partitelle a tema. Fazio è rientrato in gruppo, mentre per Spinazzola Perotti è stato svolto un lavoro personalizzato. Proseguono il percorso di recupero Kalinic Zappacosta.

La Roma recupera Pellegrini e Mkhitaryan

La Roma può finalmente mettersi alle spalle l’emergenza infortuni. Paulo Fonseca tira un sospiro di sollievo dopo un inizio di stagione non facile. Il portoghese ha dovuto spesso fare a meno di molti uomini cardine della sua squadra, continuamente ostacolati da numerosi problemi fisici. Ora la rosa è al completo. Ieri è tornato a Trigoria anche Kluivert, unitosi al resto dei compagni dopo l’ultima partita con l’Olanda U21. Altre buone notizie per FonsecaMancini è tornato a lavorare in gruppo. Il tecnico della Roma potrà contare su Pellegrini e Mkhitaryan contro il Brescia. Il numero 7 nei prossimi giorni si sottoporrà ad ulteriori controlli, ma in allenamento è sembrato totalmente recuperato. Ancora lavoro individuale invece per FazioPerotti e Spinazzola che potrebbe tornare a disposizione per il match di domenica.

Balotelli allontanato dall’allenamento

Il feeling tra Fabio Grosso e Mario Balotellnon decolla: l’attaccante è stato infatti allontanato dall’allenamento per stessa volontà del tecnico, che ha rimproverato il numero 45 di aver iniziato la seduta svogliato. Supermario ha quindi lasciato il centro sportivo in auto, in attesa di capire se ci saranno dei provvedimenti. “Balotelli è stato sostituito da Grosso durante le prove tattiche della partitella e ha raggiunto anzitempo gli spogliatoi”, la giustificazione dell’ufficio stampa del Brescia, che ha cercato di minimizzare l’accaduto.

I possibili investitori

La Roma potrebbe presto passare da un americano all’altro. Ieri, dopo le tante voci che si sono susseguite nei giorni scorsi, la società giallorossa ha confermato di aver avviato contatti con dei nuovi investitori. Si tratta proprio del Gruppo Friedkin, già accostato ai giallorossi in precedenza. Pallotta fa sul serio. Come riportato da Il Messaggero, il presidente giallorosso chiede 800 milioni per vendere la Roma. Prezzo che potrebbe lievitare qualora venisse realizzato lo stadio. Friedkin e non solo: il club giallorosso avrebbe già raccolto circa 20 manifestazioni di interesse. Fra i nuovi potenziali investitori ci sarebbero Mayhoola for Investments, della famiglia reale del QatarQatar Sport Investments proprietaria del PSGMubadala Development Company e Adia. Il Gruppo Friedkin sembra però deciso a presentare presto un’offerta in grado di battere la concorrenza.

L’Internacional su Pastore

Arriva un’indiscrezione di calciomercato dall’argentina che riguarda direttamente la RomaEduardo Coudet, prossimo a diventare il tecnico dei brasiliani dell’Internacional, ha chiesto alla società un investimento importante. Il desiderio dell’allenatore risponde al nome di Javier Pastore. L’argentino è il primissimo obiettivo per i biancorossi di Porto Alegre. Tuttavia il club difficilmente potrà accontentare il proprio tecnico visto il momento felice che sta vivendo in giallorosso ‘El Flaco’, tornato al centro del progetto.

L’Inter vuole Florenzi in prestito

Il futuro di Alessandro Florenzi rimane un’incognita. Il capitano della Roma sembra essere scivolato all’ultimo posto nelle gerarchie di Fonseca, che non lo schiera titolare ormai da 7 gare. A gennaio potrebbe già lasciare la capitale, almeno provvisoriamente. L’Inter vorrebbe prenderlo in prestito con diritto di riscatto per non dover versare cifre esorbitanti nelle casse della RomaFlorenzi andrebbe a ricoprire il ruolo di mezzala qualora i nerazzurri non riuscissero a portare a Milano giocatori come Tonali e Vidal. Possibile che nell’affare rientri anche Politano che i giallorossi sarebbero disposti a prendere se dovesse partire anche Perotti.

Senti chi parla…

Ecco cosa si dice sulle principali frequenze radiofoniche romane. Checco Oddo Casano a Centro Suono Sport: “Se un imprenditore dall’estero si muove in prima persona per curare da vicino la trattativa per l’acquisizione di un club, dimostra enorme professionalità, cura dei particolari e voglia di investire in un nuovo business, perché tale è e sarà eventualmente anche per Friedkin che non è di certo un tifoso incallito della Roma. Sono curioso di capire, qualora si concluda tutto in breve tempo, quale sarà il piano aziendale di sviluppo del brand giallorosso, il vero vulnus della gestione Pallotta”. Alessandro Austini a Tele Radio Stereo: “Pallotta è sempre lo stesso, ha commesso degli errori a causa del suo carattere. Non si è sforzato di capire il contesto, questo è il suo errore più grande. Non c’è stato dialogo, ma una barriera che ha creato situazioni da film. Per me è chiarissimo che lui è uno dei presidenti che ha fatto di più per la Roma: sta vendendo la società ad un prezzo che è quattro volte quello a cui l’ha acquistata nel 2011. Quindi come può la Roma non essere cresciuta in maniera straordinaria in questi anni? Nel calcio l’importante sono i trofei, per questo questa esperienza verrà giudicata come negativa. La trattativa attuale è iniziata a settembre, adesso c’è stata la svolta. Un percorso insieme a questo nuovo azionista? Si può prevedere, ma un duopolio crea confusione. La notizia per me è che si sta valutando un investimento nella società creata da Pallotta, lì dentro. E’ come se il consorzio restasse lo stesso. Mi sembra un investimento graduale in una scatola che già esiste”.

Claudia Belli




Print Friendly, PDF & Email
Claudia Belli
"Non c’è un altro posto del mondo dove l’uomo è più felice che in uno stadio di calcio". Datemi, poi, anche carta e penna per poterlo raccontare e allora sì che sarà tutto perfetto. Laureata in Mediazione Linguistica e Interculturale a La Sapienza, mi piace viaggiare per il mondo parlando più lingue possibili. Per il momento ne conosco 4: italiano, inglese, spagnolo e portoghese (anche la variante brasiliana), ma spero di poter ampliare il mio bagaglio linguistico il più presto possibile.