NEWS DELLA GIORNATA – Tutte le news della giornata giallorossa raccolte per voi in un unico articolo: buona lettura!

La conferenza stampa di Fonseca

Censi, Roma Radio: dopo Istanbul c’è grande entusiasmo. Quali rischi nasconde la trasferta di Verona?
“La partita di Istanbul è il passato, dobbiamo pensare al presente e alla partita con l’Hellas Verona. Domani abbiamo una partita difficile, contro una squadra molto buona e molto veloce in fase di attacco e molto aggressiva in fase difensiva. Sono la seconda squadra con meno gol subiti e questo è importante dirlo. Per questo motivo è una partita diversa rispetto a Istanbul, ma è difficile”.

Paonessa, Roma Tv: nell’ultimo periodo prima della sosta abbiamo parlato della difficoltà durante il momento di emergenza. Quali sono invece le difficoltà quando c’è abbondanza?
“E’ meglio quando abbiamo tutti i giocatori. Dopo è difficile decidere quali sono i migliori giocatori per la partita, ma è molto meglio quando abbiamo li abbiamo tutti a disposizione”.

Mangiante, Sky Sport: quale sarà la gestione di Mkhitaryan? E’ pronto per 90 minuti?
“E’ pronto. Non per i 90 minuti, ma ogni giorno sta meglio. Sta lavorando bene e penso che è un giocatore che può entrare in qualsiasi momento nella nostra squadra, ma non è pronto fisicamente per fare 90 minuti”.

A Istanbul ha giocato una grande partita Santon. C’è possibilità di rivederlo in campo? Che tipo di riflessione sta facendo sul ruolo?
“Abbiamo tre possibilità: Santon, Spinazzola e Florenzi. Florenzi è pronto, si è allenato con noi questi giorni. Per la decisione devo pensare alle caratteristiche dell’altra squadra, della partita e devo dire che Santon ha fatto una bellissima partita, ma anche Florenzi con il Brescia ha fatto una buona partita. Sono tre soluzioni e vedremo domani chi giocherà”.

Biafora, Il Tempo: Kluivert ha sempre giocato titolare tranne contro Atalanta e Milan, dove era squalificato. Si aspettava questo rendimento? Dove può migliorare?
“Quando sono arrivato a Roma era vero che per me Kluivert necessitava di migliorare nella fase difensiva. Abbiamo lavorato molto con Kluivert e penso che tutti noi possiamo vedere che è un giocatore diverso in questo momento in fase difensiva. E’ un giocatore intelligente, giovane che deve continuare a lavorare per migliorare nell’ultima scelta. Stiamo lavorando con Kluivert, ma ha tempo per imparare e migliorare, ma è un giocatore in un buon momento”.

Pastore, Il Romanista: la diffida di Mancini può pesare sulla sua decisione domani?
“No, Mancini giocherà”.

Pugliese, Gazzetta: subito dopo Istanbul lei ha detto che le era piaciuto l’atteggiamento della squadra. Per lei è più importante ambizione o coraggio?
“Tutte e due. Dobbiamo giocare sempre con questo atteggiamento e coraggio quando abbiamo la palla, sono due cose molto importanti per me in questa squadra”.

Maida, Corsport: circa un mese fa, dopo la partita con la Sampdoria, lei disse che senza tanti calciatori importanti era difficile raggiungere un certo tipo di performance. Quanto c’è e cosa c’è da migliorare?
“Devo dire che la squadra ha fatto una buona partita ed è l’importante il ritorno di tutti i giocatori, ma devo dire che dobbiamo continuare a lavorare per imparare a migliorare molte cose. E’ vero che per me la squadra è stabile difensivamente, ma mi piace un gioco di dominio sull’avversario. Non è facile qui in Italia, se vediamo le percentuali di possesso palla non sono molto diverse tra le squadre, ma mi piace quando la mia squadra ha un miglior dominio della gara col possesso palla e mi piace che la squadra giochi di più negli ultimi 30 metri. E’ una cosa che dobbiamo migliorare”.

Sta tornando prima del previsto Cristante: questo influenzerà le vostre scelte sul mercato?
“Non pensiamo al mercato ad un giocatore nella posizione di Cristante”.

De Angelis, Rete Sport: con il rientro di Diawara e Pellegrini si notata una Roma diversa, con Lorenzo un po’ più spostato verso destra e sembra un 4-3-3. E’ una cosa che ha studiato per le ultime due partita o se è per quella di domani?
“E’ una soluzione, vediamo. Abbiamo fatto due partite buone con questo ‘modulo’, ma dobbiamo vedere sempre le caratteristiche dei giocatori. Mi piace molto quando Pellegrini è un trequartista verso destra e dopo ci sono altre questioni di cui non posso parlare qui”.

Carboni, Centro Suono Sport: affrontate una squadra molto orientata con l’uomo. Teme una partita simile a quella con l’Atalanta?
“E’ vero che il Verona è una squadra molto simile all’Atalanta. Nei movimenti difensivi sono molto simili. Cosa possiamo fare? Oggi abbiamo allenato questa cosa e non posso dire qui, altrimenti domani l’allenatore dell’Hellas sa tutto sulla nostra squadra, ma abbiamo preparato un modo di giocare contro squadre che marcano a uomo”.

Rocchetti, Tele Radio Stereo: giovedì Dzeko ha dato la fascia di capitano a Smalling. E’ un segnale da entrambi che il giocatore vuole restare a Roma?
“Non è vero che io ho detto a Dzeko di passare la fascia a Smalling. Non avevamo Dzeko, Pellegrini, Florenzi, Kolarov in campo: io ero un po’ in dubbio e Dzeko ha deciso che doveva essere Smalling e per me ha deciso molto bene. Spesso noi non dobbiamo dare queste informazioni, i giocatori sanno chi sono i leader in campo”.

Le probabili formazioni di Hellas Verona-Roma

HELLAS VERONA (3-4-2-1): 1 Silvestri; 13 Rrahmani, 15 Bocchetti, 21 Gunter; 5 Faraoni, 34 Amrabat, 32 Pessina, 88 Lazovic; 20 Zaccagni, 14 Verre; 10 Di Carmine.
A disp.: 22 Berardi, 96 Radunovic, 33 Empereur, 27 Dawidowicz, 3 Vitale, 30 Wesley, 98 Adjapong, 8 Henderson, 4 Veloso, 25 Danzi, 9 Stepinski, 29 Salcedo, 66 Tutino.
All.: Ivan Juric.

BALLOTTAGGI: Di Carmine-Stepinski, Zaccagni-Salcedo.
INDISPONIBILI: Kumbulla, Badu, Bessa, Tupta, Pazzini.
IN DUBBIO: –
DIFFIDATI: Gunter.

ROMA (4-2-3-1): 13 Pau Lopez; 37 Spinazzola, 23 Mancini, 6 Smalling, 11 Kolarov; 21 Veretout, 42 Diawara; 17 Under, 7 Pellegrini, 99 Kluivert; 9 Dzeko.
A disp.: 63 Fuzato, 83 Mirante, 20 Fazio, 5 Jesus, 15 Cetin, 24 Florenzi, 18 Santon, 8 Perotti, 77 Mkhitaryan, 48 Antonucci, 19 Kalinic.
All.: Paulo Fonseca

BALLOTTAGGI: Spinazzola-Florenzi
INDISPONIBILI: Zappacosta (lesione del legamento crociato), Cristante (distacco del tendine del pube), Pastore (contusione all’anca).
IN DUBBIO: –
SQUALIFICATI: Zaniolo
DIFFIDATI: –

Arbitro: Guida di Torre Annunziata
Assistenti: Galetto – Longo
IV: Pairetto
VAR: Giacomelli
AVAR: Mondin

Trigoria

La Roma, archiviato l’importante successo in Europa League, torna a concentrare tutte le sue attenzioni nuovamente sul campionato. Domani i giallorossi affronteranno il Verona nella sfida in programma alle 20.45 al Bentegodi. Questa mattina la squadra di Fonseca è scesa in campo a Trigoria per la consueta seduta di rifinitura che ha previsto torello, lavoro tattico e partitella. PastoreCristante Zappacosta hanno continuato a svolgere lavoro individuale per recuperare dai rispettivi infortuni.

Ryan Friedkin, il figlio di Dan che ama il calcio: da qui nasce l’investimento sulla Roma

FRIEDKIN ROMA FIGLIO – Continuano le voci insistenti sul futuro societario della Roma. Da giorni si parla di un nuovo potenziale investitore finito sotto la lente d’ingrandimento in Italia: Dan Friedkin. Le trattative tra James Pallotta e l’imprenditore texano sembrano proseguire e presto potrebbero arrivare importanti novità. Friedkin si prepara a fare un investimento abbastanza oneroso per mettere le mani sul club giallorosso e in questo senso spunta un curioso retroscena che lo avrebbe convinto. Come riportato da La Gazzetta dello Sport, il figlio del magnate americano, Ryan, sembra essere totalmente coinvolto nel progetto. Non a caso è atteso a Roma la prossima settimana, per seguire da vicino la vicenda che ormai sembra vicina ad un’importante svolta. Il calcio lo ha stregato: proprio il suo grande entusiasmo per questo sport sembra essere stato fondamentale per convincere il padre ad investire nella società giallorossa.

Cristante migliora e intravede il rientro in campo

Bryan Cristante, da tempo alle prese con un fastidioso problema all’adduttore, sta migliorando migliora e ora sa quando potrà tornare in campo. Come riportato dal Corriere dello Sport, la terapia scelta dal professor Orava sta dando gli effetti sperati e a breve Cristante potrà iniziare ad aumentare i suoi carichi di lavoro. La scelta di non sottoporsi ad un intervento si è rivelata essere quella più giusta, riducendo di molto i tempi di recupero. Secondo lo staff medico della Roma potrà tornare in campo già il 5 gennaio 2020 contro il Torino.

Senti chi parla…alle radio

Il tema che ovviamente è stato più trattato sulle radiofrequenze giallorosse è stato il match contro l’Hellas Verona. Domani la Roma affronterà gli scaligeri al Bentegodi e le scelte di Fonseca non sono tutte definite. Rimane qualche dubbio sull’undici iniziale ,specialmente nel ruolo di terzino destro. Questi il parere di Austini a Tele Radio Stereo: “Non credo che ci sia molto da capire riguardo alla formazione, mi aspetto al massimo due cambi, di cui uno obbligato visto la squalifica di Zaniolo. Gli altri verranno confermati, in difesa vediamo perchè ieri Florenzi è tornato in gruppo. In questo momento mi sembra difficile togliere gli altri, mi aspetto che Mkhitaryan possa fare bene una parte di gara, se non era pronto a giocare 90 minuti giovedì non lo sarà nemmeno domani sera. Under è pronto per partire titolare, lo aspettiamo da tre mesi”.
Sul match di domani si è concentrato anche Furio Focolari a Radio Radio Pomeriggio. Questo il suo pensiero: “La partita più difficile ce l’ha la Roma che però dovrebbe vincerla. Il Verona è una squadra tosta, difensiva, però la Roma è più forte. La Roma vista in coppa mi sembra ritrovata, ma si usa il condizionale perchè 7 su 7 mi sembra complicato. Under? vale meno della metà di Zaniolo, ha delle giocate che il turco si sogna. Under può essere un valore aggiunto ma non un titolare, Zaniolo non si discute”.




Print Friendly, PDF & Email