NEWS DELLA GIORNATA – Tutte le news della giornata giallorossa raccolte per voi in un articolo: buona lettura!

Allenamento Roma

Ultimo giorno di allenamenti in casa Roma prima della sfida di domani al Tardini contro il Parma. La squadra di Fonseca ha svolto la rifinitura al Mapei Stadium: ha iniziato con un riscaldamento, per poi svolgere lavoro tattico e la classica partitella finale. I giocatori hanno lavorato tutti in gruppo, incluso Spinazzola che ieri si è unito al resto della squadra. Gli infortunati rimasti a Trigoria – Zappacosta, Pellegrini, Cristante, Kalinic e Mkhitaryan – hanno proseguito con il loro percorso di recupero.

Le parole di Fonseca

Dopo l’allenamento di rifinitura, Paulo Fonseca ha incontrato i cronisti nella classica conferenza stampa di vigilia. Il tecnico è ritornato, prima di tutto, sulla sconfitta di giovedì contro il Borussia Monchengladbach: “Abbiamo fatto una buona partita. E’ vero che abbiamo perso ma la squadra ha fiducia. Sì la squadra sta bene, tutti insieme abbiamo fatto una buona partita e io mi aspettavo che la squadra giocasse bene in questo momento. La squadra deve capire che dobbiamo giocare con grande ambizione e atteggiamento, le altre cose non le possiamo controllare”. Sull’avversario di domani, invece, l’ex Shakhtar massima attenzione: “E’ vero che questa squadra è molto forte in contropiede, l’azione individuale di Gervinho è molto pericolosa. Penso che domani avremo una partita molto difficile contro una buona squadra”. Infine, non poteva mancare la domanda sul particolare momento che sta vivendo Alessandro Florenzi, in panchina da cinque gare consecutive: “Ha sempre la possibilità di giocare perché lavora sempre bene, che è sempre pronto per aiutare la squadra. Questo è importante per me, sentire che Florenzi è sempre pronto per la squadra. Sta lavorando bene, è un’opzione”.

In casa Parma

Conferenza stampa anche per il tecnico del Parma, Roberto D’Aversa, che ha da subito espresso il suo grande rispetto e ammirazione per l’avversario di domani, vale a dire la Roma: “E’ una squadra importante e completa sotto tutti i punti di vista. Hanno giocatori di gamba e qualità. È terza in classifica e hanno un allenatore che sta facendo veramente bene”. Sarà una sfida difficile, dunque, ma D’Aversa sa cosa chiedere ai suoi giocatori: “Dal punto di vista nostro ci deve essere intensità, bisogna essere bravi nel fare la fase difensiva sia in pressione sia in attesa. Servono determinazione, coraggio e voglia di portare a casa il risultato. Quello che fa sempre la differenza è la determinazione a vincere il duello, qualsiasi esso sia”. Sugli infortunati, invece, la situazione non è delle migliori: “Rispetto all’ultima partita rientrano a pieno regime Cornelius e Gagliolo. Verranno in panchina anche Bruno Alves e Laurini che ha chiesto di stare vicino alla squadra. Vincent non è ancora pronto per essere utilizzato”. Nelle ultime ore, però, è arrivata un’altra brutta notizia per i ducali: non sarà della sfida Karamoh che ha accusato alcuni problemi fisici negli ultimi giorni.

Calciomercato, si insiste per Smalling

Chris Smalling si è preso la Roma. In poco tempo l’ex Manchester United è diventato uno degli uomini cardine della squadra di Fonseca. Per questo i giallorossi sembrano decisi a non lasciarlo andare a giugno. Si continua a trattare, dunque, con i ‘Reds’: il club inglese vorrebbe 18 milioni, bonus inclusi, ma per il momento la società capitolina sarebbe ferma a 15. Non solo: la Roma a gennaio potrebbe provare anche un assalto per Hysaj per rinforzare la fascia destra.

Senti chi parla alle radio

Sulle principali frequenze radiofoniche romane i temi di discussione sono la partita di domani contro il Parma e le tante panchine di Alessandro Florenzi. Ilario Di Giovambattista, ai microfoni di Radio Radio, si esprime così sulla sfida di domani: “Sarei sorpreso se la Roma si fermasse a Parma, anche la partita di giovedì è stata positiva”. Antonio Felici, invece, intervenuto a Centro Suono Sport, si sofferma sulla situazione del numero 24 giallorosso: “L’unico punto interrogativo è Florenzi: è l’unico che potrebbe dare il cambio a qualcuno della squadra. Se nemmeno domani si trova spazio per lui vuol dire che c’è un problema che non è tecnico. Non è un fuoriclasse, ma è sempre stato utile”.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here