romanews-roma-ndg-fonseca-karsdorp-raggi-mancini
Foto Tedeschi

NEWS DELLA GIORNATA – Tutte le news della giornata giallorossa raccolte per voi in un articolo: buona lettura!

Qui Trigoria

Brutte notizie da Trigoria. Alla vigilia della gara di Europa League contro il CSKA Sofia Santon finisce ko. Il terzino della Roma ha accusato un fastidio al flessore della coscia sinistra, saranno quindi necessari esami strumentali per valutare l’entità dell’infortunio. L’ex Inter non sarà dunque a disposizione di Fonseca per la gara contro i bulgari domani.

Le parole di Fonseca

 La Roma si avvicina al match di Europa League contro il CSKA Sofia di domani, ore 21, allo Stadio Olimpico. Oggi, già giorno di vigilia, i giallorossi si sono allenati nella seduta di rifinitura alle ore 11.20 presso Trigoria. Alle ore 14, invece, Paulo Fonseca ha parlato nella consueta conferenza stampa accompagnato da Karsdorp: ““Smalling partirà titolare. E’ importante far riposare chi ha giocato di più e dare fiducia a chi non ha giocato tanto. Per me è importante vedere questi ultimi, io ho fiducia in tutti. Smalling è importante per noi, non so se giocherà tutta la partita: è importante che torni nella miglior condizione fisica e quindi che giochi. Il CSKA Sofia ha battuto il Basilea, non ha fatto bene nelle ultime partite ma ha giocatori molto bravi. Hanno cambiato l’allenatore, non so cosa potrà succedere perché non lo conosco. Però penso che siamo preparati per tutte le situazioni“. Clicca QUI per leggere la conferenza completa.

Le parole di Karsdorp

“Sono felice di essere qui e di essere parte della squadra. Tutti conoscono la mia situazione dell’anno scorso. Questa stagione sono arrivato qui con la convinzione di giocare. Ho giocato nella pre-season e poi ho avuto l’infortunio. Ma sono molto contento di essere qui. Credo in tutto. Non sono lo stesso giocatore che ero quando la Roma mi ha comprato 3/4 anni fa. Ho avuto diversi infortuni negli ultimi anni, sono contento di stare bene e giocare con continuità. Devo migliorare in tutto, ma sono contento ora di giocare. Ed è ciò che vuoi quando sei un calciatore. Spero che posso tornare ad essere il calciatore di qualche anno fa”. Clicca QUI per leggere la conferenza completa.

Le parole dei tesserati del CSKA

Il CSKA Sofia è pronto per la partita con la Roma. Prima della partenza della squadra per la Capitale, ha parlato uno dei tre tecnici che guida ad interim la formazione bulgara dopo l’esonero di Belchev. Si tratta di Daniel Morales, ex giocatore del CSKA e fino a pochi giorni fa assistente dell’ex tecnico, sollevato dall’incarico dopo il sesto pareggio consecutivo in campionato. Morales, assieme ai colleghi Chomakov e Dinchev, è stato ora promosso alla guida della prima squadra in attesa di un nuovo allenatore. “Penso che la squadra abbia già giocato abbastanza partite e che sappia cosa fare – le sue parole alla partenza da Sofia alla stampa bulgara – Adesso bisogna pensare solo alla Roma, che farà la sua partita. Abbiamo le qualità per fare bene, non c’è niente di impossibile. Se vinciamo non sarà una sorpresa, perché questo è il CSKA. Non credo che la Roma ci sottovaluterà, è una grande squadra e non lo farà. Vorranno vincere, ma siamo pronti. Continuo a lavorare con la squadra come era prima, in un giorno non può cambiare niente. La squadra deve solo credere che questi risultati non sono stati raggiunti per caso”.

Respinto il ricorso per Mancini

 La UEFA ha deliberato sul ricorso presentato dalla Roma riguardo le tre giornate di squalifica inflitte a Gianluca Mancini dopo la partita contro il Siviglia della scorsa stagione. Il ricorso è stato respinto e di conseguenza il centrale giallorosso salterà la partita di domani contro il CSKA Sofia e la successiva contro il Cluj, dopo essere rimasto fuori dalla gara di esordio in questa edizione dell’Europa League contro lo Young Boys.

Raggi sullo stadio

In risposta al commento di un utente su Facebook, il sindaco di Roma Virginia Raggi è tornato a parlare del progetto dello Stadio della Roma dopo le polemiche della giornata di ieri con la Regione che faceva presagire un ulteriore possibile slittamento per l’approvazione definitiva: “Voglio rassicurare cittadini e tifosi: lo stadio della Roma si farà. Noi vogliamo realizzarlo e siamo al lavoro per raggiungere questo obiettivo. Sappiamo benissimo cosa significherebbe per la nostra città, la sua economia e il suo sviluppo. Ma soprattutto per migliaia di persone che potranno avere un lavoro. In questo momento difficile serve un grande investimento per Roma. Noi ci siamo. Nessuno blocchi quest’opera”.

Senti chi parla…

Ecco cosa si dice sulle principali frequenze radiofoniche romane. Francesco Balzani a Centro Suono Sport: “E’ “sublime” leggere che la colpa dei debiti della Roma è di Friedkin e della sua scelta di non vendere Zaniolo. Il prossimo bilancio sarà simile all’ultimo: se la Roma starà meglio è perché Friedkin metterà altri soldi, con Pallotta non si sarebbe iscritta al prossimo campionato. A parte con la Juventus, rispetto allo scorso anno il mio parere sulla Roma è lo stesso: ha giocatori di qualità importante ma ha problemi in difesa e di organico. Il livello della Serie A si è abbassato, in questo contesto la Roma può arrivare quarta ma la vedo ancora sotto a Inter, Juventus, Napoli e Atalanta. I giallorossi non sono più forti dello scorso anno. Da un anno e mezzo non vedo la Roma vincere contro una squadra migliore di lei: per la Champions è una outsider che ci crede poco”. Roberto Pruzzo a Radio Radio Mattino: “La Roma ancora non ha trovato la giusta via. Ci sono dei calciatori che possono dare di più e la squadra può crescere tutta insieme. La classifica al momento non è ottimale. In un campionato come questo gli ultratrentenni possono funzionare. I tre della Roma lì davanti sono ottimi giocatori, mi domando quanto possano durare. Anche a centrocampo ci sono buoni giocatori. L’assetto tattico non mi convince del tutto. Non so se sia meglio a 4 o 5. Questo fatto di dover subire è la cosa che mi lascia perplesso. Le prestazioni sono state buone ma non esaltanti. La squadra ha potenzialità che in certi momenti vengono meno. Friedkin novità assoluta, stanno capendo come funziona il calcio in Italia”.

Claudia Belli

Print Friendly, PDF & Email
Claudia Belli
"Non c’è un altro posto del mondo dove l’uomo è più felice che in uno stadio di calcio". Datemi, poi, anche carta e penna per poterlo raccontare e allora sì che sarà tutto perfetto. Laureata in Mediazione Linguistica e Interculturale a La Sapienza, mi piace viaggiare per il mondo parlando più lingue possibili. Per il momento ne conosco 4: italiano, inglese, spagnolo e portoghese (anche la variante brasiliana), ma spero di poter ampliare il mio bagaglio linguistico al più presto possibile.