NEWS DELLA GIORNATA – Tutte le news della giornata giallorossa raccolte per voi in un articolo: buona lettura!

Conferenza stampa Fonseca

La Roma si prepara ad affrontare l’Udinese nella prossima sfida di campionato in programma all’Olimpico. La rincorsa al quarto posto si fa sempre più complicata, ma una vittoria contro i bianconeri aiuterebbe sicuramente la squadra di Fonseca in questo momento. Queste alcune delle parole del tecnico portoghese alla vigilia del match di Serie A.

“Zaniolo si è allenato soltanto due giorni con noi, è un processo lungo, non è pronto adesso per essere convocato. Su Villar: vediamo domani, è pronto. L’esclusione di Under? Strategia delle partite, condizione del giocatore. E’ solo una questione di opzioni, ma come ho detto sempre, in questo momento abbiamo bisogno di tutti i giocatori e tutti possono giocare. Penso a Smalling solo per domani. Domani è pronto per giocare e giocherà. Mkhitaryan? Devo confessare che è un dubbio che ho per questa partita. Perché non è facile per un giocatore adesso fare tre partite di fila, con poco tempo di recupero, ma vediamo domani. Ho questo dubbio per domani: se Mkhitaryan giocherà o no. Non possiamo dimenticare che dopo due giorni giochiamo a Napoli. Pau Lopez? Si sta allenando con noi, ma non è pronto per giocare domani. Per questo giocherà Mirante, che ha fatto due buone partite”.

Roma, ufficiale: il prestito di Smalling prolungato fino al termine della Serie A

Chris Smalling terminerà il campionato di Serie A con la Roma. A rendere ufficiale l’accordo per il prolungamento del prestito è il Manchester United con una nota sul suo sito: “Smalling rimarrà allo Stadio Olimpico per il resto della stagione di Serie A, che è attualmente prevista fino all’inizio di agosto, a causa degli effetti della pandemia di COVID-19”, scrivono i reds. Da stabilire ancora il futuro del difensore inglese per le coppe europee che scatteranno al termine del campionato ad agosto.

Roma, deadline per la cessione del club il 31 agosto: ecco chi è interessato

Mentre sul campo la Roma prosegue la sua rincorsa verso la prossima Champions League, che si è fatta molto dura dopo la sconfitta di San Siro contro il Milan, sul fronte societario il club cerca di far rientrare da quello che dovrebbe essere il rosso di bilancio con cui verrà conclusa questa stagione, che si aggira sui 130 milioni. Parte di questo problema è stato causato dall’emergenza Covid-19, la quale ha regalato però al presidente Pallotta una possibilità di allentare momentaneamente la pressione. La Roma, infatti, grazie al Decreto Liquidità, può sospendere gli interventi per ripristinare il capitale sociale entro la fine del 2020, avendo così molto più tempo per provare a risanare i propri conti rientrando dal rosso di bilancio.

Le ipotesi per la cessione

Come riporta calciomercato.com, però, i soci del presidente Pallotta hanno messo alle strette il magnate per vendere nel minor tempo possibile. Per questo motivo sembra che una deadline per concludere le trattative sia stata fissata entro e non oltre il 31 agosto, ovvero al termine dell’attuale stagione sportiva. Dan Friedkin resta il compratore a cui la holding del patron sta dando la priorità, ma l’offerta base resta bassa e non supera i 575 milioni. In ambienti finanziari si vocifera di almeno altre due cordate interessate, di cui una vicina ai soci fondatori del gruppo Amazon, ma l’ipotesi di un’asta resta non solo lontana ma soprattutto improbabile.

Trigoria, visita degli ispettori federali

Continuano le ispezioni federali nei centri sportivi per verificare la corretta attuazione del protocollo medico-scientifico anti Covid. La Federazione ha comunicato a proposito sui propri canali ufficiali che oggi sono stati eseguiti ulteriori controlli sia nel centro sportivo della Roma sia in quello del Torino, proprio per accertare che le misure sanitarie vengano applicate correttamente. Gli ispettori, come di consueto, hanno acquisito tutta quanta la documentazione medica riguardante i tamponi e gli esami sierologici effettuati da tutti coloro che compongono il gruppo squadra.

Roma-Udinese: arbitra Guida, al VAR Di Paolo

Sono state rese pubbliche le designazioni arbitrali per la 29esima giornata di Serie A. La gara di giovedì tra Roma e Udinese, in programma alle ore 21:45 allo Stadio Olimpico, sarà diretta da Marco Guida. L’arbitro della sezione di Torre Annunziata sarà coadiuvato dagli assistenti Manganelli e Villa mentre il quarto uomo sarà Dionisi. Al VAR invece agiranno Di Paolo con il sostegno dell’AVAR De Meo.

Calciomercato

Si complica la pista che porta a Nahuel Bustos. Come riporta calciomercato.it oltre alla Roma, che ha già fatto dei sondaggi per il talento del Talleres, si sarebbero fatte avanti Valencia, Porto, Krasnodar e un club della Ligue 1. Attualmente la valutazione dell’attaccante è di circa 10-12 milioni di euro, ma la squadra giallorossa attualmente rimane in attesa di capire gli sviluppi, visto anche la delicata situazione societaria che ha raffreddato la trattativa tra le parti. In passato anche due società di Serie A, la Lazio e il Napoli, si sono interessate a Bustos, mentre è attesa a breve anche un’offerta dalla Premier League.

Appena un anno dopo il rinnovo di contratto festeggiato da tutto l’ambiente, il futuro di Edin Dzeko a Roma sembra tornare in bilico. E non per una richiesta del bosniaco che, anzi, nella capitale si trova molto bene con la sua famiglia. Ma perché senza Champions e con un monte ingaggi ancora troppo alto, lo stipendio del bosniaco (7,5 milioni di euro a stagione per i prossimi due anni) risulta particolarmente pesante per le casse del club. Per questo, secondo quanto riporta calciomercato.it, nelle scorse settimane agenti vicini alla società giallorossa avrebbero provato a sondare il terreno per capire se ci fossero ancora i margini per un ritorno di fiamma dell’Inter, dopo il lungo corteggiamento della passata stagione. E la risposta dalla società nerazzurra è stata positiva. D’altronde l’ad Marotta è alla ricerca di uno/due attaccanti (molto dipenderà dal futuro di Lautaro) e il classe ’86 resta molto apprezzato da Antonio Conte. Una sua permanenza fornirebbe, invece, l’assist alla società per valutare un possibile rinnovo con conseguente spalmatura.

Diego Perotti e Juan Jesus potrebbero presto volare in Turchia. La sessione estiva di calciomercato si aprirà ufficialmente tra due mesi e i due sembrano essere già sulla lista dei partenti stilata dalla Roma. Secondo quanto riportato da Fotomac.com.tr, il Fenerbahce sarebbe interessato al brasiliano e all’argentino, che ormai faticano a trovare spazio in giallorosso. Il ‘Monito’ è entrato in campo per disputare circa 20 minuti contro il Milan, mentre il difensore è stato ancora escluso per scelta tecnica.

Calendario competizioni europee 2020/2021

Comincia a delinearsi anche il calendario europeo per la prossima stagione. Come riporta su Twitter il giornalista di Sky Sport Alessandro Alciato la fase a gironi di Champions ed Europa League prenderà il via l’ultima settimana di ottobre. Per la prima competizione continentale i giochi si apriranno il 20 e il 21, mentre l’Europa League inizierà il 22. La fase a gironi si esaurirà pochi giorni prima di Natale e si entrerà subito nel vivo con la fase a eliminazione diretta sin 18 febbraio, con i sedicesimi di Europa League. Partite senza sosta anche nel mese di maggio: il 26 ci sarà la finale di Europa League, il 29 invece quella di Champions.

Senti chi parla…

Sulle principali frequenze radiofoniche della capitale si parla di calciomercato e del futuro della Roma. Queste le parole di Alessandro Vocalelli a Radio Radio Pomeriggio: “La Roma deve esultare dopo la fine positiva della trattativa Mkhitaryan. Fonseca sta facendo il suo, ma l’acquisto principale che dovrebbe fare la società è quello di un direttore sportivo. L’importante è che la squadra adesso non si sleghi definitivamente“. Queste invece le dichiarazioni di Checco Oddo Casano a Centro Suono Sport: “L’operazione Mkhitaryan va giudicata positivamente per le condizioni economiche e per il valore del calciatore, che ha avuto un paio di stop fisici nella prima parte di stagione, ma che negli ultimi mesi ha trovato una certa continuità. Se firmerà per un solo anno con opzione, è logico immaginare che in vista di una futura cessione del club, non si voglia aggravare ulteriormente il bilancio con contratti onerosi e pluriennali. Fonseca voleva fortemente questo riscatto e lo ha ottenuto, segno evidente che la sua panchina è solida”

Martina Cianni

Print Friendly, PDF & Email