NEWS DELLA GIORNATA – Tutte le news della giornata giallorossa raccolte per voi in un articolo: buona lettura!

Fonseca a rischio: Pochettino e Spalletti i possibili sostituti. Pallotta nega contatti con Mallett

Nonostante la rinnovata fiducia da parte di Pallotta nei confronti di Paulo Fonseca, il tecnico portoghese resta a rischio per la prossima stagione. La crisi di risultati della Roma dà vita all’eventualità che l’ex Shakthar possa abbandonare la panchina giallorossa nella prossima stagione. Franco Baldini allora valuta gli eventuali sostitut. Il preferito è Pochettino (ex allenatore del Tottenham e attualmente senza panchina) che, però, aspetta una big europea. Altra ipotesi sarebbe il ritorno di Luciano Spalletti. Per il tecnico toscano sarebbe il terzo capitolo sulla panchina capitolina. Nel frattempo, il presidente della Roma nega di aver avuto qualsiasi tipo di contatto con Jeffrey Mallett, co-proprietario dei San Francisco Giants. L’americano nei giorni scorsi era stato infatti accostato alla presidenza del club capitolino, ma per ora sembra non esserci nulla di concreto.

Calciomercato Roma, il Benevento punta Villar. Altri 12 giallorossi sul mercato

La neo-promossa in Serie A punta un neo-arrivato alla Roma. Si tratta di Gonzalo Villar. Il tecnico Inzaghi avrebbe messo nel mirino lo spagnolo giallorosso, e il Benevento proporrebbe la formula del prestito. I capitolini, dal canto loro, gradirebbero tale alternativa e le operazioni dovrebbero essere avviate. L’ex Elche però non è l’unico ad essere sul mercato. Dopo gli acquisti di Mkhitaryan e Pedro a parametro zero, infatti, la priorità della Roma è vendere, partendo dagli esuberi.  Da Olsen a Florenzi, passando per Schick, Coric e Karsdorp. Tutte cessioni che potrebbero permettere di fare cassa. Ma non solo, anche Santon, Bruno Peres, Diawara, Cristante, Perotti, Kluivert e Pastore sarebbero ‘sacrificabili’. L’input dato agli agenti è chiaro: sondare il terreno e trovare acquirenti. Discorso diverso per Under, per il quale Baldini vorrebbe ottenere il massimo. L’attaccante turco è richiesto dal Napoli che ha offerto alla Roma 25 milioni di euro (pagati a rate) più 6 di bonus, ma i capitolini temporeggiano.

Infortunio Smalling, domani esami strumentali all’adduttore

Possibile nuova tegola per la Roma. Contro Napoli, oltre alla gara stessa, i giallorossi hanno perso anche Chris Smalling, uscito dal campo per un fastidio all’adduttore destro. Il difensore inglese domani si sottoporrà agli esami strumentali per capire l’entità dell’infortunio. In seguito verranno stabilite le tempistiche di recupero. I capitolini sperano di poter recuperare l’ex Manchester United il prima possibile, soprattutto visto il denso calendario dei prossimi giorni.

Stadio della Roma, domani il vertice Raggi-M5S per discutere la due diligence

Si terrà domani pomeriggio alle 18.30 il vertice in Campidoglio, inizialmente previsto per oggi, della maggioranza M5S per discutere del progetto. Secondo quanto si apprende, la sindaca di Roma Virginia Raggi incontrerà i consiglieri di maggioranza per esaminare la due-diligence svolta su tutta la documentazione inerente la realizzazione dello stadio di Tor di Valle. Si tratta di una relazione richiesta dalla prima cittadina subito dopo l’avvio dell’inchiesta da parte della magistratura. Alla riunione sarà presente anche il gruppo tecnico dei dirigenti del Comune di Roma che si è occupato della due-diligence.

Il Coronavirus cambia anche il calciomercato di Serie A

Non solo la Roma, anche il resto della Serie A dovrà adattarsi ad un nuovo tipo di calciomercato post-Covid. Secondo un’analisi di EY sui conti delle società italiane del pallone, la “campagna trasferimenti” 2020-21 dovrebbe vedere una riduzione del 20% delle operazioni riguardanti i calciatori, 291 da 355 della stagione precedente, con un controvalore complessivo più magro di circa 600 milioni. L’ammontare stimato si aggira sugli 830 milioni a fronte degli 1,4 miliardi del 2019-20. Il prezzo medio per ogni operazione onerosa di scambio giocatori dovrebbe scendere del 23% a 5,5 milioni. L’attuale crisi economica, oltre ad avere impatti sull’operatività del business delle squadre, limiterà ulteriormente queste fonti di finanziamento: passeranno da circa 350 milioni delle ultime due stagioni a circa 100 milioni comportando inevitabilmente una diminuzione degli investimenti rispetto all’anno precedente.

Scomparso Ennio Morricone a 91 anni: il saluto della Roma e l’omaggio della Serie A

Nella notte è scomparso Ennio Morricone, a causa di una caduta e alla conseguente rottura del femore. Il grande musicista e compositore, autore delle colonne sonore più belle del cinema italiano e mondiale da Per un pugno di dollari a Mission a C’era una volta in America da Nuovo cinema Paradiso a Malena, aveva 91 anni. Il premio Oscar aveva la fede giallorossa. Le sue musiche hanno contribuito alla composizione del video che celebrava l’iniziativa della Hall of Fame della Roma, precisamente Estasi dell’Oro. Per onorare la sua memoria, da domani a giovedì ogni gara di Serie A vedrà i giocatori entrare in campo sulle note di ‘C’era una volta in America’. Una celebrazione sentita per uno dei più famosi artisti italiani, che sempre ha ricordato, nel corso della sua vita, la passione e vicinanza che aveva per il mondo del calcio.

Coronavirus, il bollettino del 6 luglio: 208 i nuovi casi, di cui metà in Lombardia

 Arriva il consueto bollettino della Protezione Civile con i dati relativi al Coronavirus in Italia. Nel nostro paese le persone complessivamente risultate positive, compresi guariti e deceduti, sono 241.819. Le vittime, in totale, sono 34.869, con 8 decessi nelle ultime 24 ore (ieri 7). Il totale dei positivi, compresi morti e guariti, registra un incremento di 208 casi (ieri erano 192). Di questi, 111 casi sono in Lombardia. Le persone guarite nelle ultime 24 ore sono 133 per un totale di 192.241. I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 72, cioè 2 in meno rispetto a ieri. Le persone ricoverate con sintomi sono 946. Sono invece 13.691 le persone in isolamento domiciliare. I tamponi sono finora 5.660.454, in aumento di 22.166 rispetto a ieri.

Senti chi parla…

Sulle principali frequenze radiofoniche romane il tema della giornata è stata la sconfitta contro il Napoli di ieri sera. E le opinioni sono contrastanti.  Francesco Balzani a Centro Suono Sport: “Incredibile che si giustifichi una sconfitta con il Napoli in tenuta Capri. Con Dzeko, Mkhitaryan e Pellegrini è fisiologico che si veda qualcosa di meglio rispetto all’Udinese, ma la prestazione generale è comunque mancata. Il Napoli ha messo in evidenza i limiti della rosa”. Franco Melli a Radio Radio Mattino: “Ho visto dei miglioramenti anche dal punto di vista del temperamento, mi è sembrata una squadra più equilibrata ma non basta contro il Napoli perché c’è la differenza tecnica.”. Prese in esame anche le condizioni di alcuni giocatori. Giovanni Parisi a Centro Suono Sport: “Non ho visto questi grandi progressi ieri. Fonseca spesso in passato ha insistito sul coraggio, ma non ne vedo, come non vedo le idee di gioco del mister, troppo spesso osannate. Pellegrini? Deve capire e decidere cosa fare da grande”. Roberto Renga a Radio Radio Mattino: “La Roma migliore post virus, ma non per demeriti dei giallorossi il Napoli ha vinto. Io Zaniolo l’avrei fatto entrare contro il Parma, ieri non era in grado di dare una mano alla Roma”.

Print Friendly, PDF & Email

2 Commenti

  1. Spalletti mai più, ci manca questa. Odia la Roma, servono ulteriori prove?
    Pochettino sì, ma perché mai dovrebbe venire? Con un’altra societá, forse.

  2. Oddio, Pochettino ha un carattere un po’ difficile e non mi sembra abbia ottenuto alla fine tutti questi gran risultati….Se devo pensare in grande, con un’altra dirigenza, ormai mi pare chiaro, l’ex Pep Guardiola, o Mourinho. Per continuare a vivacchiare in classifica tra Europa Ligue e Champions, secondo me forse può restare Fonseca o basta un allenatore tipo Ranieri.

Comments are closed.