romanews-roma-ndg-christie-florenzi-villar-perez
Foto Getty

NEWS DELLA GIORNATA – Tutte le news della giornata giallorossa raccolte per voi in un articolo: buona lettura!

Qui Trigoria

Il derby è ormai passato e ora la Roma deve concentrarsi sulla prossima sfida di campionato. Sabato i giallorossi affronteranno il Sassuolo nella sfida in programma al Mapei alle ore 20.45. Questa mattina la squadra di Fonseca è tornata ad allenarsi a Trigoria. Lavori differenziati per il gruppo, diviso tra chi ha giocato e chi no. Zaniolo, Diawara, Zappacosta e Mkhitaryan proseguono con i rispettivi percorsi di recupero. Assente Mirko Antonucci, ormai ad un passo dal diventare un nuovo giocatore del Vitoria Setubal.

Quasi fatta per Carles Perez

Finalmente sbloccata la trattativa tra Roma Barcellona per Carles Perez: i blaugrana si accontenteranno di una percentuale sulla futura rivendita dell’attaccante. La Roma verserà nelle casse del Barcellona 15 milioni di euro. Lo spagnolo dovrebbe arrivare nella capitale già domani, per sottoporsi alle visite mediche di rito e firmare il contratto con i giallorossi.

Il Valencia su Florenzi

Il Valencia ha chiesto informazioni alla Roma per Florenzi. Il numero 24 giallorosso, insieme al suo agente Alessandro Lucci, sta valutando la proposta degli spagnoli e non è escluso che possa accettarla. Le trattative proseguono, ma il nodo sarebbe la formula. Il Valencia vorrebbe Florenzi in prestito con obbligo di riscatto legato alla qualificazione in Champions League e quindi al raggiungimento del quarto posto in campionato. La Roma e l’entourage del giocatore invece vorrebbero una cessione a titolo definitivo o con obbligo di riscatto certo.

Il sostituto di Florenzi

La Roma sarebbe già al lavoro per trovare un sostituto per il capitano giallorosso. Petrachi avrebbe già contattato il Fulham per Cyrus Christie. Il difensore classe ’92 potrebbe quindi prendere il suo posto.

Per Nzonzi c’è anche la Cina

Steven Nzonzi si prepara a dire addio al Galatasaray. Per il centrocampista ancora di proprietà della Roma, sarebbe arrivata un’offerta dalla Cina. Il Guangzhou Evergrande, che lo vorrebbe in prestito per 18 mesi con opzione di acquisto obbligatoria. La squadra di Cannavaro sarebbe disposta a pagare l’intero stipendio di Nzonzi, eventualità molto gradita alla Roma. C’è tempo fino al 28 febbraio, giorno in cui terminerà ufficialmente la sessione di mercato in Cina, per chiudere un’eventuale trattativa.

Senti chi parla…

Ecco cosa si dice sulle principali frequenze radiofoniche romane. Max Leggeri a Centro Suono Sport: “La Roma sta cedendo Florenzi, la Roma sta cedendo il suo capitano. Non un fulmine a ciel sereno, perchè sono settimane che si paventa questa ipotesi, ma certamente una notizia che non mi rende affatto felice. Si sta svendendo un calciatore di livello, eclettico, che può giocare in qualsiasi posizione del campo, che potrebbe ancora esser utile alla causa. Di contro arriveranno dei ragazzini, dei carneadi nelle proprie squadre di appartenenza. Qui si è rigirato il mondo! E’ in corso un’opera di ‘Torinizzazione’, non può esser chiamata altrimenti tale strategia. Si vende Florenzi a 15 milioni e si acquista Ibanez a 10 milioni dopo 19 minuti ufficiali? Ennesima operazione da dilettanti allo sbaraglio. Siamo ormai assuefatti a qualsiasi decisione venga presa, senza che nessuno si opponga fermamente a questa politica di ridimensionamento”. Alessandro Austini a Tele Radio Stereo: “Pedro? Non so come sta, quest’anno ha giocato poco o quasi per nulla. Il giocatore non si discute, è l’uomo delle finali. Il suo piede preferito però mi sembra il destro. Certo se devo pensare a sei mesi ti dà una mano più lui di Carles Perez, che dovrebbe capire dove arriva, capire quello che vuole Fonseca da lui. Però in prospettiva sarebbe meglio prendere lui piuttosto che un quasi 33 enne. Under? Parla poco l’italiano e lui ha avuto difficoltà a capire quello che voleva Fonseca da lui, tanto che a un certo punto il mister si è arreso… Se Zappacosta dovesse tornare a fine febbraio, mi chiedo: ma Florenzi?”

Claudia Belli

Print Friendly, PDF & Email
Claudia Belli
"Non c’è un altro posto del mondo dove l’uomo è più felice che in uno stadio di calcio". Datemi, poi, anche carta e penna per poterlo raccontare e allora sì che sarà tutto perfetto. Laureata in Mediazione Linguistica e Interculturale a La Sapienza, mi piace viaggiare per il mondo parlando più lingue possibili. Per il momento ne conosco 4: italiano, inglese, spagnolo e portoghese (anche la variante brasiliana), ma spero di poter ampliare il mio bagaglio linguistico il più presto possibile.

2 Commenti

Comments are closed.