NEWS DELLA GIORNATA – Tutte le news della giornata giallorossa raccolte per voi in un articolo: buona lettura!

Roma, oggi a Trigoria partita di un’ora

La ripresa della Serie A è sempre più vicina e la Roma continua a lavorare a Trigoria per non farsi trovare impreparata. I giallorossi hanno iniziato a fare sul serio: come riportato da gazzetta.it, oggi i giocatori hanno disputato una partita di un’ora sotto lo sguardo attento di Paulo Fonseca. Quasi un vero e proprio match dopo l’ultima gara di campionato disputata tre mesi fa contro il Cagliari. Il tecnico portoghese ha osservato con attenzione soprattutto Pastore, Diawara e Zappacosta, tornati da poco ad allenarsi dopo i rispettivi infortuni. A centrocampo scelte le coppie VillarCristante e VeretoutDiawara, in difesa invece si è fatto notare Ibanez, che ha giocato accanto a Smalling. Ancora out invece Zaniolo, Pau Lopez e Perotti.

Coronavirus, bollettino Protezione Civile

Come di consueto oggi alle ore 18.00 la Protezione Civile ha comunicato gli ultimi dati relativi all’emergenza Covid-19 in Italia: “A oggi, 2 giugno, il totale delle persone che hanno contratto il virus è di 233.515, con un incremento rispetto a ieri di 318 nuovi casi. Il numero totale di attualmente positivi è di 39.893, con una decrescita di 1.474 assistiti rispetto a ieri. Tra gli attualmente positivi, 408 sono in cura presso le terapie intensive, con una decrescita di 16 pazienti rispetto a ieri. 5.916 persone sono ricoverate con sintomi, con un decremento di 183 pazienti rispetto a ieri. 33.569 persone, pari all’84% degli attualmente positivi, sono in isolamento senza sintomi o con sintomi lievi. Rispetto a ieri i deceduti sono 55 e portano il totale a 33.530. Il numero complessivo dei dimessi e guariti sale invece a 160.092, con un incremento di 1.737 persone rispetto a ieri”.

Figc, Gravina parla della ripresa

Il presidente della FIGC Gabriele Gravina ha rilasciato un’intervista a Il Romanista. Queste alcune delle sue parole sulla ripresa del campionato di Serie A: “Il calcio riparte perché è una speranza per tutto il paese. I tifosi hanno ragione e li capisco. Io sono il primo tifoso del calcio. Ma come si può pensare che nel momento in cui riparte tutto il paese il calcio debba restare fermo? Come si può pensare che se non parte adesso possa ripartire ad agosto o settembre? Se non riesce a ripartire oggi convivendo in qualche modo col virus poi c’è il rischio che la contagiosità possa aumentare di nuovo a settembre e allora che si fa? Si aspetta il vaccino? E quando arriva? E nel frattempo le 100.000 persone che lavorano nel settore? E i dodici settori merceologici li abbandoniamo? A livello internazionale stanno ripartendo tutti, io non volevo prendermi il titolo dell’Equipe, “Come degli scemi”, noi non ce lo facciamo dire. E faremo anche qualcosa per onorare chi ha lavorato duramente, chi non c’è più, chi soffre per i lutti”.

Calciomercato

Molto spesso accostato alla Roma, il difensore spagnolo Nacho resta in orbita giallorossa. Secondo quanto scrive il portale iberico todofichajes.com, il Real Madrid lo ha messo sul mercato e il costo del suo cartellino è di circa 10 milioni di euro. Inoltre il duttile centrale difensivo sembrerebbe gradire l’ipotesi italiana, con il Napoli pronto a inserirsi nella corsa al fianco della Roma.

La sessione estiva di calciomercato si avvicina e la Roma sembra intenzionata a continuare ad investire sui giovani. L’ultimo colpo messo a segno lo conferma. Secondo quanto riportato da alfredopedulla.com, i giallorossi hanno acquistato Suf Podgoreanu, attaccante classe 2002 del Maccabi Haifa. Il giocatore era finito nel mirino della società giallorossa ormai da qualche mese e ha presto trovato l’intesa giusta con il suo entourage. Al club israeliano andrà un indennizzo di 100 mila euro.

Primi test atletici anche per la Roma Primavera. Nella lista dei 24 convocati da mister Alberto De Rossi non ci sono i giocatori stranieri tornati in patria e che sono in attesa di poter rientrare in Italia. Tra questi, come riporta il Tempo, ci sono Estrella e Plesnierowicz che sono in giallorosso in prestito con diritto di riscatto. Opzione che non verrà esercitata dai giallorossi. Petrachi e De Sanctis hanno già comunicato la decisione agli agenti dei calciatori. Il brasiliano era arrivato alla Roma in prestito oneoroso, 60mila euro, per un anno e mezzo dal Ferroviaria di San Paolo, mentre il polacco in prestito gratuito dal Lech Poznan. Estrella poteva essere riscattato per 600mila euro e Plesnierowicz per 500mila più eventuali bonus ma la scelta della Roma è stata diversa.

Radja Nainggolan, 32 anni, è attualmente in prestito al Cagliari dall’Inter. Il belga, come riportato da Il Tempo, sta facendo di tutto per tornare a vestire la maglia giallorossa e ha, infatti, già comunicato che sarebbe disposto a ridursi l’ingaggio. Dall’Inter, però, fanno sapere che al momento non ci sono stati contatti con la Roma e che non c’è nessuna intenzione di girare in prestito il calciatore per un’altra stagione. Nainggolan, al 30 giugno, avrà un importante valore residuo a bilancio di 19 milioni.

A Paulo Fonseca piace una figura offensiva agile, in grado di scendere sulla trequarti. Come scrive La Gazzetta dello Sport, Moise Kean – proprio per questo – potrebbe fare al caso suo. Il calciatore è apprezzato in casa Roma, dove stanno lavorando per lui con Raiola per un prestito con diritto di riscatto. A destra, nel ruolo di terzino, piace invece Montiel. L’argentino del River Plate costa 10 milioni e potrebbe essere un buon affare per i giallorossi. Una possibile alternativa è Faraoni, seguito anche dalla Lazio.

Senti chi parla…

Sulle principali frequenze radiofoniche della capitale si parla del futuro societario della Roma. Questo l’intervento di Nando Orsi a Radio Radio Mattino: “Le aziende di Friedkin non sono andate benissimo. È ovvio che abbia offerto meno, ma ci siamo anche sorpresi quando ha offerto di più. 550 milioni mi sembra comunque una grande cifra per la Roma, mi sembra una super valutazione”. Queste invece le parole di Marione a Centro Suono Sport: “Sono felice che i tifosi della Roma siano tornati alla carica. La gente non ne può più purtroppo. La storia di Pallotta sembra proprio un disastro. Il fatto che la Roma sia alla chiacchiera di tutti, perché tutti mirano ai nostri giocatori migliori che sono Pellegrini e Zaniolo, è vergognoso”.

Martina Cianni

Print Friendly, PDF & Email