NEWS DELLA GIORNATA – Tutte le news della giornata giallorossa raccolte per voi in un articolo: buona lettura!

I rientri dei nazionali

Buone notizie per Paulo Fonseca. Il tecnico giallorosso può riabbracciare in anticipo Cengiz Ünder. L’ala turca, infatti, è stata premiata dal Ct Günes per la qualificazione ad Euro 2020 e ha lasciato in anticipo il ritiro della propria nazionale. Resta in Turchia invece Cetin, che in questo ultimo match potrebbe trovare l’esordio. Il prossimo a rientrare sarà Kolarov, martedì 19, dopo aver giocato entrambe le gare con la sua Serbia. Mercoledì 20 sarà il turno di FlorenziZanioloPauLopez e Dzeko mentre il 21 torneranno a Roma Justin Kluivert e Daniel Fuzato.

Crolla la Roma femminile

Si ferma a quattro la striscia di vittorie consecutive della Roma femminile. Le giallorosse di Betty Bavagnoli escono sconfitte 2-1 dal campo della Florentia San Gimignano e restano così ferme a 12 punti in campionato. Decide una rete di Martinovic nel primo tempo e il raddoppio di Kelly nella ripresa. Inutile il gol di Thomas per le giallorosse.

Le parole di Bavagnoli dopo il match

La Roma femminile si ferma dopo 4 vittorie consecutive. Le giallorosse guidate da Bavagnoli, infatti, sono uscite sconfitte per 2-1 dalla sfida contro la Florentia. Malgrado le tante occasioni da gol la Roma non è riuscita a raggiungere il pareggio. Ecco le parole dopo il match di Bavagnoli a Roma tv: ”La Florentia è stata più squadra di noi, più determinata e con più cattiveria agonistica su tutti i palloni. Ha vinto tutti i contrasti, noi siamo sempre arrivate tardi. Non siamo state brave e queste cose si pagano. Devo fare i complimenti comunque alla mia squadra che ha reagito bene nel secondo tempo. Prendere un gol dopo pochi minuti o trovare un terreno difficile fa parte del calcio. Se vogliamo crescere dobbiamo essere una squadra che tira sempre fuori quella personalità che oggi è mancata, oltre a tanti momenti in cui non ci abbiamo creduto abbastanza. Non ci sono giustificazioni, bisogna solo riflettere su che tipo di squadra vogliamo essere. Ci prendiamo le nostre responsabilità e lavoriamo per il futuro. Dover affrontare la prossima settimana la Juventus ci permette di proiettarci verso una partita che sicuramente dovrà essere diversa. Dovremo sistemare alcune cose dal punto di vista tattico. Nel secondo tempo abbiamo avuto tante occasioni per poter pareggiare, ma dovevamo crederci altrimenti non faremo passi avanti”.

I movimenti di calciomercato

La Roma è alla ricerca di un vice-Dzeko e il nome più gettonato in questi ultimi giorni è quello di Moise Kean, in rottura con l’Everton. Il classe 2000, per stessa ammissione del padre, non si è mai ambientato in Premier League e gradirebbe un rientro in Italia. Secondo quanto riporta Ilario Di Giovambattista a Radio Radio, al momento non esisterebbe nessuna trattativa per l’attaccante, né tanto meno interesserebbe al ds Petrachi. Invece uno degli obiettivi di mercato della Roma potrebbe sfumare: Dani Olmo è stato richiesto dal Manchester City. A volere il calciatore sarebbe proprio Pep Guardiola, costretto a rincorrere il Liverpool in Premier League. Lo spagnolo ha stregato molte società, compreso il Manchester City. Il talento della Dinamo Zagabria sarebbe stato messo nel mirino di Pep Guardiola. I ‘Citizens‘ potrebbero offrire una cifra vicina ai 40 milioni, mettendo così in forte difficoltà tutta la concorrenza, composta anche da Roma Juventus. Nel mercato in uscita c’è Bruno Peres. Il terzino di ritorno dall’esperienza brasiliana non interessa a Fonseca. Come anticipato giorni fa da Romanews, Peres non rientra nei piani del tecnico portoghese e dovrà quindi cercare casa altrove. Secondo quanto riporta Tuttosport, potrebbe essere quindi girato in Serie B. La Salernitana vuole infatti provare l’approdo nella massima categoria e per farlo starebbe pensando proprio al brasiliano.

Le parole del Ct Mancini

Alla vigilia del match tra Armenia Italia che si disputerà lunedì 18 alle 20,45, Roberto Mancini ha parlato in conferenza stampa. Il tecnico ha commentato il suo inizio stellare con gli azzurri che hanno strappato il pass per Euro 2020. Ecco le sue parole:  “Non mi aspettavo dieci vittorie ma sì che mi aspettavo la qualificazione. Non volevamo subito vincere, non era quello l’obiettivo. Ma volevamo fare qualcosa per riportare la gente vicina alla Nazionale e volevamo rimettere i giocatori al servizio dell’Italia. Bravi i giocatori. Quando ho spiegato alla squadra il mio progetto dissi ‘serve fare qualcosa di diverso, serve gestire la partita, serve recuperare palla alta’, il resto lo hanno fatto questi ragazzi. La squadra mi ha sorpreso. Credevo di trovare un’identità tra marzo e aprile. Invece no, hanno colto l’occasione da subito. Quando servirà diramare i 23…servirà andare in conclave”.




Print Friendly, PDF & Email