NEWS DELLA GIORNATA – Tutte le news della giornata giallorossa raccolte per voi in un articolo: buona lettura!

Coronavirus, il bollettino della Protezione Civile

La Protezione Civile ha emanato il bollettino quotidiano delle 18:00. Si è fermata la tendenza nel calo dei contagi, che è durata per 4 giorni: oggi 4.492 le persone risultate positive (ieri erano 3.492). I decessi di oggi sono stati 712, mentre i guariti 999. Il totale dei contagiati attivi sale a 62.013. I guariti, invece, hanno superato quota 10mila. Miozzo ha poi aggiunto: “E’ importante che ci sia un rallentamento della curva, ma non possiamo aspettarci un’improvvisa diminuzione. Dobbiamo osservare nei prossimi giorni gli effetti delle decisioni prese. Stiamo già analizzato la ragione del piccolo incremento di oggi. L’ipotesi è che ci sia stato un accumulo di risultati di tamponi fatti nei giorni precedenti. Ma la cosa importante è la velocità di incremento della curva che apparentemente sembra rallentare”.

Coronavirus, in Inghilterra vengono annullati i primi campionati

Gli effetti a lungo termine del coronavirus iniziano a farsi vedere nel mondo del calcio. In Inghilterra, infatti, sono stati annullati i primi campionati. Le competizioni coinvolte vanno dalla terza alla sesta lega del National League System (la cosiddetta non-league, vale a dire i campionati sotto il sistema di Lega inglese, le prime quattro divisioni) ed è copreso anche il campionato femminile, che si concluderanno infatti senza assegnazione di titoli, promozioni e retrocessioni.

Le parole di Paulo Fonseca

Paulo Fonseca ha rilasciato un’intervista all’emittente televisiva portoghese Sic. Queste alcune delle sue parole: “Mi sento al sicuro qui, il club ci offre le migliori condizioni per degli eventuali problemi, abbiamo tutto a disposizione. Ad esempio, qui a Roma c’è uno dei principali ospedali. Come gestisco il lavoro da casa? Siamo sempre in contatto con la squadra, è importante non fermarci completamente in questo momento. Il preparatore atletico Nuno Romano è quello che ha più lavoro in questo momento”.

Le parole del presidente FIGC Gravina

La Serie A e il calcio europeo sono fermi. Non è ancora chiaro quando i club potranno tornare ad allenarsi, ma nel frattempo il presidente della FIGC, Gabriele Gravina, ha rilasciato un’intervista ai microfoni di Sky Sport. Queste alcune delle sue parole: “Il calcio ha dimostrato una grande sensibilità nel cercare di stare vicino ai tifosi, con messaggi di solidarietà ma soprattutto con atteggiamenti. Io vorrei aggiungere anche un piccolo tassello, oggi la Federazione mette a disposizione il suo gioiello, abbiamo proposto di mettere a disposizione delle emergenze il centro tecnico di Coverciano. Due settimane fa abbiamo messo a disposizione una palazzina, oggi tutta la nostra foresteria e l’auditorium. Questo è il calcio che mostra il suo vero lato, quello che sta vicino ai suoi tifosi. Siamo pronti a mettere in campo tutte le nostre energie per percorrere questo processo che dobbiamo vincere”.

Calciomercato: alla Roma piace Tiquinho, El Shaarawy prepara il ritorno

Il calcio è in pausa, ma il calciomercato resta attivo. Tiquinho Soares è uno dei primi nomi che Paulo Fonseca ha messo nella lista dei desideri per la prossima stagione. Come riporta A Bola, il brasiliano – che ha una clausola da 40 milioni – è in scadenza di contratto a giugno 2021. Secondo Leggo, invece, il primo della lista di Gianluca Petrachi sarebbe l’ex Stephan El Shaarawy, attualmente in forza allo Shanghai Shenua. L’esterno italiano sarebbe disposto a ridursi l’ingaggio pur di tornare nella Capitale. Oggi il calciatore ha anche rilasciato un’intervista a Sky Sport, in cui – in un passaggio – ha toccato il tema ‘Roma’: “A Roma ho lasciato tantissimo. Ho costruito un percorso calcistico e molto di più. Mi sono sentito a casa e in famiglia. Mi manca, ma anche tutta l’Italia, perché è casa mia”.

Senti chi parla…

Oggi, sulle principali frequenze giallorosse, sono stati analizzate le ipotesi per il possibile ritorno del calcio in Italia. Ne ha parlato Daniele Lo Monaco a Tele Radio Stereo: “E’ chiaro a tutti che non si fa in tempo a ripartire neanche il 10 maggio…e dunque si deve spostare un po’, e si finirebbe per terminare il 15 luglio. A quel punto da metà luglio fino a Ferragosto la Uefa darebbe l’ok per terminare le Coppe europee. Secondo me non si può fare, ma è un’ipotesi su cui si sta discutendo. Giocare le coppe fino al 10 agosto significherebbe fare una partita ogni tre giorni per quelle squadre come la Roma che giocano anche le coppe”. Anche Roberto Pruzzo a Radio Radio Mattino ha detto la sua: ““Ma come puoi pensare di giocare questo campionato, dare una settimana di vacanze ai giocatori, e poi ripartire col prossimo campionato? Ma dai, non scherziamo”.

Print Friendly, PDF & Email