romanews-roma-florenzi-fonseca-smalling-tekdemir
Foto Getty

NEWS DELLA GIORNATA CONFERENZA – Tutte le news della giornata giallorossa raccolte per voi in un articolo: buona lettura!

Qui Trigoria

La Roma è scesa in campo a Trigoria alle ore 10.00 per la seduta di rifinitura, aperta al pubblico per i primi 15 minuti, alla vigilia del match contro l’Istanbul Besaksehir. Il debutto della squadra di Fonseca in Europa andrà in scena domani all’Olimpico alle ore 21.00. Il direttore sportivo Petrachi ha assistito alla preparazione come di consueto. I giocatori hanno indossato il nuovo kit europeo per l’allenamento, rivelato al pubblico poco prima della nuova terza maglia.

La conferenza di Fonseca

Domani alle 21:00 la Roma farà il suo esordio nel gruppo J dell’Europa League. I giallorossi affronteranno all’Olimpico l’Istanbul Basaksehir ma prima, alle ore 10:00, hanno effettuato la rifinitura con i primi 15 minuti aperti alla stampa, mentre alle 13:30 Paulo Fonseca parla in conferenza insieme ad Alessandro Florenzi. Le parole del mister: “Questa è una competizione importante, in questa prima fase abbiamo l’obiettivo dichiarato di andare avanti. E’ una competizione difficile, con squadre molto forti ma vogliamo andare più avanti possibile. E’ una competizione a cui partecipiamo con ambizione. Pastore è un giocatore di cui bisogna comprendere il suo recente passato. Viene da una stagione difficile caratterizzata da infortuni e ora sta tornando al meglio della propria condizione fisica. E’ un giocatore di grande qualità, intelligente, tecnicamente speciale che può risultare utile alla nostra squadra. La speranza è che possa rispondere bene a livello fisico. Ma è sotto gli occhi di tutti che è un giocatore di grande livello. Inoltre, dal primo giorno che sono arrivato qui si è dimostrato un professionista esemplare.

La conferenza di Florenzi

“Sicuramente giocare in casa ha un altro sapore, ma noi abbiamo un obiettivo comune che è quello di essere noi stessi in casa e fuori. Giocare il nostro calcio qualsiasi sia l’avversario e lo stadio in cui giochiamo. E’ ovvio che in casa ci sentiamo più a nostro agio, ma è questo l’obiettivo comune di quest’anno. Sentiamo la responsabilità, penso di parlare per entrambi: abbiamo un grande senso di appartenenza verso questa società e siamo fieri di vestire questa maglia così importante. La responsabilità ci sta e ce la prendiamo a tutti gli effetti e speriamo di fare bene e cercare di far capire anche ai nostri compagni che cos’è Roma e la Roma”.

La conferenza stampa di Buruk

Domani alle 21:00 la Roma farà il suo esordio nel gruppo J dell’Europa League. I giallorossi affronteranno all’Olimpico l’Istanbul Basaksehir. Alle 19:00 il tecnico dei turchi Okan Buruk parla in conferenza allo Stadio Olimpico, accompagnato dal capitano Mahmut Tekdemir. Queste le parole del mister: “Incontriamo una squadra difficile e vorremmo cercare di fare meglio rispetto alla Champions. Ci sentiamo di dire che è come se fosse una partita di Champions. I nostri avversari sono forti e cercheremo di giocare al meglio la partita. Vogliamo partire subito bene con questa partita. La Roma è una squadra che sia in fase difensiva che offensiva ha qualità simili. Mantiene la posizione sia in attacco che in difesa. Subisce molti gol, ma ne fa molti. Cercheremo di far leva sulle debolezze di questa squadra. E’ molto difficile giocare in questo campo, non perdere i palloni è importante in questa sede. Al di là del risultato vogliamo giocare al meglio la partita, non vogliamo sfigurare. Vogliamo portare un risultato buono e positivo”.

La conferenza stampa di Takdemir

Questa sarà la nostra prima partita in Europa League, incontreremo una squadra forte, sappiamo che questa squadra ha degli elementi molto buoni. Sappiamo che in queste partite iniziare bene è importante e non vorremmo ripetere quanto successo con l’Olympiacos in Champions, la squadra avversaria non perdona. Siamo pronti e speriamo di ottenere un buon risultato giocando al meglio. Sono stato infortunato per 3 settimane, poi sono tornato una settimana fa. Mi manca un po’ il ritmo nelle gambe, ma tornerà giocando. Under si è infortunato e non potremo vederlo. E’ un motivo di grande orgoglio il fatto che sia venuto alla Roma, è un giocatore importante e gli auguro il meglio. Stasera forse lo vedrò e parleremo meglio.

I convocati

La Roma ha diramato tramite il proprio sito web, la lista dei 20 convocati per la partita di domani sera contro l’Istanbul Basaksehir, valida per la prima giornata dell’Europa League. Assente ancora Smalling. Clicca QUI per la lista completa.

Terza maglia

Ormai è ufficiale: la terza maglia della Roma verrà indossata dalla squadra domani sera, al debutto in Europa League. La società giallorossa ha condiviso le prime immagini della terza divisa della squadra per la stagione 2019-2020. Confermate tutte le indiscrezioni circolate in precedenza: colore blu, colletto e dettagli sulle maniche di colore giallo e rosso. Inoltre, questa sarà la maglia che i giallorossi indosseranno, per la prima volta, domani sera contro l’Istanbul Basaksehir. Clicca QUI per le foto.

Retroscena calciomercato

Il calciomercato si è da poco chiuso, ma non si smette mai di parlarne. Spunta un nuovo retroscena per quanto riguarda i giallorossi. A gennaio del 2018 a RomaJuventus e Inter venne offerto il giovane Haland. Il cartellino del giocatore del Salisburgo, classe 2000, valeva all’epoca circa 3 o 4 milioni. Probabile che ora dopo la tripletta all’esordio in Champions contro il Genk il prezzo sia lievitato di parecchio.

Senti chi parla…

Sulle principali frequenze radiofoniche romane il tema principale è la partita di domani. Checco Oddo Casano a Centro Suono Sport: “Parole importanti di Fonseca e Florenzi, due volti della nuova Roma. Il tecnico nelle sue primissime dichiarazioni ha rilanciato con ambizione sull’obiettivo Europa League, dichiarando di tenere tanto a questa competizione; Florenzi ha parlato da vero capitano: non sarà mai Totti o De Rossi nell’immaginario del tifoso, ma sa cos’è la Roma, sa cosa vuol dire soffrire e gioire per la Roma e quando ha parlato di esempio e umiltà in campo, a mio giudizio, ha esemplificato quegli aspetti fondamentali che questa nuova Roma deve ricercare ogni giorno, non solo la domenica. Insultare i capitani e gli ex capitani della Roma è diventato uno sport cittadino – più social che reale grazie a Dio – ma l’appartenenza e la tradizione di quella fascia sono valori che mai dovranno essere sepolti. E’ un orgoglio vedere Florenzi indossare quella fascia, come lo sarà per Pellegrini e per chi arriverà dopo di loro”. Alessandro Austini a Tele Radio Stereo: “Domani ci saranno 3 o massimo 4 giocatori diversi rispetto alla partita con Sassuolo: Diawara, Jesus e Zaniolo. Credo che Fonseca voglia insistere su alcuni concetti con gli stessi giocatori. È una partita chiave, la prima che non puoi sbagliare sennò si mette in salita. I turchi non sono in un momento facile, ma hanno dei valori. Non credo che Kalinic riuscirà a partire titolare. Dispiace non vedete la Roma in Champions, avrebbe tutte le carte in regola. Speriamo che Mancini si riveli un grande colpo perchè la Roma ha bisogno di sicurezze dietro, di un pilastro”.

Claudia Belli

Print Friendly, PDF & Email