romanews-roma-ndg-primavera-fonseca-florenzi-femminile
Foto Getty

NEWS DELLA GIORNATA – Tutte le news della giornata giallorossa raccolte per voi in un articolo: buona lettura!

Qui Trigoria

Ripresa immediata degli allenamenti per la Roma, dopo la brutta sconfitta casalinga di ieri sera contro il Bologna. Oggi la squadra si è radunata alle ore 11 a Trigoria, agli ordini di mister Fonseca. Defaticante per chi ha giocato contro gli emiliani. Per gli altri invece lavoro tecnico e tattico in campo. Non c’è nessun aggiornamento medico da evidenziare. I giallorossi riprenderanno quindi ad allenarsi lunedì alle 11 (domani sarà giorno di riposo). Esclusa dunque per il momento l’ipotesi di un ritiro.

Il colloquio a Trigoria

Prima dell’allenamento Fonseca ha parlato dunque alla squadra in presenza di Fienga Petrachi. Si è cercato di capire i motivi di questo periodo negativo e le soluzioni per uscire dalla crisi al più presto. Non è escluso che il portoghese cambi anche qualcosa a livello tattico, in modo da dare più sicurezza difensiva alla squadra. Domani giornata di riposo, lavori che quindi riprenderanno lunedì. Scartata l’ipotesi del ritiro.

Cristante out: Fonseca pensa al sostituto

Contro la sua ex squadra non ci sarà Cristante, che è stato squalificato ieri contro il Bologna. Fonseca dovrà trovare una soluzione alternativa e con Diawara ai box dovrà probabilmente schierare Pellegrini sulla mediana. Una seconda opzione è quella di tornare all’antico e avanzare Mancini inserendo Cetin sulla linea difensiva. Una chance anche per l’esordio di Villar dal primo minuto.

Passaggio di proprietà

Gli uomini del Friedkin Group, compresi una quarantina di collaboratori legali di ogni nazione, sono di ritorno negli USA. Il lavoro prosegue su tutti i fronti e non terminerà prima della metà di febbraio. A quel punto il board della Friedkin Group formulerà l’offerta e la palla passerà a Pallotta. L’impressione è che l’affare avrà buon esito, anche se difficilmente le firme sul preliminare avverranno prima di marzo.

Vittoria della Roma Primavera sulla Fiorentina

La Roma Primavera è scesa in campo oggi al Tre Fontane contro la Fiorentina, per provare a riscattare la sconfitta subita qualche giorno fa in Coppa Italia. I giallorossi entrano subito bene in campo, passando in vantaggio dopo pochi minuti grazie a un gol su rigore di Riccardi. La Roma continua a macinare calcio e in avvio di ripresa trova anche il raddoppio con Estrella, bravo a colpire il pallone di testa sul primo palo. L’unica pecca degli uomini di Alberto De Rossi è quella di non riuscire a chiudere definitivamente la partita. E così i viola accorciano le distanze con Agostinelli, a pochi minuti dal termine del match. La Roma passa un quarto d’ora di grande sofferenza, rischiando di subire il gol del pareggio in almeno un paio di occasioni. Alla fine però i giallorossi riescono a portare a casa la vittoria, conquistando così 3 punti preziosi in chiave campionato.

La Roma Femminile ne fa 6 al San Marino e ipoteca la semifinale

La Roma Femminile scende in campo alle 14:30 contro il San Marino Academy per l’andata dei quarti di finale di Coppa Italia. Le giallorosse terminano il primo tempo con un doppio vantaggio grazie alle reti di Swaby e Soffia. La ripresa invece ha una musica diversa: dominio romanista e altri 4 gol rifilati al San Marino, che solo nei minuti di recupero riescono a segnare la rete della bandiera. La semifinale del trofeo è sempre più vicina, con il match di ritorno totalmente in discesa viste le 5 reti di vantaggio rifilate al San Marino.

Espulsione di Florenzi al Valencia

Dopo la cessione a sorpresa di Florenzi al Valencia, il difensore ha preso parte alla prima partita dei murciélagos convincendo con la sua prestazione i tifosi, sfiorando anche il gol. Per l’ex capitano giallorosso arriva la seconda presenza da titolare: Celades l’ha infatti schierato dal 1′ nella sfida di questo pomeriggio contro il Getafe.  Alessandro Florenzi però non è riuscito a terminare neanche questa partita: se alla prima da titolare era stato sostituito dall’allenatore, contro il Getafe è stato buttato fuori per un cartellino rosso. Il difensore è entrato male su Cucurella ed è stato mandato dall’arbitro direttamente negli spogliatoi.

Senti chi parla…

Ecco cosa si dice sulle principali frequenze radiofoniche romane. Federico Vespa a Centro Suono Sport: “C’è poco da dire sulla gara, il Bologna ha devastato la Roma. Zero capacità di costruire, condizione fisica imbarazzante, il primo tempo poteva terminare con un passivo decisamente più pesante. I calciatori sono sopravvalutati, lo dico da settembre e mi sono preso del laziale. Non c’è nulla da salvare in quello che abbiamo visto ieri. Se la Roma arrivasse quinta sarebbe un miracolo. Fonseca mi sembra un allenatore in totale confusione”. Daniele Lo Monaco a Tele Radio Stereo: “La Roma è completamente in confusione. Non mi è piaciuta la spiegazione di Fonseca nel post partita. La questione emotiva riguarda tutte le squadre prima di un match importante. Vuol dire che il lavoro settimanale non è stato fatto al meglio. La ciclicità con cui si ripetono sempre gli stessi episodi da anni sta diventando inquietante. Possibile che in ogni stagione a un certo punto la squadra crolla? La squalifica di Cristante contro l’Atalanta potrebbe rivelarsi paradossalmente un’opportunità. Chissà che Fonseca non sia spinto a inventarsi finalmente qualcosa. Potrebbe alzare Mancini a centrocampo per esempio oppure cambiare proprio modulo, passando alla difesa a 3”.

Claudia Belli

Print Friendly, PDF & Email
Claudia Belli
"Non c’è un altro posto del mondo dove l’uomo è più felice che in uno stadio di calcio". Datemi, poi, anche carta e penna per poterlo raccontare e allora sì che sarà tutto perfetto. Laureata in Mediazione Linguistica e Interculturale a La Sapienza, mi piace viaggiare per il mondo parlando più lingue possibili. Per il momento ne conosco 4: italiano, inglese, spagnolo e portoghese (anche la variante brasiliana), ma spero di poter ampliare il mio bagaglio linguistico il più presto possibile.

1 commento

  1. In questo disgraziato momento l’unica nota positiva di chiama Carles Pérez che tra poco tempo riconosceremo tutti come un grande campione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here