NEWS DELLA GIORNATA – Tutte le news della giornata giallorossa raccolte per voi in un articolo: buona lettura!

Cavani-Roma: arrivano conferme dall’Uruguay

Arrivano conferme sulla trattativa tra Edinson Cavani e la Roma. La notizia clamorosa, arrivata dall’Uruguay qualche giorno fa, continua a trovare conferma tra i media del paese sudamericano. Secondo Gonzalo Ronchi, giornalista uruguagio che per primo aveva lanciato l’indiscrezione, siamo entrati nella settimana decisiva. ‘El Matador’ potrebbe accettare il triennale offerto dalla Roma, la cui offerta economica rimane la più alta in assoluto ricevuta dall’attaccante classe ’87 che ha già salutato il PSG.

Smalling, Mkhitaryan, Kalinic e Zappacosta: la Roma trova l’accordo per prolungare i prestiti

Alla fine è arrivata la fumata bianca. Chris Smalling indosserà la maglia della Roma fino al termine della stagione. C’è il sì del Manchester United. Come spiega Sky Sport, tuttavia, manca il via libera all’Europa League, perché i ‘Red Devils’ non vorrebbero trovarsi di fronte il proprio difensore nelle coppe. Ci sono inoltre i contatti per un altro prestito:3 milioni di oneroso più quattordici per il riscatto a titolo definitivo. Stesso discorso per Zappacosta e Kalinic. I prestiti dei due calciatori sono stati prolungati dopo gli accordi arrivati nel pomeriggio rispettivamente con Chelsea e Atletico Madrid. A un passo anche l’ok per Mkhitaryan. L’armeno, a meno di clamorose sorprese dell’ultima ora, concluderà la stagione con la Roma. L’accordo con l’Arsenal è vicino, mancano solo le firme.

Trigoria, Zaniolo torna ad allenarsi in gruppo

Prosegue spedito e senza intoppi il percorso di recupero di Nicolò Zaniolo. Come riporta SkySport, il fantasista giallorosso, fermo da gennaio per la lesione al crociato rimediata contro la Juventus, aveva ricominciato ad allenarsi a Trigoria qualche settimana fa e da oggi è tornato a lavorare parzialmente con il gruppo mentre domani prenderà parte all’intera seduta con i compagni. Dopo l’allenamento, lo stesso Zaniolo, ha voluto celebrare il rientro in gruppo con un post su Instagram: “Che bello essere tornato con voi… Daje!”, le parole del fantasista giallorosso accompagnate da una foto che lo ritrae al lavoro sul campo.

Friedkin-Pallotta, segnali di ripresa

Friedkin-Roma, si può ancora fare. Il magnate statunitesne non sembra aver rinunciato ad acquistare il club giallorosso. Secondo il portale romapress.net, infatti, lo scorso sabato i legali del texano e di James Pallotta si sarebbero incontrati tramite teleconferenza. Nonostante le trattative proseguano in maniera altalenante, quindi, Dan Friedkin sembra pronto ad un ultimo tentativo per sbarcare nella capitale.

Coronavirus, il bollettino della Protezione Civile

Arriva il consueto bollettino della Protezione Civile con i dati sul Coronavirus in Italia. Sono 126 i nuovi contagiati, in flessione rispetto a ieri quando erano stati 174. Di questi 78 sono in Lombardia, pari al 61,9%. Il numero totale dei casi sale così a 240.436. Le vittime invece fanno segnare un nuovo minimo a quota 6, dopo le 22 di ieri, una sola delle quali in Lombardia. Complessivamente i morti salgono a 34.744, secondo i dati del Ministero della Salute. I tamponi sono appena 27.218 nelle ultime 24 ore. Il numero dei decessi è il più basso dal 28 febbraio. I ricoverati in terapia intensiva sono 96 (2 meno di ieri). Solo quattro regioni fanno registrare nuove vittime nelle ultime 24 ore: Lombardia, Piemonte, Emilia Romagna e Toscana. Nelle rimanenti 16 non ci sono stati altri morti. In otto regioni non si registrano invece nuovi positivi.

Senti chi parla…alle radio

Sconfitta pesante per la Roma a San Siro. Il 2-0 maturato ieri pomeriggio contro il Milan è il tema principale, insieme al calciomercato, discusso sulle frequenze radio giallorosse. Ecco il pensiero di Marione a Centro Suono Sport: “E’ una Roma sicuramente allo sbando. Il Corriere scrive Dzeko sfinito, ma accollare questa situazione a Dzeko non vorrei che poi lo mandano via. Come si fa dare la colpa di ieri a Dzeko? Ce l’ha anche Fonseca e tutti quelli in campo. Dzeko si andava a prendere i palloni a centrocampo e quando è così è finita perché si innervosisce. Quest’anno ha segnato tantissimo. Nessuno di noi sa quello che Pallotta e soci vogliono fare. Via alle cessioni se la Champions è più lontana. Parte Under che piace al Napoli, intanto il Cagliari taglia Olsen e torna a Trigoria. Kolarov diventerà un grande dirigente della Roma. Dzeko ha un contratto d’oro, non credo che possa andar via. Fonseca non è da Roma, non ha capito nulla della squadra, non ha saputo domare la squadra. Per l’ambiente di Trigoria c’è bisogno di un grande comandante”. Queste invece le parole di Roberto Pruzzo a Radio Radio Pomeriggio: “A Roma si tende sempre ad amplificare le posizioni di alcuni giocatori che sono buoni, ma non sono nulla di eccezionali. Credo che ci sia da guardare avanti per provare a fare qualcosa di importante in Europa League. Nella Roma se non segna Dzeko si fa davvero fatica. Il momento è quello che è però Fonseca non ha molta fiducia e non trasmette aggressività ai giocatori. E credo che sia globalmente scontento dei giocatori che sta allenando. Rigore alla Lazio? Io non l’avrei mai fischiato.”

Print Friendly, PDF & Email

1 commento

  1. Cavani….in Cina non possono al momento svernare e vengono qua? Il pensionato Pallottiano è aperto,venghino signori venghino . P.V.

Comments are closed.