NEWS DELLA GIORNATA – Tutte le news della giornata giallorossa raccolte per voi in un articolo: buona lettura!

Roma, società nel caos: Pallotta sempre più vicino all’addio

La società giallorossa sembra essere piombata nel caos. Le certezze dirigenziali iniziano a venire meno, e a complicare la situazione è intervenuto anche il presidente James Pallotta, il quale ha fatto intendere di voler lasciare il club in tempi brevi. Il numero uno della Roma ha rilasciato un’intervista in cui ha parlato del futuro del club: “Vorrei qualcuno che sia una buona guida e che permetta alla Roma di poter competere come a tutti noi piacerebbe”. Non sono mancate poi dichiarazioni relative alla trattativa con Dan Friedkin: “L’ultima proposta semiconcreta non era minimamente accettabile. Non è così che funziona. Se Friedkin ha i soldi e vuole avanzare un’offerta accettabile, lo ascolteremo.”

…Ed anche Petrachi è in bilico: il ds chiede una buonuscita

Non solo Pallotta, anche il ds Gianluca Petrachi sembra a un passo dal divorzio con il club. In un colloquio con il Ceo Fienga, l’ex Torino non sarebbe intenzionato a licenziarsi, bensì a chiedere una buonuscita. Nel caso in cui questo accada, sarà Morgan De Sanctis a subentrare come direttore sportivo. In ogni caso, Petrachi sembra essersi risentito con Pallotta a causa dei mancati ringraziamenti fatti al suo operato in un’intervista rilasciata dal numero uno giallorosso. Il retroscena è però che le dichiarazioni relative al ds sarebbero state tagliate dall’intervista dopo lo strappo tra lo stesso Petrachi e il magnate americano al timone del club. Ai piani alti della società quindi regna il caos, e questo provoca l’ira dei tifosi e di sicuro non è salutare per i giocatori e per mister Fonseca. Soprattutto quando la ripresa del campionato è ormai prossima.

Pellegrini convive da tre giorni con affaticamento muscolare: in dubbio con la Samp

La ripartenza della Serie A è ormai prossima, ma per il mister della Roma Paulo Fonseca non arrivano buone notizie da Trigoria. Lorenzo Pellegrini è infatti in dubbio per la gara del 24 giugno contro la Sampdoria. Il numero 7 giallorosso risente di un affaticamento muscolare da tre giorni, e sarà necessario valutare le sue condizioni in vista della gara contro la squadra di Ranieri. Le sue condizioni, però, non sembrano al momento essere preoccupanti.

Calciomercato, Roma su Arias e l’Inter torna su Dzeko. Per Schick spuntano Real Madrid e Tottenham

Secondo fonti spagnole la Roma sarebbe interessata a Santiago Arias dell’Atletico Madrid, ma la concorrenza è molta anche in Italia. Perché sul difensore colombiano ci sarebbero infatti anche Inter Napoli. In questa stagione il classe ’92 ha collezionato 12 presenze e un assist con la squadra di Simeone. In più, per la difesa spunta l’idea Jackson Porozo. Il difensore classe 2000 sembra pronto a lasciare il Santos per iniziare una nuova avventura in Europa e la Capitale sarebbe una valida alternativa. La priorità, in ogni caso, resta Pedro, richiesto con forza anche da Paulo Fonseca, il quale vuole sfruttare l’esperienza del calciatore del Chelsea da affiancare ai giovani. Per quanto riguarda il mercato in uscita, l’Inter sarebbe tornato all’attacco per Edin Dzeko. I nerazzurri vorrebbero affiancare il bomber giallorosso a Lukaku, ma l’affare è tutt’altro che semplice, visto che il bosniaco ha firmato con la Roma fino al 2022. Il Torino invece sarebbe interessato a Diego Perotti, ma Cairo avvierà una trattativa solo qualora l’ex ds granata Petrachi lasci la capitale, visti i rapporti tesi tra le due parti. Infine, la Roma potrebbe avere la possibilità di cedere a titolo definitivo anche Robin Olsen. Sul portiere svedese, secondo fonti portoghesi, ci sarebbe lo Sporting Lisbona, che è alla ricerca di un possibile sostituto di Luis Maximiano.

Schick, il Lipsia temporeggia: intanto spuntano Tottenham e Real Madrid

Ancora lontano l’accordo tra i giallorossi e il Lipsia per Patrik Schick. Il club tedesco infatti è ancora indeciso se riscattare o meno l’ex Roma. Infatti, Julian Nagelsmann, tecnico del club tedesco, è intervenuto in conferenza stampa alla vigilia del match contro il Fortuna Düsseldorf, parlando anche della trattativa in corso, e ha ammesso: “Patrik è stato un giocatore da sogno per me, ma tutto deve essere fatto all’interno della ragione. Non possiamo pagare la cifra richiesta”. In ogni caso, sulle tracce del giocatore ceco ora sembrano esserci anche Tottenham e Real Madrid. I capitolini hanno bisogno di monetizzare, e sono quindi più che disposti ad ascoltare altre offerte.

Coppe europee, gare secche in Germania e Portogallo. Ufficiali le date di calciomercato a settembre

La Roma si giocherà il passaggio del turno in Europa League contro il Siviglia in una gara secca. Europa League e Champions League infatti ripartiranno ad agosto, l’annuncio di Ceferin è atteso per domani. La Final Eight del massimo torneo europeo verrà giocata in Portogallo, con finale all’Estadio da Luz di Lisbona il 23. Mentre Inter e Roma dal 10 al 21 agosto disputeranno le Final Eight in 4 sedi in Germania: Colonia, Dusseldorf, Duisburg e Gelsenkirchen. Il mese successivo invece tocca al calciomercato. La Figc ha confermato le date in una nota ufficiale, che prevede l’apertura della sessione dal 1 settembre al 5 ottobre, mentre quella invernale si svolgerà da lunedì 4 gennaio a lunedì 1° febbraio 2021.

Coronavirus, il bollettino della Protezione Civile: in calo nuovi contagi, aumentano i guariti

Come di consueto la Protezione Civile ha diramato il bollettino relativo al Coronavirus. Secondo i dati di oggi non c’è stato nessun decesso in 9 regioni: Valle d’Aosta, Trentino Alto Adige, Friuli Venezia Giulia, Molise, Campania, Basilicata, Calabria, Sicilia, Sardegna. Nelle ultime ventiquattr’ore sono morte 34 persone (ieri le vittime erano state 26), arrivando a un totale di decessi 34405. Inoltre, in calo i nuovi positivi, (ovvero le persone attualmente positive) è stato pari a 1340 unità (ieri erano stati 365) mentre i nuovi contagi rilevati nelle ultime 24 ore sono stati 210 (ieri 301). I guariti raggiungono quota 178526, per un aumento in 24 ore di 1516 unità.

Senti chi parla…

Le tematiche più dibattute sulle principali frequenze radio romane oggi sono state inevitabilmente di natura societaria. Si è parlato del futuro di James Pallotta e della Roma, Sandro Sabatini a Radio Radio Mattino: “Dalle parole di Pallotta si capisce che ci sono altri pretendenti al club. Dopo questa intervista capisci anche che lui non ha voglia e non gli ritornerà di venire a Roma e a Trigoria. Ha definito il Bernardini un ‘nido di vipere’”. Antonio Felici a Centro Suono Sport: “Questa intervista mi ha scocciato, avevo iniziato ad abituarmi all’idea del passaggio di proprietà. Fa perdere tempo prezioso alla Roma. Sono preoccupato: se Pallotta non troverà compratori a breve, sarà lui a portare avanti la Roma”.Alessandro Vocalelli a Radio Radio Pomeriggio: “Pallotta avrebbe dovuto parlare del futuro, non del passato. Questa è un’intervista per sè stesso, una comunicazione per mettersi al riparo dopo la mancata cessione a Friedkin. Volevo capire quale sarà il futuro della Roma a breve termine, come comincia la prossima stagione”. Ma anche della situazione del club giallorosso e del mercato, Roberto Pruzzo a Radio Radio Mattino: “Ma la Roma post-Covid quanto vale per il prezzo di un eventuale acquirente? Questa pandemia ha condizionato molto la cessione del Club. Non escludo che Pallotta sia costretto a continuare almeno per un altro anno. E’ un bel casino. Ora per la Roma muoversi sul mercato è davvero molto complicato.”

Print Friendly, PDF & Email

2 Commenti

  1. Io valuterei il ritorno di Scamacca come vice Dzeko.. Avrei ripreso anche Saddiq Umar ma l’abbiamo regalato a 1.75 milioni dopo che ha fatto 20 gol nel Partizan… Roba da pazzi!

Comments are closed.