romanews-roma-ndg-cristante-smalling-danilo-veretout
Foto Getty

NEWS DELLA GIORNATA BOLOGNA ROMA – Tutte le news della giornata giallorossa raccolte per voi in un articolo: buona lettura!

Qui Trigoria

Dimenticato il recente successo in Europa League, la Roma si prepara a scendere nuovamente in campo per affrontare il Bologna nella gara in programma domani alle 15. Oggi la squadra di Fonseca scende in campo a Trigoria per la seduta di rifinitura fissata alle 10.00. L’allenamento prevede: sala video per studiare gli avversari, riscaldamento in campo e un lungo focus tattico con esercitazioni su calci da fermo per terminare. Smalling svolge nuovamente lavoro personalizzato e poi prende pare con il resto del gruppo. Gli infortunati UnderPerotti Zappacosta svolgono lavoro individuale come di consueto.

Le parole di Fonseca in conferenza stampa

Non c’è tempo né per festeggiare la vittoria in Europa League né per riposarsi, perché domenica alle 15 torna il campionato con la trasferta di Bologna. Alla vigilia di questo imminente impegno di Serie A, va in scena la conferenza stampa del tecnico Paulo Fonseca alle ore 13, come di consueto al Centro Sportivo Fulvio Bernardini di Trigoria. Queste alcune delle sue dichiarazioni: “La squadra sta bene fisicamente è motivata, abbiamo avuto il vantaggio di poter cambiare giocatori nell’impegno di coppa e quindi nella prossima partita giocheranno calciatori che non sono stati utilizzati. Innanzitutto vorrei precisare che la partita di Europa League aveva caratteristiche diverse dagli impegni di campionato, per questo abbiamo giocato con un calciatore più fisico, che è Diawara. In queste gare preferisco giocare con due mediani e domani giocheranno due mediani come Cristante e Veretout. Ci stavo riflettendo: l’utilizzo di questi giocatori dipende dalla fase e i momenti di gioco, se è una fase difensiva o offensiva, e dipende anche dal sistema dell’avversario. Smalling? Dopo la partita di Europa League ha ripreso ad allenarsi con noi, ma evidentemente a causa di questo stop non può essere al top e quindi ho optato per un lavoro fisico specifico per lui per farlo essere pronto per la prossima partita. Kolarov è vero, ha giocato molto ma non possiamo risparmiare tutti. Vedremo domani se giocherà”.

La conferenza stampa di Tanjga

Superato con successo l’impegno europeo contro il Basaksheir, ora la Roma è attesa al Dall’Ara per la sfida contro il Bologna. Alla conferenza stampa della virgilia del match hanno parlato Miroslav Tanjga ed Emilio De Leo, rispettivamente il vice di Mihajlovic e il collaboratore tattico. Queste le parole del serbo: “Ogni partita fa storia a sé. Noi anche contro la Roma cercheremo di tenere vivo il pallino del gioco e di seguire i nostri principi fondamentali. Tutte le squadre di A sono di buon livello, anche quelle che abbiamo affrontato. Non abbiamo paura di sfidare la Roma, siamo convinti del nostro livello di gioco. Abbiamo possibilità di vincere anche grazie al sostegno del pubblico”.

Le parole di Di Leo in conferenza stampa

“Ci aspetta una partita complicata, bisognerà cambiare spartito e quindi proveremo a sfruttare le caratteristiche di ognuno. In difesa Bani e Denswil ci sono, poi avremo nei prossimi giorni anche Danilo. Soriano? È chiaro che lo possiamo usare quando dobbiamo recuperare ma è importante un concetto: noi non ci precludiamo di giocare con tanti giocatori offensivi ma dobbiamo avere umiltà ed equilibrio tattico. Saremmo fin troppo spavaldi e sprovveduti. La Roma? È una squadra di grandi qualità, hanno un allenatore di stampo internazionale, hanno voglia di dominare la partita e non hanno paura di difendere in spazi ampi. Come ha detto Mihajlovic in settimana, dovremo difendere bene ed essere resilienti, saper soffrire ed essere compatti. Stiamo mettendo in mostra qualità offensive e puntiamo a fare una grande partita”.

I convocati di Fonseca

La Roma si prepara ad affrontare il Bologna allo Stadio Renato Dall’Ara, nella sfida in programma domani alle 15. La società giallorossa ha diramato la lista dei convocati di Fonseca: spicca ancora l’assenza di Smalling, che oggi ha svolto parte della rifinitura insieme al resto del gruppo. Clicca QUI per la lista completa.

I convocati di Mihajlovic

Il Bologna è il prossimo avversario della Roma in campionato. La sfida, valida per la quarta giornata di campionato, andrà in scena domani al Dall’Ara. La società rossoblù ha diramato la lista dei giocatori convocati da Mihajlovic. Il tecnico farà nuovamente a meno del difensore Danilo, ancora infortunato. Clicca QUI per la lista completa.

Sabatini si racconta

Walter Sabatini, dopo il passaggio della Roma in mano americana, è stato l’uomo della rivoluzione. Nell’arco delle stagioni trascorse come Direttore Sportivo dei giallorossi, ha portato a Trigoria numerosi talenti, a volte scovati dal nulla, ma spesso è stato criticato per le altrettante molteplici cessioni. Dopo due parentesi con l’Inter e con la SampdoriaSabatini è diventato in estate coordinatore delle aree tecniche del Bologna e dell’altra squadra del presidente dei rossoblu Saputo, il Montréal Impact. Il dirigente, in occasione della prossima gara di campionato tra Bologna Roma, ha dedicato alcune dichiarazioni che trattano della sua nuova esperienza ed altre che invece ripercorrono alcuni momenti in giallorosso: “Ho fumato più sigarette per Nainggolan che per tutti gli altri: passai la notte al telefono con il direttore sportivo del Cagliari, con Cellino dall’altra parte che spaccava la trattativa, ma sentivo che la voleva fare. Finì alle cinque del mattino, fu dura e fumosa. La sigaretta più dolorosa è stata per il derby Lazio-Roma di Coppa Italia all’Olimpico, ho pensato di morire, se non avessi avuto le sigarette sarei morto realmente.

Senti chi parla…

Sulle principali frequenze radiofoniche romane il tema principale è la partita col Bologna. Tony Damascelli a Radio Radio Pomeriggio: “Solo gli sciocchi non cambiano idea. I nostri giudizi sulla Roma sono cambiati. Zaniolo ha dato segnali di maturazione, è una gemma. La Roma è cambiata. Sono sempre più prudente nei confronti del lavoro degli allenatori, bisogna aspettare Natale per capire quanto una squadra abbia recepito il lavoro dell’allenatore. Tre settimane fa avevo grossi dubbi su squadra e allenatore, oggi siamo dalla parte opposta: è una prova per capire se cosa abbiamo intravisto si deve alla pochezza dell’avversario o ad una crescita. Se dovesse vincere vorrà dire che la Roma ha fatto il suo. Penso che i problemi della Roma riguardino solo la difesa, bisogna capire se la Roma gradualmente crescerà o continuerà ad avere delle difficoltà”.
Alessandro Austini a Tele Radio Stereo: “A quattro partite sono corrisposte quattro strategie diverse di Fonseca, specialmente per quanto riguarda la difesa. Fonseca lavora su ogni dettaglio delle partite. Il club ora è molto più grande rispetto a qualche anno fa. E’ oggettivo che come ‘azienda’ la Roma sia cresciuta. Sono stati aperti tantissimi settori che prima non c’erano, come la Roma femminile. E’ diventata una realtà più strutturata. La dimensione sportiva della Roma non è mai stata di vertice, è cresciuta ma non basta per vincere”.

Claudia Belli

Print Friendly, PDF & Email
Claudia Belli
"Non c’è un altro posto del mondo dove l’uomo è più felice che in uno stadio di calcio". Datemi, poi, anche carta e penna per poterlo raccontare e allora sì che sarà tutto perfetto. Laureata in Mediazione Linguistica e Interculturale a La Sapienza, mi piace viaggiare per il mondo parlando più lingue possibili. Per il momento ne conosco 4: italiano, inglese, spagnolo e portoghese (anche la variante brasiliana), ma spero di poter ampliare il mio bagaglio linguistico il più presto possibile.