Foto Tedeschi

ROMA MOURINHO – I Friedkin hanno lavorato sotto traccia insieme al General Manager Pinto per convincere lo ‘Special One’ ad accettare la proposta della Roma. Abbandonata di colpo la pista Sarri, mai smentita e anzi cavalcata per depistare tutti, addetti ai lavori compresi, dopo l’esonero di Josè Mourinho, una quindicina di giorni fa, dalla panchina del Tottenham, è nata la trattativa lampo favorita, riferisce l’Ansa, dai buoni uffici tra l’agente Mendes e Pinto. Le parti avrebbero interagito con dei faccia a faccia londinesi dove risiede l’allenatore portoghese.

Leggi anche:
Roma, ecco quanto potrebbe guadagnare Mourinho

Mourinho si adatterà ai target giallorossi

La crisi pandemica e i conti in disordine non permetteranno alla Roma di mettere in piedi un’istant team. La volontà è quella di creare un percorso virtuoso e vincente insieme al tecnico portoghese nel segno della mentalità e della sostenibilità nelle operazioni di mercato. Toccherà dunque a mister Mou adattarsi a target e paletti imposti dal club. Non mancheranno gli investimenti in estate con la la rosa che subirà dei cambiamenti nello sfoltimento di un parco giocatori ampio dove molti calciatori non fanno più parte del progetto. Poi quattro-cinque acquisti per puntellare un gruppo che di base Mourinho ritiene di valore.

Print Friendly, PDF & Email

11 Commenti

  1. Voltiamo pagina dopo questa stagione deprimente. Speriamo bene. Personalmente ritengo che l’allenatore valga il 20% massimo, conto l’80% dei giocatori. Mi auguro che il nuovo allenatore faccia capire MOLTO BENE ai giocatori di (presunta) prima fascia che rimarranno a Roma (io spero di cambiarne parecchi), tipo Mancini, Veretout, Pellegrini, Dzeko, Mikhitaryan, Cristante, Pedro ecc. che quello che hanno dato quest’anno alla squadra è stato davvero troppo, troppo, troppo, poco.

  2. come ha detto marotta dopo la vittoria dello scudetto…. se devo scegliere tra comprare un giocatore in più ma ingaggiare un allenatore scarso… o rinunciare ad un calciatore per poter investire tanto su un grande allenatore…. scelgo l’0allenatore…. sono pienamente d’accordo con marotta che come ben sappiamo ne capisce eccome di calcio…. dovew va a fare il dirigente vince qualcosa… sempre…. se si vuole vincere, la prima cosa piu importante è l’allenatore… e solo dopo si pensa ai giocatori, l’esempio è la juve…. ha una rosa uguale allo scorso anno… forse anche un pelino meglio…. eppure con sarri lo ha vinto lo scudetto… ma con un dilettante come pirlo rischia di non arrivare manco tra le prime 4…. eppure ha una rosa sicuramente superiore sia al milan che all’atalanta che le sono davanti…. come mai però l’atalanta è nettamente piu forte pur avendo una rosa inferiore….. ALLENATORE!!! Gasperini se lo magna a pirlo!!! Se tu ti vai a prendere in panchina de zerbi…. che è abituato ad allenare giocatori di bassa classifica… puoi pure fare l’attacco stellare che ne so lacazzette aguero con dietro miky….. sicuramente de zerbi non li farà rendere al massimo xke no0n è in grado di gestire tali giocatori…. magari inj futuro lo sarà ma adesso non lo è-… e quindi li hai comprati inutilmente…. se invece in panchina hai allegri o mourinho quei giocatori giocano al massimo xke gli allenatori in questione sn abituati ad allenare dei campioni e sanno come gestirli e come sfruttarli al meglio in campo…. quindi il punto di partenza era liberarsi di questi mezzi allenatori emergenti come di francesco o fonseca e passare a un TOP uno che sa lavorare coi campioni…. sa ottenere il massimo dai giocatori a disposizione…. sa dare un idea di gioco alla squadra e pensa da VINCENTE,….. mourinho è uno di questi…. solo ora si può pensaqre ai giocatori… considerando che la roma ha gia un ottima rosa…. che ha reso malissimo per colpa di fonseca che nn sapeva nemmeno leggere una partita…..

  3. Complimenti a Tiago Pinto, avevo molti dubbi sul suo operato sul mercato, invece devo dire che ha avuto un ottima intuizione, e un ottima velocità nel trovare l’accordo. Non poteva esserci partenza migliore, come annunciare un grande Allenatore!

  4. Comunque davero non se so regolati….Che grandi sti Friedkin,aldilà delle tempistiche che non so se giuste o meno per rispetto a Fonseca anche se alla fin fine stica…prima de sto colpaccio sottotraccia “avevate la mia curiosità, adesso avete la mia attenzione”

    • ammazza che gufata! tornando seri, ma tutti quelli prima di lui, tutti in raampo di lancio per diventare grandi allenatori che hanno combinato di buono? Non è meglio provare con un allenatore di grande personalità e poi tirare le somme? Di sicuro lui non è uno yes man come DiFra o Fonseca che si fanno prendere giocatori fuori ruolo o inutili. E un po di entusiasmo e che cavolo.

  5. Un gruppo che di base è di valore? Almeno la metà dei giocatori non sarebbero titolari nemmeno nel Parma o nel Crotone, ma per favore
    Se la roma vende (o anche regala) meno della metà della rosa (quindi minimo 10 giocatori) ci troviamo di nuovo con una squadra da salvezza tranquilla, nulla di più

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here