Luciano Spalletti, in conferenza stampa, affronta tanti temi interessanti, lancia qualche bacchettata anche al capitano della Roma, e si proietta in campionato, in vista della gara di domani sera contro l’Ascoli. “La squadra di Tesser è cambiata molto dallo scorso anno. Non la vedo affatto allo sbando: ho sempre un grande rispetto per gli avversari e spero lo abbiano anche i miei calciatori. Non dimentichiamoci che l’Ascoli ha fatto molto bene anche con l’Udinese: poteva anche vincere, ma è stata sfortunato”.
Allarme rientrato per i tanti giocatori infortunatisi in queste ultime settimana, il tecnico sembra ottimista: “Nessuna situazione preoccupante. I tre nazionali non hanno fatto defaticante per alcuni piccoli problemi, ma stanno bene. Quindi direi che, Mancini a parte, tutti sono a disposizione, anche Vucinic”.
Ripete la sua idea in merito ai ritiri: “Non lo faremo. Ho preso personalmente questa decisione, anche se la società non è d’accordo”.
Le parole più energiche, Luciano Spalletti, le pronuncia in merito al discorso scudetto: “Dobbiamo migliorare ancora molto. Le potenzialità ci sono tutte, ma per continuare a parlare di primato in campionato, dobbiamo rendere di più”. Discorso rivolto anche a Totti: “Lui è uno di quelli che prima di parlare di scudetto deve migliorare, così come devo migliorare anch’io. Se vuole parlare di scudetto, bisogna dare qualcosa in più”.

Print Friendly, PDF & Email
Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here