MILAN-ROMA, L’AVVERSARIA – Nobile decaduta. Con questo epiteto potremmo certamente classificare il Milan di questa stagione. I rossoneri, nonostante i due allenatori cambiati, Mihajlovic e Brocchi, sono stati incapaci di esprimere concetti di gioco e risultati adeguati a quelli che il nome della società imporrebbe. Dopo un inizio di campionato con dieci punti realizzati in otto partite, la squadra inizialmente affidata al tecnico serbo pareva aver cambiato rotta: nove partite senza sconfitte, finale di Coppa Italia conquistata e terzo posto che non sembrava utopia. Fuoco di paglia. Rovinosa la caduta dei rossoneri a Sassuolo, il 6 marzo: da quel momento ha preso il via il lungo declino, con l’arrivo di Brocchi in panchina e i risultati che, nonostante ciò, non sono arrivati. Al momento, il Milan occupa la settima posizione in classifica, ad un solo punto proprio dai neroverdi, sesti e momentaneamente qualificati al preliminare di Europa League: l’ultima giornata sarà decisiva in questo senso.

BACCA, IL ‘PREDICATORE’ NEL DESERTO – L’uomo di copertina di questa sfortunata stagione è sicuramente Carlos Bacca. L’attaccante colombiano, nonostante le evidenti difficoltà incontrate dalla squadra, è riuscito a ‘confezionare’ un bottino considerevole. Sono ben diciassette le reti messe a segno, in trentasette presenze, che fanno di lui il vice capocannoniere del campionato di Serie A. Oltre a lui, la spina dorsale del Milan è rappresentata da Gianluigi Donnarumma, giovane speranza del calcio italiano; e da Giacomo Bonaventura, umile gregario dal piede ‘delicato’.

COME SCENDERANNO IN CAMPO – Marchio di fabbrica del Milan di Brocchi è il 4-3-1-2, tanto caro al presidente Silvio Berlusconi. Oltre agli infortunati Antonelli, Abate ed Ely, i giocatori che non prenderanno parte al match saranno Niang, ancora non pienamente recuperato dopo l’infortunio alla caviglia; e Menez, alle prese con i problemi alla schiena. In porta giocherà Donnarumma; davanti a lui, da destra a sinistra, Abate, Mexes, ZapataRomagnoli. I tre di centrocampo saranno Kucka, Montolivo e, probabilmente, Poli. In avanti, Bonaventura, in vantaggio su Honda, agirà alle spalle di Bacca e Luiz Adriano.

Mattia Emili

PROBABILE FORMAZIONE (4-3-1-2): 99 Donnarumma; 96 Calabria, 5 Mexes, 17 Zapata, 13 Romagnoli; 27 Kucka, 18 Montolivo, 16 Poli; 28 Bonaventura; 70 Bacca, 9 Luiz Adriano.
A disp: 1 Diego Lopez, 32 Abbiati, 33 Alex, 2 De Sciglio, 25 Simic, 62 Bordi, 4 Mauri, 92 Bertolacci, 73 Locatelli, 10 Honda, 72 Boateng, 45 Balotelli.
All: Brocchi.

Ballottaggi: Montolivo-Locatelli, Poli-Bertolacci, Poli-Mauri, Bonaventura-Honda, Luiz Adriano-Balotelli
In dubbio: – 
Indisponibili: 15 Ely, 31 Antonelli, 20 Abate, 17 Niang, 7 Menez
Diffidati: 96 Calabria
Squalificati: –

Print Friendly, PDF & Email