SENTI-CHI-PARLA-3.jpg-radio

SENTI CHI PARLA ALLE RADIO – La rubrica di Romanews.eu “Senti chi parla… alle radio” è lo spazio quotidiano in cui potete leggere i commenti sul mondo Roma di speaker e opinionisti protagonisti dell’etere romano raccolti dalla nostra Redazione.

Stefano Agresti a Radio Radio Pomeriggio: “Quando il campionato ricomincerà ci concentreremo sulle partite. Si parla di mercato ora perché ci sono dei movimenti. Però il mercato vero e proprio ancora non si muove perché non ci sono certezze su quali saranno allenatori, su chi andrà nelle coppe. Nel calcio quattro partite sono una vita, magari una squadra inverte la rotta e si ribalta completamente il destino di tutto.

Furio Focolari a Radio Radio Pomeriggio: “Abbiamo passato tre mesi a parlare del campionato, ora già si comincia quantomeno a parlare di calcio. Questo è un passo avanti. Il calcio ricomincerà ad appassionare mano a mano che lo vivremo. Non sarà mai com’era prima”

Tony Damascelli a Radio Radio Pomeriggio: “Il tifoso con l’abbonamento potrebbe essere rimborsato con un altro abbonamento sky dei mesi che avanzano. Visto che allo stadio non si può andare, per un paio di mesi può essere trasformato in un abbonamento Sky.”

Alessandro Vocalelli a Radio Radio Pomeriggio: “Oltre all’aspetto economico, il calcio ha un valore sociale, può essere un modo per riportare entusiasmo. Quindi è giusto trovare un modo per far vedere alcuni pezzi di partite agli appassionati. In situazioni eccezionali ci possono essere soluzioni eccezionali. È giusto che i tifosi possano vedere qualcosa in più, e lo dico da abbonato. In questo momento è un modo di dare la possibilità alla gente di partecipare, spero sia percorribile. Per il campionato conterà moltissimo l’aspetto atletico, capire quali tipo di giocatori e quale squadra risponderà meglio””

Franco Melli a Radio Radio Pomeriggio: “Io temo che ci saranno dei reclami da parte delle tv concorrenti. L’iniziativa di dare in chiaro qualcosa è lodevole in chiave solidale. Però non metterà d’accordo tutti.”

Antonio Felici a Centro Suono Sport: “Quello della Roma mi sembra un buon calendario. Si potrebbe anche provare a vincere a Milano contro il Milan.  Però al di là dei pronostici bisogna vedere come la Roma si presenta in campo, che tipo di motivazioni. Se arrivi in campo pronto, credendo che il quarto posto sia ancora possibile, allora le cose diventano più facili. Credo anch’io che per un anno nulla cambierà. Supponiamo che siano veri gli interessamenti da parte di fondi e che anche Friedkin sia interessato. Se dovessi scegliere preferirei un imprenditore tipo Friedkin piuttosto che i fondi, lo stiamo vedendo con il Milan. Perché l’obiettivo di questi fondi di investimento è rivendere. Non sarei felice se la Roma finisse con uno di questi fondi, perché sarebbe una soluzione transitoria. Preferirei un imprenditore, perché magari punterebbe a vincere qualcosa”

Francesco Balzani a Centro Suono Sport: “L’interesse di Friedkin potrebbe riaccendersi, ma lui ha molti affari in ballo. Deve ristrutturare i suoi asset. Poi se in futuro ci sarà modo di abbassare drasticamente il prezzo e tutto dovesse ripartire nella normalità, se ne potrà riparlare. Al momento però non risulta nessuna nuova offerta alla Roma. Sarà un gioco di banche. Per un anno però non credo che le cose cambieranno”

Gonzalo Villar a Onda Cero: “La verità è che non esco. Inoltre sento una certa responsabilità nei confronti del club. A Trigoria è tutto super pulito, cerchiamo di limitare al minimo possibile i contatti. Uscire con gli amici a cenare mi esporrebbe molto, invece credo di dover stare attento perché se tutti i giocatori facessero lo stesso in un mese saremmo pieni di contagi e non potrebbe ripartire il campionato”.

Renzo Ulivieri a Rai Radio Uno: “Secondo me si riuscirà a terminare la stagione, ma se si pensa alla normalità non sarà così. Ci troveremo di fronte a situazioni nuove, sia per i giocatori che per gli allenatori, così come per gli arbitri. Non si sarà pubblico. Questa situazione anomala spero che ci faccia arrivare fino alla fine della stagione”.

Marione a Centro Suono Sport: “Se arriva Baldini al posto di Petrachi non sono tranquillo. Non mi fido di lui. Aspettiamoci diverse cessioni importanti in estate da parte della Roma. Il buco di bilancio non lo ripiani vendendo Under e Kluivert. Le partite della Bundesliga sono sempre più brutte. Spero che il calcio non sia diventato questo, altrimenti è meglio non vederlo”.

Filippo Biafora a Tele Radio Stereo: “Una settimana che inizia in maniera diversa per la Roma. Oggi la squadra scenderà in campo per un allenamento collettivo a due mesi e mezzo dall’ultimo. Fonseca in questo periodo farà molte doppie sedute, deve riatletizzare la squadra. La ripresa del campionato si avvicina: o il 13 o il 20 giugno si riparte, la strada è più che spianata. Ibanez e Villar? Quello che arriva da Trigoria è che i ragazzi sono stati promossi nei primi mesi di Roma da Fonseca. Villar ha giocato anche titolare prima dello stop. A Trigoria tutti scommettono anche su Ibanez, e Fazio credo resterà dietro nelle gerarchie, è un giocatore su cui la Roma non conta più. A Trigoria sono convinti che la personalità di Ibanez lo farà emergere, e il ragazzo ha capito che avrà il giusto spazio”.

Franco Melli a Radio Radio Mattino: “La Roma non può fare peggio di come stava facendo prima dello stop. Ricominciare sarà un vantaggio, farà meglio di quello che ci si può immaginare”.

Furio Focolari a Radio Radio Mattino: “Le prime partite dell’anno sono state un disastro per la Roma. Se le cose non si mettessero subito bene, la posizione di classifica non darà stimoli”.

Roberto Renga a Radio Radio Mattino: “La Roma dovrà fare il tifo per la Lazio contro l’Atalanta. La squadra di Fonseca può solo migliorare, ha una rosa ampia e questo può essere fondamentale”.

Ilario Di Giovambattista a Radio Radio Mattino: “Io l’idea di Spadafora di far vedere ‘Diretta gol’ a tutti, dal punto di vista umano in questo momento così difficile, la trovo giusta. Eviterebbe tanti assembramenti nei locali dove trasmetteranno le partite ed è un gesto di solidarietà che aiuterebbe chi sta faticando economicamente. Non mi sorprenderebbe affatto l’uscita di Petrachi. Lui a Roma non ha mai avuto feeling con nessuno in società”.

Roberto Pruzzo a Radio Radio Mattino: “La ripresa deve essere graduale, io spero che non ci sia una ricaduta. Di soldi non se ne vedono, la cosa è davvero preoccupante. La Roma ha poco da perdere, deve provare a vincere sperando che davanti frenino. C’è lo spazio per chiudere bene la stagione”.

Nando Orsi a Radio Radio Mattino: “Ma come, prima sentivo, anche in questa radio, che il calcio doveva passare in secondo ordine, e  adesso deve essere regalata la visione a tutti? Eh no, non ci sto. Petrachi ha un carattere particolare, ma alla Roma non ha fatto bene, non ha convinto molto”.

Print Friendly, PDF & Email

1 commento

Comments are closed.