GUARDIOLA CALCIO PARTITE – Pep Guardiola all’attacco di Uefa e Fifa che, a giudizio del tecnico del Manchester City, starebbero “uccidendo” i giocatori con la programmazione delle partite. “Non abbiamo avuto una pausa infrasettimanale da quando abbiamo iniziato. Sono esseri umani, non macchine”, ha spiegato lo spagnolo dopo la vittoria in casa del Leicester in Premier League. “Nessun giocatore può essere sempre al massimo fisicamente o mentalmente ed essere pronto ogni giorno a giocare. È impossibile”, ha proseguito. “Alcuni vorrebbero giocare sempre, ma così è impossibile competere su tutti i fronti. Se non fai cambi, non puoi vincere. Non saremmo nella posizione in cui siamo adesso”, ha aggiunto.

Print Friendly, PDF & Email