SENTI-CHI-PARLA-3.jpg-radio

SENTI CHI PARLA – La rubrica di Romanews.eu “Senti chi parla… alle radio” è lo spazio quotidiano in cui potete leggere i commenti sul mondo Roma di speaker e opinionisti protagonisti dell’etere romano raccolti dalla nostra Redazione.

Alessandro Austini a Tele Radio Stereo: “La prima scelta di Conte quest’estate era la Juve. Nainggolan suscita ancora grandi emozioni a Roma, ma non fa una vita da atleta. Sta bene al Cagliari. Friedkin a breve dovrebbe presentare l’offerta per una quota di minoranza della società americana che controlla la Roma, per poi diventarne gradualmente il proprietario principale. In più il magnate ceco Vitek sta per acquistare i crediti Eurnova, facilitando così la questione dello stadio di Tor di Valle. Si divideranno i compiti: la Roma e Friedkin si occuperanno dell’impianto, Eurnova e Vitek del resto del progetto. La situazione del Napoli di quest’anno mi ricorda un po’ quella della Roma della scorsa stagione”.

Marione a Centro Suono Sport: “Il daspo della Roma al Corriere dello Sport è solo una questione commerciale. Si tratta di una guerra tra di loro, non c’entra nulla il razzismo. La Gazzetta ha fatto titoli simili in passato, ma non gli è stato mai detto niente. Quella di stasera è una partita fondamentale per la stagione della Roma. Lukaku ha la febbre e potrebbe non giocare. Florenzi ormai è fuori dalle rotazioni, Fonseca gli preferisce addirittura Santon…”.

Daniele Lo Monaco a Tele Radio Stereo: “Il titolo del Corriere dello Sport è poco sensibile. Non ci dovrebbero essere differenze in base al colore della pelle. La reazione dei diretti interessati è comprensibile. Non mi piace però il provvedimento della Roma. I giornalisti vanno a Trigoria per lavorare, non per divertirsi. Non so se giocherà Dzeko stasera. Il modello del Napoli o dell’Inter non è meglio di quello della Roma”.

Ilario Di Giovambattista a Radio Radio Mattino: “Lukaku ha un lieve attacco febbrile, è in dubbio la sua presenza. Se Roma e Lazio vincono riaprono il campionato, se perdono invece si crea una voragine tra le prime due ed il resto”.

Franco Melli a Radio Radio Mattino: “Dzeko deve giocare dall’inizio. Non è uno di quei giocatori abili nel subentrare, soprattutto per una questione fisica. Spero per i giallorossi che non subentri la tipica fortuna di Antonio Conte”.

Roberto Renga a Radio Radio Mattino: “Bisogna tenere a mente che l’Inter non ha cambi a centrocampo. Conte ha bocciato Candreva interno, l’unica alternativa resta Asamoah. Credo che bloccare l’ingresso nel centro sportivo ai giornalisti del Corriere dello Sport da parte della Roma sia del tutto inutile”.

Print Friendly, PDF & Email

3 Commenti

  1. vaglielo dire a Cassius Clay/Mohamed Alì o a Michael Jordan che sono persone inferiori ai bianchi, eh zazzarò? sai le risate che si farebbero………..o a Mike Tyson………..

  2. Fonseca è un grandissimo allenatore, l’ha dimostrato stasera. Teniamocelo stretto!
    Avanti così!
    Sempre Forza Roma!!!

Comments are closed.