SENTI-CHI-PARLA-3.jpg-radio

SENTI CHI PARLA ALLE RADIO – La rubrica di Romanews.eu “Senti chi parla… alle radio” è lo spazio quotidiano in cui potete leggere i commenti sul mondo Roma di speaker e opinionisti protagonisti dell’etere romano raccolti dalla nostra Redazione.

Max Leggeri a Centro Suono Sport: “Capitolato Pallotta, va debellato col dialogo il ‘Pallottismo’. Vorrei che si creasse un ponte tra tifosi che si sono accaniti, fossilizzandosi, su posizioni completamente opposte. Il Pallottismo ha generato una forma mentis di tifoso fazioso delle proprie idee, che respinge qualsiasi altra idea di quella piove dalla società. Il Pallottismo, ha partorito una nuova razza: i tifosi diversamente vincenti. Non si può fare il tifo per un club così importante con la Roma e non sognare di tornare ad essere competitivi, no. Si deve tifare per i social, per i like, per gli utenti, per i piazzamenti e le plusvalenze. Il fatturato cresce con le vittorie e con i grandi calciatori, il contrario è impossibile e lo dimostra il fallimento gestionale di questa società. Basta con le divisioni, basta con le guerre intestine, la tifoseria della Roma deve ritrovare compattezza. E’ un paradosso ma più che Pallotta, il ‘Pallottismo’ è stata una vera e propria piaga sociale”.

Checco Oddo Casano a Centro Suono Sport: “La linea del dividi et impera veicolata dalla comunicazione di questa società negli ultimi anni ha certamente generato una frattura al momento quasi insanabile in seno alla tifoseria. Gli anti e i pro a prescindere, qualsiasi cosa accada, qualsiasi argomento venga trattato sui social, nelle radio o in altri contesti. Ancor prima di iniziare a costruire una squadra vincente, paradossalmente, mi auguro che la nuova proprietà cambi totalmente approccio comunicativo nei confronti della tifoseria e dei media, perchè il clima che si è creato è stagnante e le divisioni portano solo distruzioni”.

Marione a Centro Suono Sport: “Povera Roma, ci sono delle cose… la Roma è morta, ci sono solo i tifosi che vanno allo stadio. Manifestazioni di fede romanista in giro non ce ne sono, i romanisti stanno allo stadio. E’ una vergogna la Roma trattata così dai giornali e non solo”.

Roberto Pruzzo a Radio Radio Mattino: “Il momento è molto complicato. Importante che ci sia la Coppa, la squadra ha bisogno di fiducia. Nel secondo tempo non ha tenuto botta, vengono meno le certezze. Nelle prossime tre partite sarà fondamentale portare a casa punti”.

Stefano Agresti a Radio Radio Mattino: “La Roma ha perso molti punti, mentre il Milan è cresciuto. Il quinto posto ha vantaggi e svantaggi, ma adesso è diventato uno scontro diretto. Se la Roma non sta attenta può perdere altre posizioni in classifica, deve darsi una scossa. A Bergamo ha giocato una partita dignitosa, si deve ripartire da un’organizzazione tattica più stabile. Ho la sensazione che Kluivert lo aspetteremo a lungo e non arriverà mai”.

Furio Focolari a Radio Radio Mattino: “La Roma deve riprendersi e penso lo farà. Deve guarire sennò può perdere anche col Canicattì. Una squadra che ne perde 5 su 7 perde le sue convinzioni e questo ti porta a sbagliare. Non si discute il risultato di Bergamo, il problema è che la Roma non tira in porta”.

Franco Melli a Tele Radio Stereo: “Tra la Roma e il Milan ci sono 4 punti colmabili, ci sono ancora gli scontri diretti. L’Atalanta è chiaramente favorita, ma in riferimento alla Roma si può presto creare una bagarre a tre o a quattro. La produzione offensiva è stata inesistente a Bergamo nel secondo tempo, quando gioca la Roma da qualche tempo se gli avversari non hanno la porta è uguale”.

Daniele Lo Monaco a Tele Radio Stereo: “Fonseca è un ottimo allenatore che spero rimanga alla Roma, ma ogni tanto escono fuori delle cose che non mi convincono. Ci sono stati diversi errori tattici a Bergamo. Voluntary Agreement? E’ un accordo che si fa volontariamente, che si cerca di fare per i nuovi proprietari. Se la Roma non dovesse andare in Champions, Friedkin per ristrutturare dovrebbe abbassare totalmente i costi abbassandosi di livello in Italia. E’ evidente che siano stati commessi degli errori, soprattutto per quanto riguarda alcuni giocatori. La società deve essere strutturata finanziariamente”.

Nando Orsi a Radio Radio Mattino: “Il Gent ha il suo perchè, ma la Roma deve assolutamente portare a casa un risultato positivo per blindare il passaggio. Dipende da quale Roma trovi, serve una svolta mentale e fisica. Spero che questa partita possa essere di media difficoltà”.

Print Friendly, PDF & Email

6 Commenti

  1. Il titolo del Corriere dello sport di ieri è vergognoso e spero che nessun romanista compri quel giornale finché non cambierà direzione!

Comments are closed.