SENTI-CHI-PARLA-3.jpg-radio

SENTI CHI PARLA ALLE RADIO – La rubrica di Romanews.eu “Senti chi parla… alle radio” è lo spazio quotidiano in cui potete leggere i commenti sul mondo Roma di speaker e opinionisti protagonisti dell’etere romano raccolti dalla nostra Redazione.

Damiano Tommasi a Rai Radio Due: “Parto da una premessa. Forse uno dei regali più belli che ho fatto alla Roma è aver permesso a Totti di giocare fino a 40 anni, visto che per 10 anni ho corso per lui (ride, ndr). A ognuno il suo, io dovevo correre e lui faceva altro. La partita che ricordo con più emozione è quando ho fatto il gol al rientro dall’infortunio, dopo poco più di 1 minuto. Era una cosa a cui non ero abituato, il gol. Sono stati i due minuti più emozionanti della mia carriera”.

Marione a Centro Suono Sport: “I numeri sono in netto miglioramento, ma non vorrei che si esagerasse con l’entusiasmo. Bisogna stare attenti a riaprire tutto subito, perché purtroppo non sempre le persone rispettano le misure di sicurezza. C’è il rischio di andare di fretta e compromettere così tutta l’estate. Il calcio secondo me dovrebbe fermarsi definitivamente per questa stagione, non ha senso riprendere a giocare mettendo a rischio la salute delle persone. Se faranno le partite comunque me le vedrò, ma vorrei che si rimandasse direttamente tutto a settembre”.

Daniele Lo Monaco a Tele Radio Stereo: “Bisogna prendere in considerazione tutti i rischi di un’eventuale ripartenza. Innanzitutto è molto difficile garantire a breve la sicurezza e la salute dei giocatori. E poi significherebbe togliere tanti tamponi alle persone normali. Occorre prendersi i tempi giusti, non si può andare troppo di fretta solo per concludere il campionato. Quando succederà, serviranno comunque moltissime precauzioni. Su questo non si può transigere, nonostante i costi elevati”.

Roberto Renga a Radio Radio Mattino: “Far giocare due campionati in una sola stagione? Perchè no, si può fare. Si salva questo campionato, e si gioca anche quello successivo…qual è il problema? I giocatori guadagnano, le società guadagnano. Non capisco quale sia il problema, è solo una novità. Pedro e Gotze? Il primo è stato offerto anche alla Lazio. Gotze è proprio sparito, mentre Pedro è tutto un altro giocatore”.

Guido D’Ubaldo a Radio Radio Mattino: “La situazione è ferma, l’emergenza sanitaria ha bloccato tutto. L’accordo era stato trovato a fine dicembre, ora Friedkin ha chiesto a Pallotta di fare una nuova valutazione quando sarà tutto finito. Poi bisognerà vedere se la nuova offerta al ribasso andrà bene o no a Pallotta. Pedro e Gotze? Con tutto quello che sta succedendo, il prossimo sarà un mercato di scambi, parametri zero e plusvalenze. Roma e Juve metteranno in piedi uno scambio con valutazioni elevate per mettere a posto i bilanci. Con Pedro era stato fatto un sondaggio a gennaio, è gradito a Fonseca. Ora va a scadenza e interessa più di Gotze che viene da stagioni negative e chiede di più per l’ingaggio”.

Print Friendly, PDF & Email