romanews-roma-borussia-monchengladbach-marco-rose
Foto Getty

ROMA BORUSSIA MONCHENGLADBACH, L’AVVERSARIA – La Roma torna nuovamente sul palcoscenico europeo, a tre settimane dalla sfida contro il Wolfsberger. I giallorossi si preparano ad ospitare il Borussia Mönchengladbach all’Olimpico giovedì alle 18.55, per la sfida valida per il terzo turno della fase a gironi di Europa League. La squadra di Fonseca non sa più vincere nell’ultimo periodo: contro la Sampdoria è arrivato il terzo pareggio consecutivo. I tre punti mancano dal 29 settembre, per questo la prossima gara sembra l’occasione giusta per tornare nuovamente ad esultare, nonostante l’ecatombe infortuni e la crisi del reparto offensivo.

Prossimi impegni

Roma-Borussia Mönchengladbach (3° turno della fase a gironi di Europa League, 24 ottobre ore 18.55, Stadio Olimpico)
Borussia Mönchengladbach-Eintracht (9° turno di Bundesliga, 27 ottobre ore 18.00, Borussia Park)
Borussia Dortmund-Borussia Mönchengladbach (2° turno di Coppa di Germania, 30 ottobre ore 20.45, Westfalenstadion)
Leverkusen-Borussia Mönchengladbach (10° turno di Bundesliga, 2 novembre ore 15.30, BayArena)

Borussia Monchengladbach: come arriva alla sfida con la Roma?

Dopo la sconfitta rimediata in campionato contro il Borussia Dortmund per 1-0, ora il Borussia Mönchengladbach condivide la vetta della classifica con il Wolfsburg, a quota 16 punti. Dietro, a distanza di un solo punto, si trovano Bayern Monaco, Borussia Dortmund e Lipsia. Dopo essere stata battuta dai Tori alla seconda giornata di campionato, la squadra di Rose ha conquistato un pareggio e 4 vittorie consecutive guadagnandosi il primo posto in Bundesliga, ora insidiato da tante avversarie pericolose. L’avventura dei Puledri in Europa non è iniziata invece nel migliore dei modi. La prima sfida della fase a gironi contro il Wolfsberger si è rivelata un disastro. Gli austriaci hanno ribaltato i pronostici rifilando al Mönchengladbach un sonoro 0-4 al Borussia Park. La seconda gara di Europa League non è andata molto meglio: contro l’Istanbul Basaksehir è arrivato solo un pareggio. Attualmente i Puledri si trovano all’ultimo posto del gruppo J insieme ai turchi, con solo un punto conquistato.

Punti di forza e debolezze del Borussia Monchengladbach

Finora il Borussia Mönchengladbach ha messo a segno 15 reti in Bundesliga e ne ha incassate 7. La squadra di Rose segna in media 1.8 reti in campionato. I numeri però crollano vertiginosamente in Europa League, dove i Puledri hanno segnato un solo gol in due partite e ne hanno subiti già 5. Alassane Pléa, autore di 4 reti e 4 assist in 8 partite di Bundesliga, si riconferma momentaneamente il miglior marcatore del Mönchengladbach dopo lo scorso anno. Subito dopo il francese ci sono Breel Embolo e Marcus Thuram, a quota 3. I due giocatori classe ’97 sono stati acquistati durante l’estate dopo la partenza di Thorgan Hazard, ceduto al Borussia Dortmund per 25.5 milioni. Il belga, fratello di Eden, ha stupito durante la scorsa stagione con la maglia del Mönchengladbach, realizzando 10 gol e 10 assist in 33 partite. Quella arrivata contro il Borussia Dortmund è stata la prima sconfitta esterna della stagione per i Puledri, che fino a quel momento avevano ottenuto 3 vittorie e un pareggio lontano dal Borussia Park. La squadra di Rose segna e subisce meno in trasferta: ha incassato solo 2 gol e conquistato 2 clean sheet su 3 lontano da casa. Inoltre, un’occhiata al cronometro ci rivela che i tedeschi hanno segnato quasi la metà delle loro reti tra il 75′ e il 90′.

Marco Rose, dal Salisburgo al Monchengladbach: a caccia di una nuova impresa

La vera marcia in più del Borussia Mönchengladbach è Marco Rose. Dopo aver conquistato due campionati austriaci di fila con il Salisburgo, l’allenatore tedesco ora è a caccia di un’altra impresa. Ha iniziato ad allenare le giovanili dei biancorossi nel 2013 per poi passare alla panchina della prima squadra nel 2017, per prendere il posto di Oscar Garcia. Rose non delude alla sua prima esperienza in massima serie: sotto la sua guida il Salisburgo conquista due scudetti e una Coppa D’Austria nel 2018-2019. Nel 2017-2018 raggiunge anche la semifinale di Europa League. Il Borussia Mönchengladbach si è fidato di lui, della sua sicurezza e del suo gioco propositivo e coraggioso per cercare di affermarsi definitivamente tra i migliori club della Germania e, perchè no, portare a casa un trofeo che manca dal 1977.

Le scelte di Rose per Roma-Borussia Monchengladbach

I moduli più usati finora da Rose in Bundesliga e in Europa League sono il 4-2-3-1 e il suo preferito, il 4-3-1-2. In porta come sempre ci sarà Sommer, con Lainer, Jantsche, Elvedi e Wendt a completare il reparto difensivo. A centrocampo la solita coppia formata da Zakaria e Kramer. Sulla trequarti spazio a Neuhaus, Thuram e Pléa dietro a Embolo.

Probabile formazione

BORUSSIA MONCHENGLADBACH (4-2-3-1): 1 Sommer; 18 Lainer, 24 Jantsche, 30 Elvedi, 17 Wendt; 8 Zakaria, 6 Kramer; 32 Neuhaus, 10 Thuram, 14 Plea; 36 Embolo.

A disp.: 31 Grün, 24 Jantschke, 4 Doucouré, 25 Bensebaini, 40 Poulsen, 15 Beyer, 23 Hofmann, 22 Bénes, 7 Herrmann, 13 Stindl, 11 Raffael, 20 Villalba.
All.: Marco Rose
BALLOTTAGGI: Bénes-Neuhaus, Wendt- Bensebaini
INDISPONIBILI: 21 Sippel (rottura parziale del legamento collaterale mediale del ginocchio), 28 Ginter (infortunio alla spalla), 5 Strobl (infortunio al menisco), 26 Müsel (operazione al ginocchio), 19 Johnson (rottura della fibra muscolare negli adduttori), 37 Bennetts (infortunio alla coscia), 16 Traoré (infortunio all’articolazione della caviglia)
IN DUBBIO: –
SQUALIFICATI: –
DIFFIDATI: –
Martina Cianni




Print Friendly, PDF & Email