DIACONALE CORONAVIRUS – Arturo Diaconale, direttore della comunicazione della Lazio, ha espresso il proprio parere sulla situazione coronavirus attraverso un post pubblicato su Facebook. Non ha lasciato da parte qualche frecciatina per Inter e Juve:

I virologi egoisti e quelli virtuosi. La Juventus ha autorizzato alcuni suoi giocatori ad allontanarsi da Torino e tornare nei Paesi d’origine per essere vicini ai propri familiari ammalati. Lo stesso ha fatto l’Inter con motivazioni simili a quelle della società presieduta da Andrea Agnelli.

Nessuno dei dirigenti delle due società aveva previsto che una volta deciso il rientro degli atleti questi ultimi sarebbero stati costretti a seguire una quarantena di almeno due settimane e che al ritorno avrebbero potuto trovare una situazione compromessa dalla scoperta di alcuni compagni affetti da coronavirus.

La pandemia ha colpito giocatori di altre squadre ponendo quest’ultime, oltre che Juventus ed Inter, in una condizione di difficoltà nel caso venisse deciso la ripresa degli allenamenti oltre, ovviamente, quella del campionato. Di qui l’interesse di alcune società ad annullare il campionato in corso come se per tre quarti non si fosse mai giocato ed a rinunciare non solo alla assegnazione dello scudetto ma anche alla indicazione delle squadre destinate alla retrocessione.

Un interesse del genere, che può anche essere considerato legittimo o almeno comprensibile, poggia però sulla previsione che la pandemia del coronavirus sia destinata ad andare avanti senza sosta per tutta la primavera ed anche per l’intera estate costringendo il governo ad allungare a dismisura il tempo del blocco delle persone e delle attività, delle attività scolastiche e di quelle sportive.

Ma su quale base scientifica si fonda una previsione del genere? Le esperienze di Cina, Corea del Sud e Giappone lasciano sperare che l’offensiva del virus non sia destinata a durare così a lungo ma, anche grazie alle misure di contenimento realizzate, possa esaurirsi secondo i ritmi seguiti dalle altre influenze di massa che si sono manifestate negli anni passati. Le pressioni del blocco del campionato, quindi, si fondano sugli interessi particolari delle squadre che se si ripartisse si troverebbero con i ranghi ridotti dalle quarantene e da una preparazione necessariamente carente e su quelli delle altre squadre che con l’annullamento del campionato vedrebbero annullato il rischio di retrocessione in serie B.

Il bizzarro della situazione è che se Claudio Lotito, Aurelio De Laurentiis ed altri presidenti chiedono la ripartenza per concludere regolarmente il campionato ed evitare il rischio di pesanti conseguenze economiche sulle società e sull’intero settore, vengono accusati di egoismo ed il Presidente della Lazio, che conosce la situazione degli ospedali del Lazio per ragioni di lavoro ma anche perché ha sempre manifestato grande attenzione e solidarietà per chi vi opera e per chi vi è ricoverato, viene irriso come neo-virologo da Andrea Agnelli e dal cugino Lapo Elkann.

Per cui se Lotito spera nell’esaurirsi breve del contagio è un virologo egoista mentre se Agnelli ed Elkann puntano sul contagio prolungato non sono anche loro dei virologi senza titolo scientifico bensì dei difensori della salute e della pubblica virtù. Ma se i giocatori di Juventus ed Inter non fossero partiti e non ci fossero stati dei contagiati, chi sarebbero i virtuosi e chi gli egoisti? Quelli che badano solo ai propri personali interessi proponendo l’annullamento del campionato o quelli che pensano che i propri interessi coincidano con quelli di un settore che oltre alla salute dei giocatori e dei tifosi deve anche preoccuparsi di non cadere nel baratro dei fallimenti?

Print Friendly, PDF & Email
Claudia Belli
"Non c’è un altro posto del mondo dove l’uomo è più felice che in uno stadio di calcio". Datemi, poi, anche carta e penna per poterlo raccontare e allora sì che sarà tutto perfetto. Laureata in Mediazione Linguistica e Interculturale a La Sapienza, mi piace viaggiare per il mondo parlando più lingue possibili. Per il momento ne conosco 4: italiano, inglese, spagnolo e portoghese (anche la variante brasiliana), ma spero di poter ampliare il mio bagaglio linguistico il più presto possibile.

22 Commenti

  1. diagonale addetto stampa ignorante: casomai “interesse AD annullare il campionato, non DI annullare il campionato.
    detto questo, forse qualcun’altra ha interesse a proseguirlo, allora come la mettiamo ?

  2. quest SIGNORE Invece di stare a pensare al campionato dovrebbe vedere in che situazione e’ l’Italia e il mondo intero,che personaggi ci sono al mondo… il suo presidente conosce l’entita’ degli ospedali e quello che stanno passando tra cui ci sono gli addetti alle pulizie che fanno parte della sua azienda,dovrebbe pensare a pagarli il giusto visto che ogni mese le buste paga sono sempre sbagliatea favore della sua azienda invece di pensare al campinato pensi al sudore dei suoi operai!!!

  3. Questo porta anche sfiga , la smettesse abbiamo quasi 8000 morti , 8000 mi sembra una cosa impossibile e invece non è finita e non si sa quando finirà , ma dove vive questo ?

  4. Lillustre virologo nonché portaborse..pardon portavoce della lazio Diaconale,si é cimentato in una sottilissima e aggrovigliata arringa per sostenere le sue ridicole pretese.Orbene a questo avvocato del foro basterebbe ricordargli che qualche anno orsono la squadra che ora rappresenta lottava per non retrocedere nella cadetteria.

  5. Ridicoli ,ma sopratutto vergognosi e senza rispetto per i numerosi morti per il virus, pensare esclusivamente ai propri interessi…avrei detto lo stesso con la Roma seconda ad un punto….ci sono cose piu’ grandi a cui pensare….sono dei vermi schifosi…non si smentiscono mai.

  6. non cancelliamo dalla mente il ricordo dei camion militari che fanno la spola tra camere mortuarie e cimiteri pieni di salme, e soprattutto non dimentichiamo che non è avvenuto in una zona di guerra, dopo un combattimento, ma a casa nostra e per qualcosa che ancora non sappiamo fronteggiare.
    lotito &co vergognatevi, state dimostrando anche ai vostri tifosi chi siete veramente, noi non vi vogliamo nel nostro calcio, i conti ve li presenteremo quando questa storia finirà.

  7. A diaconale c’hai proprio rotto le pa**e è un mese che dici sempre le stesse cose avessi dato una parola per le migliaia di morti mezza Italia pensa alle persone che stanno male e non ci sono più e tu stai sempre a parlare di Lotito di campionato e di pseudoscudetti. Per me andresti radiato sei un legale da intrallazzetti locali non puoi parlare ai giornali e nelle radio. Prendeteve lo scudetto basta che non parli più.

  8. boh …. ma vale la pena di starlo pure a sentire ? si è capito, loro vogliono finirlo ad ogni costo, anche a costo di propagare il virus per i prossimi 10 anni, basta che vince la lenzie, il che pone una domanda …. ovvio, lui pensa che la lazio sia una grande squadra, al contrario nostro, e a sto punto stavano già tutti d’accordo che lo vinceva la Lazio .. mo avemo capito tutto, nun poteva esse che delle emerite pi**e diventavano da real madrid … era na certezza la vostra, ecco perché volete finire …. vedi che la Juve vuole chiudere qui, ha una paura matta della Lenzie, se stanno a c**a sotto … ma caro Diagonale deciderà il virus, e secondo me, sta più dalla parte di Juve ed Inter – GOMBLOTTOOOOOOOO !!!!! Gomblotto del Virus !

  9. Gomblotto contro la Lazzio! Ma Diaconale non si dovrebbe preoccupare più per un eventuale tampone fatto ai suoi beniamini? Ne potrebbero uscire delle belle..

  10. altro che tampone fateje l’antidoping che qualcosa s’è so presi sicuro, non è normale ragionare come questi personaggi: diaconale, lotirchio, de laurentis, trump, johnson

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here