(Foto Getty Images)

L’AVVERSARIA – A seguito della pausa per gli impegni delle Nazionali per le qualificazioni ad Euro 2012, il campionato riapre i battenti con il botto: domenica 16 ottobre infatti va in scena Lazio-Roma, gara valevole per il settimo turno del campionato di serie A. Le due squadre finora hanno collezionato gli stessi punti, otto, ed occupano la sesta posizione in classifica a pari merito con il Chievo. Dopo un travagliato inizio di campionato, agitato dalle dimissioni presentate e quindi respinte del tecnico Reja, il cammino biancoceleste sembra essere tornato sui giusti binari dopo la difficile vittoria ottenuta sul campo della Fiorentina. Un unico dubbio agita le notti del tecnico friulano: la presenza di Miroslav Klose, colpo pregiato del mercato estivo e capocannoniere della squadra con tre reti.

KLOSE SI, KLOSE NO? –  Vedrete, il derby lo giocherò, non posso mancare”. Miroslav Klose non  vuole mancare in quella che sarebbe la sua prima stracittadina. L’attaccante polacco, naturalizzato tedesco, non ha ancora smaltito l’infiammazione al ginocchio sinistro sofferta nel finale della sfida con la Fiorentina. Il giocatore, che ha risposto alla convocazione della nazionale tedesca per gli impegni con Turchia e Belgio, non è sceso in campo in nessuno dei due match ma ha proseguito il percorso riabilitativo iniziato in Italia. Tuttavia solo qualche giorno fa, il c.t della “Mannschaft” (in tedesco “La Nazionale”), Joachim Loew non aveva nascosto le sue preoccupazioni per le condizioni dell’attaccante: “Abbiamo provato di tutto è stato sottoposto a ogni cura possibile, ma avverte ancora un dolore fortissimo”. Al contrario da Formello filtra un certo ottimismo riguardo la presenza di Klose nel derby. Il presidente Lotito, a margine dell’assemblea di Lega andata oggi in scena a Milano, si è dichiarato sicuro circa l’impiego del giocatore: “Sinceramente non vedo tutta questa preoccupazione attorno all’attaccante tedesco, sono certo che sarà in campo“. Il presidente laziale spende quindi parole d’elogio per il tecnico biancoazzurro Reja, finora uscito sempre sconfitto nei derby capitolini: “Reja sa fare il suo lavoro, mi fido di lui, siamo andati in Champions, al di là della differenza reti, e abbiamo una squadra competitiva: insomma, Reja ha tutto per essere l’allenatore della Lazio.

TATTICA – La possibile assenza di Klose non influirebbe solo dal punto di vista tecnico, ma anche da quello tattico. Difatti, anche se il giocatore potrebbe essere comunque mandato in campo anche se non al top della condizione, a Formello si studiano comunque le alternative. La prima prevede l’inserimento di Rocchi al posto del tedesco, senza apportate modifiche al 4-3-1-2 con cui Reja dovrebbe schierare la squadra. Un’altra chiave di lettura prevede invece un cambio di modulo, con Mauri chiamato ad affiancare Hernanes alle spalle dell’unica punta Cissè: a quel punto l’assetto tattico laziale sarebbe il cosiddetto “albero di natale”. L’ultima alternativa sarebbe invece il ritorno al 4-2-3-1; a quel punto Sculli partirebbe dall’inizio. Infine è rientrato l’allarme Dias: il centrale brasiliano era reduce da un’infiammazione alla cartilagine del ginocchio destro, ma nella seduta di ieri ha svolto l’intero allenamento con tanto di partitella in famiglia. Ballottaggi aperti per il partner di Dias al centro della difesa: Stankevicius e Biava si giocano una maglia, anche se il lituano appare attualmente favorito rispetto all’ex giocatore del Genoa, che patisce ancora i postumi dell’infortunio rimediato proprio nel match contro la sua ex squadra.

Giacomo Capellini

S.S LAZIO

Portieri

1   Albano Benjamin Bizzarri (ARG)
16 Alessandro Berardi (ITA)
22 Federico Marchetti (ITA)
84 Juan Pablo Carrizo (ARG)

Difensori

2 Guglielmo Stendardo (ITA)
3 Andrè Gonçalves Dias (BRA)
5 Lionel Sebastian Scaloni (ARG)
14 Javier Behobide Garrido (SPA)
19 Senad Lulic (NAZ.BOS)
20 Giuseppe Biava (ITA)
21 Mobido Diakitè (FRA)
26 Stefan Daniel Radu (ROM)
29 Abdoulay Konko (FRA)
33 Marius Stankevicius (NAZ.LIT)
39 Louis Pedro Cavanda (BEL)
40 Luca Andrea Crescenzi (ITA)
78 Luciano Zauri (ITA)

Centrocampisti

6 Stefano Mauri (ITA)
8 Anderson Hernanes De Carvalho Viana Lima (NAZ.BRA)
11 Francelino Matuzalem Da Silva (BRA)
15 Alvaro Rafael Gonzalez Luengo (NAZ.URU)
24 Cristian Daniel Ledesma (C) (ITA)
27 Lorik Cana (NAZ. ALB)
32 Cristian Brocchi (ITA)
41 Enrico Zampa (ITA)
81 Simone Del Nero (ITA)
92 Tommaso Ceccarelli (ITA)

Attaccanti

7 Giuseppe Sculli (ITA)
9 Tommaso Rocchi (ITA)
18 Libor Kozak (REP.CEC)
25 Miroslav Josef Klose (NAZ. GER)
99 Djibril Cisse (NAZ.FRA)
28 Stephen Ayodele Makinwa (NIG)

Allenatore: Edoardo Reja (ITA)

Probabile formazione: 4-3-1-2
22 Marchetti; 29 Konko, 33 Stankevicius, 3 Dias, 26 Radu; 15 Gonzalez, 24 Ledesma, 32 Brocchi; 8 Hernanes; 25 Klose, 99 Cisse

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here