L’AVVERSARIA, LA JUVENTUS – L’arrivo nella Capitale di Thomas DiBenedetto e i quattro giorni di intense negoziazioni ad esso seguiti, hanno monopolizzato l’attenzione della sponda giallorossa della Capitale, facendo passare in secondo piano anche una delle sfide più sentite dalla tifoseria romanista: domenica infatti va in scena Juventus-Roma, gara valida per il dodicesimo turno del girone di ritorno del campionato di serie A. Seconda tegola della settimana per i bianconeri: dopo lo stop di Chiellini (contrattura del retto femorale), quest’oggi si è fermato anche Del Piero a causa di un risentimento all’adduttore sinistro. Il capitano bianconero dovrà osservare un periodo di riposo di 15 giorni. Del Neri quindi dovrà far fronte all’ennesimo infortunio di una stagione che ha riservato ben poche gioie alla tifoseria bianconera. Nonostante l’imponente rifondazione attuata dalla dirigenza, il club di Corso Galileo Ferraris occupa il settimo posto in classifica con 45 punti, a cinque lunghezze dalla Roma attualmente  sesta. Inoltre sono solo 14 i punti conquistati dagli uomini di Delneri nel girone di ritorno, frutto di 4 vittorie 2 pareggi e 5 sconfitte.

QUI TORINO – “Una prestazione importante” questo la richiesta dell’ ad juventino, Giuseppe Marotta, alla sua squadra, in occasione della sfida dell’Olimpico. Il dirigente bianconero, che ha parlato a margine dell’assemblea straordinaria della Lega Serie A, ha poi aggiunto: «Mi auguro che la partita sia uno spot per il calcio dal punto di vista dello spettacolo. La posta in palio è di primo livello e mi aspetto una gara corretta da parte dei protagonisti in campo e apprezzata dal pubblico”. Il dg ha poi parlato delle contestazioni del pubblico della “Vecchia Signora”: “La gente vuole i risultati? E’ giusto che sia così, noi chiediamo solo un po’ di pazienza perché tutte le componenti della società stanno operando il massimo sforzo per regalare ai tifosi quello che desiderano”

TATTICA –
Partitella in famiglia per gli uomini di Del Neri, che hanno affrontato una squadra mista composta da alcuni elementi della Primavera e degli Allievi. L’allenatore bianconero ha provato alcune soluzioni in vista della gara di domenica. Questo il 4-4-2 sceso in campo a Vinovo: Kirev in porta, Motta, Grygera, Barzagli e Grosso in difesa, Krasic, Salihamidzic, Melo e Pepe a centrocampo e Del Piero e Toni coppia d’attacco. Come detto prima, nello svolgimento della partita, si è fermato Del Piero: a questo punto l’ex giallorosso Luca Toni, è in pole position per una maglia da titolare. Ballotaggi aperti anche per gli esterni difensivi: Motta se la giocherà con Sorensen e Grosso con Traorè. Infine c’è grande curiosità per l’accoglienza che lo Stadio Olimpico riserverà a Buffon. Il portiere della Nazionale nelle ultime settimane è accostato senza sosta alla nuova Roma americana. E facilmente si può ipotizzare che domenica si possano rivivere le stesse scene viste il 17 giugno del 2001: il giorno del terzo scudetto romanista, il portiere (allora del Parma) venne inneggiato più volte dal tifo giallorosso quasi certo del suo acquisto. Alla fine, come la storia ci ha insegnato, non se ne fece più nulla. Ma oggi, con all’orizzonte nuovi scenari di maggiore prosperità tutto sembra possibile e quindi, anche se la posta in palio domenica non sarà la stessa di circa dieci anni fa, tutto fa pensare che qualche coro per il portiere juventino non mancherà.

JUVENTUS F.C

Portieri
1 Buffon Gianluigi (ITA)
31 Costantino Marco (ITA)
13 Manninger Alexander (AUS)
30 Storari Marco (ITA)

Difensori
19 Bonucci Leonardo (NAZ.ITA)
3 Chiellini Giorgio (NAZ.ITA)
29 De Ceglie Paolo (ITA)
6 Grosso Fabio (ITA)
21 Grygera Zdenek (REP.CEC)
2 Motta Marco (ITA)
26 Rinaudo Leandro (ITA)
17 Traoré Armand (FRA)
15 Barzagli Andrea (ITA)

Centrocampisti

14 Aquilani Alberto (ITA)
27 Krasic Milos (NAZ.SER)
8 Marchisio Claudio (NAZ.ITA)
25 Martinez Jorge (ARG)
4 Melo Felipe (NAZ.BRA)
23 Pepe Simone (ITA)
7 Salihamidzic Hasan (BOS)
5 Sissoko Mohamed Lamine (FRA-MAL)

Attaccanti
32 Matri Alessandro
10 Del Piero Alessandro (ITA)
9 Iaquinta Vincenzo (ITA)
18 Quagliarella Fabio (ITA)
20 Toni Luca (ITA)

ALLENATORE: Luigi Del Neri (ITA)

Probabile formazione: (4-3-3)
Buffon; Motta, Bonucci, Barzagli, Traorè;  Melo, Aquliani, Marchisio; Krasic, Matri, Pepe

Giacomo Capellini

PUBBLICATO IL 31 MARZO 2011

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here