L’AVVERSARIA – Dopo la brutta sconfitta subita a Firenze, la Roma torna all’Olimpico dove questa sera ospiterà la Juventus di Conte nel match valevole per il quindicesimo turno del campionato di serie A. Lo stadio romano indosserà il vestito delle migliori occasioni: sono infatti attesi oltre 50.000 spettatori per il “Monday night”, che sarà anche la prima partita di serie A trasmessa in 3D. I bianconeri sono la vera sorpresa di questo campionato: dopo diversi anni in cui le ingenti spese fatte in sede di mercato non si erano tradotte in risultati concreti (ben 6 gli allenatori che hanno preceduto il tecnico salentino nel “post Calciopoli”: Deschamps, Corradini, Ranieri, Ferrara, Zaccheroni e Delneri) in questa stagione il club piemontese sembra aver trovato la quadratura del cerchio. Sotto la guida di Conte infatti, i bianconeri hanno realizzato 29 punti frutto di 8 vittorie, 5 pareggi e nessuna sconfitta, e sono ad una sola lunghezza dall’Udinese capolista (che però può contare su una partita in più).

CONTE: “LA ROMA MI PIACE” – Quella contro i giallorossi è una gara sentita, un banco di prova importante. Dovremo essere preparati e bravi a capire le difficoltà di una partita spigolosa”. Queste le dichiarazioni di Antonio Conte nella conferenza stampa di presentazione del match. Il tecnico bianconero avverte i suoi – “Mi aspetto la solita Roma, una squadra che porterà sempre avanti la sua idea. Sarà una Roma aggressiva, pronta a giocarsela – ed  invia messaggi di stima al collega giallorosso Luis Enrique, nel momento più difficile da quando è sulla panchina della Roma: “Bisognerebbe andare un pò più in là dei risultati, pur importanti, nei giudizi; nella Roma vedo la mano dell’allenatore, averne di allenatori così. La Roma mi piace molto – aggiunge Conte – Contro la Fiorentina, ha condotto le danze anche quando è rimasta in 10. I giallorossi hanno perso 3-0 a Firenze e quindi si pensa che tutto sia da buttare. Io, però, penso che la partita contro la Fiorentina sarebbe stata molto diversa se la Roma non avesse perso subito Juan per espulsione. Analogie tra me e Luis Enrique? Ci accomuna la voglia di fare sempre la partita. Poi è inevitabile che ognugno abbia la propria filosofia”

CONTE: “IL VICE VUCINIC? HO UN’IDEA” – Per la gara con la Roma, l’allenatore bianconero potrà pescare a piene mani dalla sua rosa. Unico assente (di rilievo) sarà Mirko Vucinic che salterà la prima da ex giallorosso per una “lesione di primo grado a carico del bicipite femorale della coscia destra”. La sostituzione del montenegrino è l’unico dubbio di formazione per Conte. Estigarribia, Giaccherini e Quagliarella si giocano l’ultimo posto disponibile in attacco: “L’impegno in Coppa Italia ci ha tolto un po’ di tempo per provare la formazione anti-Roma. Quanti sono a giocarsi il posto di Vucinic?  Direi due, forse tre, magari uno solo. Abbiamo ancora un allenamento, dipende dalle risposte che riceverò oggi, anche se un’idea ho iniziato a farmela. Sarà un esterno o un attaccante? Vediamo, bisogna fare attenzione agli equilibri di squadra. Valuterò e sceglierò il giocatore più adatto. Se vinciamo avrò azzeccato l’uomo, altrimenti avrò sbagliato”.

TATTICA – Nessuna sorpresa nella lista dei convocati diramata dal tecnico bianconero. Esce Vucinic per infortunio e torna Andrea Pirlo, dopo aver scontato il turno di squalifica nell’ultimo turno di campionato con il Cesena. Sembra risolversi infine, il rebus su chi prenderà il posto della punta montenegrina nell’attacco juventino. Estigarribia sembra aver convinto Conte e dovrebbe essere lui a completare il reparto offensivo con Pepe e Matri. Ancora panchina per Giaccherini e Quagliarella, partiti titolari nel match di Coppa Italia, in cui la Juventus ha battuto il Bologna assicurandosi l’approdo ai quarti di finale.

Giacomo Capellini

JUVENTUS F.C

Portieri
1 – Buffon Gianluigi (NAZ.ITA)
13 – Manninger Alexander (AUS)
30 – Storari Marco (ITA)

Difensori
2  – Motta Marco (ITA)
3  – Chiellini Giorgio (NAZ.ITA)
6  – Grosso Fabio (ITA)
11 – De Ceglie Paolo (ITA)
15 – Barzagli Andrea (ITA)
19 – Bonucci Leonardo (NAZ.ITA)
26 – Lichtsteiner Stephan (NAZ.SVI)
33 – Sorensen Frederik (DAN)

Centrocampisti
5  – Pazienza Michele (ITA)
7  – Pepe Simone (ITA)
8  – Marchisio Claudio (NAZ.ITA)
17 – Elia Eljero (NAZ.OLA)
21 – Pirlo Andrea (NAZ.ITA)
22 – Vidal Arturo (NAZ.CIL)
24 – Giaccherini Emanuele (ITA)
27 – Krasic Milos (NAZ.SER)
28 – Estigarribia Marcelo (NAZ.PAR)
34 – Marrone Luca (ITA)

Attaccanti
9  – Iaquinta Vincenzo (ITA)
10 – Del Piero Alessandro (ITA)
14 – Vucinic Mirko (NAZ.MON)
18 – Quagliarella Fabio (ITA)
20 – Toni Luca (ITA)
32 – Matri Alessandro (NAZ.ITA)
38 – Carvalho de Oliveira Amauri (BRA-ITA)

Allenatore: Antonio Conte (ITA)

Probabile formazione: 4-3-3
1 Buffon; 26 Lichtsteiner, 15 Barzagli, 19 Bonucci, 3 Chiellini; 22 Vidal, 21 Pirlo, 8 Marchisio; 7 Pepe, 32 Matri, 28 Estigarribia


Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here