PUBBLICATO IL 19/10/2011

L’AVVERSARIA – Archiviata la sconfitta nel derby, la Roma torna all’Olimpico (questa volta da “padrona di casa”), per ospitare il Palermo nella gara valevole per l’ottavo turno del campionato di serie A (domenica 23 ottobre, ore 15.00). Molti sono i punti di contatto tra le due squadre: entrambe sono guidate da tecnici  all’esordio nella massima serie italiana (Luis Enrique per i giallorossi, Mangia per i siciliani); entrambe hanno basato il rispettivo progetto tecnico sulla ricerca di giovani di talento e di prospettiva, da amalgamare con giocatori d’esperienza; ambedue le squadre sono state “forgiate” dalle scelte di Walter Sabatini, nella passata stagione ds dei rosanero, oggi dirigente della Roma. La sconfitta subita in casa del Milan nell’ultimo turno (3-0 il risultato finale) è stato il primo vero passo falso degli uomini di Mangia, autori di un inizio di campionato più che positivo: alla settima giornata, il Palermo occupa il quinto posto in classifica con 10 punti a pari merito con il Napoli.

 

QUI PALERMO – “A Roma troveremo una squadra che vorrà immediatamente rifarsi dopo il derby. A Milano non abbiamo fatto una buona prestazione ma io non giocavo e non mi piace parlare di partite dove sono assente” Queste le parole del laterale sinistro del Palermo, Federico Balzaretti, intervenuto ai microfoni di Radio Radio. I rosanero sembrano essere affetti dal “mal di trasferta”. Il bilancio fuori casa infatti, recita un punto in tre partite (pareggio per 0-0 con la Lazio e sconfitte con Atalanta e Milan): “Penso che il fattore campo incide in tutti i livelli. Ma ci capita in questa stagione – spiega Balzaretti –  perchè negli ultimi anni abbiamo fatto anche grandi imprese su campi difficili. Ora dobbiamo riuscire a fare le stesse prestazioni che facciamo in casa. Spesso soffriamo contro le squadre medie“. L’esterno rosanero analizza quindi la Roma targata Luis Enrique: “Hanno un modo di giocare molto spagnolo, con possesso palla e grande qualità. Sono forti, dipenderà solo da noi a riuscire a fare quello che il mister ci chiede“. Il giocatore sembra avere le idee chiare sulla tattica da adottare per affrontare i giallorossi: “Possiamo partire in contropiede perchè lì davanti abbiamo giocatori che possono far male“. Pur non volendo pronosticare il risultato finale, Balzaretti si sbilancia: “Firmerei anche per un pari”.

 

TATTICA –Questa squadra è stata costruita per giocare con il modulo che adottavamo un anno fa. Milan a parte, finora abbiamo fatto bene anche con il 4-4-2 ma è chiaro che non possiamo avere solo un modo di giocare. Voglio vedere Ilicic dietro gli attaccanti, è lì che può fare la differenza. Lo sloveno deve pensare a fare assist, non a rincorrere gli avversari come ha fatto con il Milan. E adesso che Cetto è pronto, Migliaccio può tornare a centrocampo“. Così si era espresso il patron rosanero Zamparini, alla luce della sconfitta subita con il Milan. E potrebbero essere proprio questi i correttivi che Devis Mangia apporterà al suo 4-4-2. Il tecnico rosanero infatti sta vagliando la possibilità di schierare dal primo minuto l’argentino Cetto al centro della difesa, liberando così Migliaccio che tornerebbe a centrocampo, sua collocazione naturale. Della Rocca e Barreto completerebbero la linea mediana; Ilicic ricoprirebbe quindi il ruolo di suggeritore dietro le due punte Hernandez e Miccoli. Se invece lo scacchiere tattico di Mangia non dovesse subire variazioni, Migliaccio dovrebbe trovare spazio a centrocampo affiancato da uno tra Della Rocca e Barreto, con Bertolo e Ilicic sugli esterni.

 

U.S CITTA’ DI PALERMO

Portieri

99 Francesco Benussi (ITA)

12 Giacomo Brichetto (ITA)

1  Fernando Rubinho (BRA)

33 Alexandros Tzorvas (GRE)

 

Difensori

42 Federico Balzaretti (ITA)

4  Mauro Cetto (ARG)

2  Andrea Mantovani (ITA)

6  Ezequiel Matias Munoz (ARG)

31 Eros Pisano (ITA)

3  Matias Augustin Silvestre (ARG)

 

Centrocampisti

20 Afriyie Acquah (GHA)

13 Matias Aguirregaray (URU)

90 Edgar Anthony Alvarez Reyes (HON)

21 Armin Bacinovic (SLO)

5  Edgar Osvaldo Barreto (NAZ.PAR)

14 Nicolàs Santiago Bertolo (ARG)

7  Francesco Della Rocca (ITA)

22 Luca Di Matteo (ITA)

27 Josip Ilicic (SLO)

26 Ignacio Lores Varela (URU)

8  Giulio Migliaccio (ITA)

30 Adam Simon (UNG)

16 Eran Zahavi (ISR)

 

Attaccanti

19 Igor Budan (CRO)

11 Abel Mathias Platero Hernandez (NAZ.URU)

10 Fabrizio Miccoli (ITA) (C)

51 Mauricio Ricardo Pinilla Ferrera (NAZ.CIL)

ALLENATORE: Devis Mangia (ITA)

Probabile formazione: 4-3-1-2

33 Tzorvas; 31 Pisano, 3 Silvestre, 4 Cetto, 42 Balzaretti; 8 Migliaccio, 5 Barreto, 7 Della Rocca; 27 Ilicic; 10 Miccoli (C), 11 Hernandez

 

Giacomo Capellini

 

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here