(Foto Getty Images)

L’AVVERSARIA – Il campionato rialza il sipario dopo la pausa per gli impegni delle Nazionali, e la Roma reduce dalla vittoria ottenuta fuori casa con il Novara, torna all’Olimpico per affrontare il Lecce dell’ex Di Francesco (domenica 20 Novembre ore 20.45, arbitro Brighi) nella gara valevole per il dodicesimo turno della stagione 2011/2012. L’inizio della settimana giallorossa, è stato scosso dalla notizia del grave infortunio occorso a Nicolas Burdisso nella gara giocata dalla sua Argentina con la Colombia: per il giocatore si prospetta uno stop che va dai sei agli otto mesi. Una vera tegola per Luis Enrique che perde l’unico vero punto fermo della sua retroguardia. Anche in casa Lecce non mancano però assenze di rilievo: Di Francesco, oltre al forfait ormai certo di Di Michele (confermato dallo stesso giocatore), per la gara con la Roma potrebbe dover rinunciare a Giacomazzi, Diamoutene, Mesbah, Giandonato e Carrozzieri.

ATTACCO “SPUNTATO” – Attualmente terz’ultimo con 8 punti in classifica, il Lecce deve fare i conti con un problema che ne ha finora condizionato il cammino stagionale: la sterilità offensiva dei suoi attaccanti. Difatti il club salentino ha il secondo peggior attacco del campionato con 8 reti a parimerito con il Chievo. Inoltre nessuna delle punte di ruolo pugliesi è riuscita a segnare una rete in questa stagione. L’ex giallorosso Corvia, nella conferenza stampa andata in scena ieri, ha circoscritto questo dato nel terreno delle casualità, tuttavia gli unici ad andare a segno in campionato sono stati il difensore Oddo (1 gol), i centrocampisti Strasser, Mesbah (una rete per entrambi), Giacomazzi, Grossmuller (due gol a testa) e il “jolly” Cuadrado (una rete). Anche i dati inerenti il reparto difensivo non sono dei più incoraggianti: infatti il club salentino ha la terz’ultima retroguardia con 16 gol subiti, al pari di Inter, Bologna e Catania.

TATTICA – Per la gara con la Roma, Di Francesco starebbe studiando il ritorno al 4-2-3-1: con questo assetto tattico, Corvia guiderebbe il reparto offensivo con Olivera, il “doppio giallorosso” Bertolacci (arrivato in Salento per il secondo anno consecutivo in prestito dalla Roma) e Cuadrado schierati alle sue spalle. I due mediani davanti alla difesa sarebbero Strasser e Grossmuller mentre la retroguardia sarebbe formata da Oddo, Tomovic, Esposito e Britos. In porta dovrebbe andare Benassi, da sempre grande tifoso romanista. Gli uomini di Di Francesco torneranno in campo questo pomeriggio per il terz’ultimo allenamento settimanale prima della partenza alla volta della Capitale.

Giacomo Capellini

U.S LECCE

Portieri: 25 Petrachi Davide (ITA), 81 Benassi Massimiliano (ITA), 27 Julio Sergio Bertagnoli (BRA), 1 Gabrieli Ugo (ITA)

Difensori: 13 Ferrario Stefano (ITA), 28 Brivio Davide (ITA), 40 Tomovic Nenad (SER), 5 Esposito Andrea (ITA), 89 Legittimo Matteo (ITA), 80 Carrozzieri Moris (ITA), 30 Oddo Massimo (ITA), 16 Diamoutene Souleymane (MAL)

Centrocampisti: 18 Giacomazzi Guillermo (URU), 11 Mesbah Djamel (ALG), 21 Grossmüller Carlos (URU), 10 Olivera Ruben (URU), 22 Piatti Ignacio (ARG), 8  Obodo Christian (NIG), 14 Strasser Rodney (SIE LEO), 91 Bertolacci Andrea (U21 ITA), 6  Giandonato Manuel (ITA), 20 Bergougnoux Bryan (FRA)

Attaccanti: 9  Corvia Daniele (ITA), 17 Di Michele David (ITA), 15 Ofere Edward (NIG), 7 Cuadrado Juan Guillermo Bello (COL), 23 Falcone Luigi, 77 Pasquato Cristian (ITA), 24 Muriel Luis Fernando (COL)

ALLENATORE: Eusebio Di Francesco (ITA)

Probabile formazione: 4-2-3-1
Benassi; Oddo, Tomovic, Esposito, Britos; Strasser, Grossmuller; Cuadrado, Bertolacci, Olivera; Corvia.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here