(Foto Getty Images)

L’AVVERSARIA – In attesa di scoprire la data in cui si disputeranno gli ultimi 25 minuti della gara con il Catania interrotta dal nubifragio abbattutosi sulla Sicilia, la Roma torna all’Olimpico per l’ultimo impegno del girone d’andata. I giallorossi infatti, sabato affronteranno il Cesena (ore 18.00), nell’anticipo che aprirà la 19esima giornata del campionato di serie A. Dopo il drammatico inizio vissuto sotto la gestione Giampaolo (tre punti in nove partite), la società romagnola ha optato per un cambio della guida tecnica: il primo novembre, è stato l’autoctono Arrigoni a sedersi sulla panchina bianconera. Nonostate le cinque sconfitte subite, il tecnico romagnolo ha però conquistato nove punti in più rispetto al suo predecessore con lo stesso numero di partite, e attualmente il Cesena occupa il terz’ultimo posto in classifica con 15 punti, frutto di quattro vittorie, tre pareggi e undici sconfitte.

ARRIGONI: “A ROMA CON CORAGGIO E DETERMINAZIONE”  – Alla vigilia della gara con la Roma, il tecnico bianconero ha incontrato i giornalisti in conferenza stampa. L’allenatore romagnolo non ha ancora le idee chiare sulla formazione che domani calcherà il manto dell‘Olimpico: “Sulla formazione ho dei dubbi e voglio cambiare qualcosa perché affrontiamo una squadra completamente diversa rispetto alle squadre affrontate in precedenza”. Uno dei possibili cambiamenti potrebbe interessare il reparto difensivo che passerebbe da una linea a quattro ad una a tre, variazione che però Arrigoni non sembra voler rischiare contro la Roma: “Ho detto che sto lavorando per passare alla difesa a tre ma a Roma ancora non ci schiereremo con questo tipo di difesa, preferisco rimanere a quattro dietro”. Per battere i giallorossi servirà una grande prestazione: “La Roma gioca un calcio che in Italia non siamo abituati a vedere, grande palleggio e grande aggressività. E’ una squadra che rischia molto e fa del buon calcio, fraseggia molto e noi dovremmo essere bravi lì a rompere il loro gioco”. All’Olimpico quindi, non arriverà un Cesena attendista: “Non possiamo aspettarli, bisogna giocare con coraggio e con determinazione”.

TATTICA – Saranno 222 i tifosi al seguito degli uomini di Arrigoni, che quest’oggi sono scensi sui campi del centro sportivo di Villa Silva per l’allenamento di rifinitura. Nel corso delle prove tattiche, il tecnico ha provato una difesa a quattro con Rossi nel ruolo di terzino sinistro. L’esterno bianconero prenderebbe quindi il posto di Lauro. A centrocampo sembra probabile il ritorno di Colucci, mentre il tandem offensivo sarà formato da Eder e Mutu. Non convocato Ghezzal, da giorni alle prese con un attacco influenzale, mentre recupera Candreva, rientrato ieri in gruppo dopo aver smaltito la febbre. Tuttavia il centrocampista ex Livorno e Juventus dovrebbe partire dalla panchina. Stesso destino anche per il neo acquisto Moras, alla prima convocazione in bianconero.

Giacomo Capellini

A.C CESENA

Portieri
1  Francesco Antonioli (ITA)
27 Alex Calderoni  (ITA)
88 Nicola Ravaglia (ITA)

Difensori
28 Yohan Benalouane (TUN)
77 Luca Ceccarelli (ITA)
16 Gianluca Comotto (ITA)
6 Maurizio Lauro (ITA)
71 Stefan Popescu (ROM)
2 Guillermo Rodriguez (URU)
13 Marco Rossi (ITA)
25 Steve Von Bergen (SVI)

Centrocampisti
8 Antonio Candreva (ITA)
22 Tibor Cica (SVE)
14 Giuseppe Colucci (ITA)
23 Damjan Djokovic (CRO)
5 Roberto Guana (ITA)
55 Jorge A.B. Martinez (URU)
15 Raphael Martinho (BRA)
18 Marco Parolo (ITA)

Attaccanti

70 Erjon Bogdani (ALB)
7  Martins Eder (BRA)
32 Abdel Kader Ghezzal (FRA)
17 Dominique S. Malonga (FRA)
10 Adrian Mutu (FRA)
11 Vincenzo Rennella (FRA)

Allenatore: Daniele Arrigoni (ITA)

Probabile formazione: 4-4-2
1 Antonioli; 16 Comotto, 25 Von Bergen, 2 Rodriguez, 13 Rossi ; 77 Ceccarelli, 5 Guana, 14 Colucci, 18 Parolo; 7 Eder, 10 Mutu

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here