(Foto Getty Images)

L’AVVERSARIA – Saranno venticinque minuti (circa) di fuoco quelli che si disputeranno questa sera al Massimino tra Roma e Catania. Le due squadre ripartiranno dal 65esimo del secondo tempo, minuto in cui l’arbitro Tagliavento mise “in pausa” le ostilità per via del fortissimo acquazzone caduto sulla Sicilia. I giallorossi, reduci dalla scintillante prestazione offerta contro l’Inter, sono alla ricerca di quella regolarità invocata a più riprese da Luis Enrique. Gli uomini di Montella invece non scendono in campo dal 28 gennaio, data della gara pareggiata in casa con il Parma (1-1 il risultato finale) e dovranno recuperare i match con Siena e Cesena, rinviati a causa del maltempo delle ultime settimane; lo stesso brutto tempo che i giallorossi troveranno domani in Sicilia colpilta, come il resto della penisola, da forti nevicate.

MONTELLA: “SARA’ UNA PARTITA DIVERSA” – Il tecnico dei siciliani, Vincenzo Montella, ha incontrato i giornalisti in conferenza stampa alla vigilia del match. L’ex allenatore della Roma si aspetta una gara differente rispetto a quella andata in scena a gennaio: “Sarà una partita diversa, ciò che è successo prima non fa più testo. Ripensando a quella gara, salverei il nostro atteggiamento e la continuità, queste sono le caratteristiche essenziali da cui ripartire per affrontare nel modo giusto la Roma“. Al contrario di Luis Enrique, il tecnico campano potrà sfruttare tutti e tre i cambi nei venticinque minuti di gioco: “Non credo possano essere necessari. Il mio augurio è quello di non doverne effettuare, non dobbiamo sbagliare nulla, e quindi spero di non dover correggere qualcosa durante il corso di questi minuti“. Montella non potrà contare su molti dei volti nuovi del Catania, non ancora tesserati nel “primo atto” del 14 gennaio e quindi inutilizzabili, e la possibilità di un cambio di modulo si fa sempre più concreta: “Non possiamo contare su sei giocatori, per noi è già uno svantaggio. La possibilità di variare dal 4-3-3 al 3-5-2 è reale, ma non esiste un modulo vincente per battere la Roma, come sempre saranno il coraggio e l’atteggiamento a decidere tutto“. L’allenatore rossoblù si aspetta una gara giocata a viso aperto: “Nessuna delle due squadre vorrà accontentarsi del pareggio, entrambe cercheranno la vittoria, per noi sarebbero tre punti che allontanerebbero via cattivi pensieri. Nella preparazione della partita cambierà poco non giocando per 90 minuti possiamo forzare di più. Forse la Roma parte avvantaggiata perché ha giocato di più rispetto a noi“. La Roma non avrà a disposizione i “sostituiti” Totti e De Rossi, ma secondo Montella la bilancia pende comunque dalla parte della Roma: “I giallorossi hanno qualità importanti, ma la mancanza di sei giocatori dalla nostra vale molto di più delle assenze di De Rossi e Totti, certo comunque che a queste condizioni per noi è un vantaggio“. Considerata la fisionomia dell’avversaria, l’allenatore rossoblù potrebbe giocare la carta Suazo: “Con le sue caratteristiche potrebbe far bene contro qualsiasi squadra, anche contro la Roma potrebbe essere letale considerando che loro giocano molto spesso con la difesa alta“.

TATTICA – Viste le tante assenze, per affrontare i giallorossi Montella dovrebbe adottare il 3-5-2, lasciando temporaneamente in soffitta il 4-3-3 che tanto aveva messo in difficoltà gli uomini di Luis Enrique. In porta andrà Kosicky mentre i tre difensori saranno invece Potenza, Spolli e Legrottaglie. Nel folto centrocampo a cinque prenderanno posto Izco, Lodi, Almiron, Paglialunga e Llama, unico esterno mancino a disposizione del tecnico. Infine l’attacco poggerà sulle spalle di Bergessio e Suazo.

Giacomo Capellini

CALCIO CATANIA SPA

PORTIERI
30 Andrea CAMPAGNOLO (ITA)
20 Juan Pablo CARRIZO (ARG)
1  Tomas KOSICKY (SLO)
29 Pietro TERRACCIANO (ITA)

DIFENSORI
14 Giuseppe BELLUSCI (ITA)
33 Ciro CAPUANO (ITA)
Wellington TEIXEIRA DOS MONTES (BRA)
6  Nicola LEGROTTAGLIE (ITA)
12 Giovanni MARCHESE (ITA)
11 Marco MOTTA (ITA)
2  Alessandro POTENZA (ITA)
3  Nicolas Federico SPOLLI (ARG)

CENTROCAMPISTI
4  Sergio Bernardo ALMIRON (ARG)
28 Pablo Cesar BARRIENTOS (ARG)
27 Marco BIAGIANTI (ITA)
13 Mariano Julio IZCO (ARG)
16 Cristian Ezequiel LLAMA (ARG)
10 Francesco LODI (ITA)
5  Mario Angel PAGLIALUNGA (ARG)
19 Adrian RICCHIUTI (ARG)
8  Felipe Ignacio SEYMOUR (CIL)

ATTACCANTI
18 Gonzalo Ruben BERGESSIO (ARG)
32 Andrea CATELLANI (ITA)
22 Osarimen Giulio EBAGUA (NIG)
17 Alejandro Dario GOMEZ (ARG)
7  Davide LANZAFAME (ITA)
9  David Oscar Velasquez SUAZO (HON)

Allenatore: Vincenzo Montella (ITA)

Probabile formazione: 3-5-2
1 Kosicky; 2 Potenza, 3 Spolli, 6 Legrottaglie; 13 Izco, 10 Lodi, 4 Almiron, 5 Paglialunga, 16 Llama; 18 Bergessio, 9 Suazo

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here