DITE LA VOSTRA – Torna lo spazio dedicato a voi lettori, all’interno del quale potrete esprimervi liberamente sulle partite concluse e su quelle in arrivo; una sezione in cui potrete commentare i temi caldi in casa Roma. Ecco i vostri messaggi spediti dopo la sconfitta con il Genoa:

Ridateci il bel gioco di Zeman o Spalletti senza cercare la luna !!! Possesso di palla sterile il Genoa ci ha fatto volentieri venire avanti sapendo benissimo che avremmo concesso il contropiede. Pochi tiri in porta e gioco lento e alla lunga prevedibile vedi palla a destra e poi lancio dalla parte opposta a servire Jose Angel che non sa cosa fare. Rivoglio il Boemo!!!!!!!!!!!!!Io non mi diverto
Alberto

Quando è uscito Perrotta mi son cadute le braccia. Sella lo aveva detto: abbiamo studiato bene il gioco della Roma. Del resto, Sannino ha fatto scuola. Tutti dietro la linea della palla, una volta riconquistata, in velocità ( e, senza fronzoli) in 5/6 si catapultano verso la nostra porta. A quel punto son dolori. Abbiamo 6 centravanti e nessuno gioca. I terzini che sappiano difendere non ci sono. Questo è gioco del calcio?
Ennio da Pomezia

Ancora una volta anche dopo Genova si parla di sfortuna di squadra che domina di progetto di anatra che diventerà cigno….. benissimo. Ma come si può non vedere degli errori che nonostante il futuro capitano nel presente eccome se capitano e limitano una squadra che già oggi potrebbe dire la sua in un mezzo campionato dove tutti stentano!!!! non vorrei che errori da terza categoria si nascondano dietro “PROGETTO”… ma alla fine progetto de che? ma andare a Genova dove la Roma avrebbe potuto già vincere così e vedere che una punta come Borriello siede in panchina con un attacco under 20 che non finalizzava la mole di gioco prodotta fa gridare dalla rabbia no al progetto… 10 formazioni diverse…. ripeto… Borriello lasciato ad invecchiare… e dopo il derby ecco pure Genova… le squadre ci affrontano tutte allo stesso modo ci fanno fare quei centomila passaggi standosene belli belli nella loro metà campo e poi…. contropiede e gol. Fine dei giochi. Non sappiamo reinventarci … ok x il roseo futuro ma i presente è oggi e vincere non è un’utopia… ma caro asturiano devi capì na cosa…. qua sei in Italia dove l’allenatore più stupido è nato a pane e pallone dove le squadre te aspettano pure se je fai l’1 a 0 loro non se aprono non c’è in Italia lo sporting Gijon che preso il primo gol ne prende altri 8 perchè se apre no…. qua sei in Italia dove se giochi co tre ragazzini li davanti pii le pizze e noi non avemo la bacheca del real quindi c’avemo fame… ok il futuro ma il presente ci dice che stamo a fa una marea de cavolate e che vedè Malesani o Reja che ce festeggiano davanti dopo due partite del genere non ce fà guardà al futuro e ce fa fà spallucce anzi….. pensamo a quello che poteva essere e non è stato e ce girano.
Giacomo

Ho l’impressione che questa Roma con le piccole squadre (che si dispongono con tutti e 11 gli uomini dietro la linea del pallone) dominerà sempre ma rischierà ogni volta risultati bugiardi come quello di ieri ( i DNA delle squadre votate all’attacco e delle squadre difensive  che ci giocano contro parla chiaro ). E’con le grandi che la Roma si esalterà. Sbaglierò,  ma ho una sensazione positiva ( molto positiva..) per sabato prossimo, Se dovesse avverarsi vi riallegherò questa mail e vi confesserò alcune sensazioni che ho pure sul futuro … Guardate che di natura sono anche un pessimista …
Stefano da Venezia

Ciao a tutti, oggi ho visto una Roma bella! Abbiamo avuto moltissime occasioni, mancava chi le occasioni doveva trasformarle in gol: nel 1° tempo non puoi attaccare solo con cross, senza almeno un attaccante che ai cross ci arrivasse.quindi Osvaldo o Borriello dall’inizio. Pizarro più gioca e più me convinco che non può giocare titolare, sa solo tornare sempre indietro, (sul 1° gol Heinze ha sbagliato per non dare la palla al pec). Poi che dire Gago migliore in campo e nessuno può negarlo è sotto gli occhi di tutti, sempre un gran De Rossi e bravo anche Lamela (io lo stimo molto, ha solo due anni più de me e gia è così forte, ci piacerà vederlo crescere). Deluso perchè perdemo sempre alla fine cavolo ! E se stamo a vince soffrimo troppo. Noi giochiamo, le altre squadre chiudono i lucchetti, noi sbagliamo e loro segnano. Da qua se po solo migliorà, damoglie uno due mesi e vedrete !!!
Forza Roma Sempre
Luca94

Gli italiani fanno catenaccio. Questo e’ il pensiero che accompagna Luis Enrique in ogni sua decisione. Per chi e’ stato o ha vissuto in spagna la cosa e’ chiara. Gli spagnoli soffrono di una sorta di complesso di inferiorita’ se non invidia verso l’italia. Ci criticano dal cibo (italiani solo pasta con salse diverse…) al calcio (catenacciari). Ora a parte la pasta, e’ chiaro che questo signorino e’ l’esponente principale della scuola di non-pensiero che afferma che l’italia non gioca a calcio, ruba. Che l’italiano non subisce fallo, simula. Che il rischio e’ bello, che il gioco e’ fatto di attacco, non di difesa, solo gli italiani si difendono.
Nessuno puo’ insegnare calcio agli italiani, Liedholm a parte, ed il piu’ grosso pericolo che questo nuovo ciclo affronta e’ proprio la mancanza di umilta’ dell’allenatore ed il provincialismo di alcuni dirigenti nuovi. Il primo per pensare davvero che prima di Luis Enrique in italia non sapevamo attaccare ed i secondi per pensare che per fare qualcosa di buono occorra pescare sti geni all’estero.
Dico “sti geni” perche’ se proprio volevamo seguire una filosofia di questo tipo, bastava prendere zeman. Non solo perche’ e’ piu’ simpatico ma anche perche’ puo’ lui si insegnare il modulo a luis.
E se quando rientra l’unica colonna della squadra non lo fa giocare punta, allora sarebbe il caso di farsi sentire ma non in senso negativo. Sarebbe necessario spiegare a luis che e’ pagato per allenare e non per umiliare la mentalita’ italiana che si, e’ fatta pure di difesa. Embe’?
Toma

A furia di chiedere e ottenere pazienza, l’allenatore testardo e inesperto e l’assemblaggio difettoso della rosa ci porteranno a lottare per non finire in B. Questa Roma rumina calcio, ma è poco o nulla incisiva, soffre la fisicità e il contropiede di qualsiasi squadra avversaria appena un po’ cinica e psicologicamente appare ancora più vulnerabile di quanto maturato nel lungo periodo di declino post-spallettiano. Fomentando e diffondendo un mare di chiacchiere giustificative dopo ripetute, beffarde e cocenti sconfitte, lo staff tecnico, la dirigenza e un certo numero di tifosi rassegnati e impotenti danneggiano ulteriormente e imperdonabilmente una situazione che andrebbe presa di petto e sottoposta a un’urgente operazione di chirurgia tattica e comportamentale. Anche un marziano capirebbe, infatti, che continuano a mancare (come drammaticamente, ma invano evidenziato dalla sconfitta casalinga con la Sampdoria che ci costò un campionato) strenui lottatori a centrocampo e in difesa che restituiscano un’anima e un’identità a una squadra strutturalmente leziosa, fragile e vittima sacrificale di tutte le trappole predisposte da un campionato come quello italiano che quantomeno bisognerebbe conoscere e commisurare con tutt’altro realismo.
ValCap

Partita non terribile ma certo…
Heinze di testa e` nullo,.. secondo goal che subiamo di testa per colpa sua, l’atlra volta gli sono saltati in testa, stavolta manco c’ha provato. Burdisso in giornata “distratta”, guarda come Jankovic e` bravo…  e la frittata e` fatta! Morale: la difesa non mipiace. Non mi piace Perrotta terzino ( e manco a centrocampo, a 35 anni si va in Qatar!), non mi piace che Angel salta sempre l’uomo e poi non sa cosa fare col pallone e soprattutto non mi piacciono i movimenti della difesa: Niente diagonal!!! .., comincio a temere che L.Enrique non  conosca i moviment della diagnoale a meno che per scelta non la faccia,.. ma mi sembra che i risultati gli danno torto..  Il centrocampo ho visto in crescita Gago come voglia e grinta, ma comunque nessuno aiuta la difesa, apparte De Rossi. Nessuno scala a seguire ,.. ad esempio Jankovic sul goal poteva (doveva) essere marcato da Burdisso o De Rossi , ma certo che se in tre il Genoa riesce a trovare  giocatori liberi in area e` perche’ gi altri centrocampisti non sono scesi. Bojan si conferma giocatore da ultimi 30 minuti, non da titolare.
La cosa piu’ triste mi sembra che se anche giochiamo 800 minuti creiamo 3 occasioni,.. nessun passaggio filtrante  per due motivi:
1) nessuno attacca la profondita’ .
2) nessuno prova il passaggio filtrante a terra,.. solo cross, ma se ha Borini e Bojan .. difficile segnare di testa.
Ciao a tutti.
Adriano

La Roma dimostra stasera che non è in grado di aprire un ciclo di  risultati positivi. Solo sterile predominio e accademia.
Luis Enrique sbaglia formazione iniziale lasciando Osvaldo in panchina. Bojan è un pesce fuor d’acqua; ancora non capisce che in Serie A sono tutti “brutti, sporchi e cattivi”, da sostituire nell’intervallo. Benino Lamela che doveva restare in campo. Inutile Greco per Perrotta. Male Jose Angel: mai incisivo e Pizarro. Malgrado il lavoro, poco lucidi De Rossi e Gago. Stekelenburg in serataccia boia. Quand’è che De Rossi sarà decisivo come uno Scholes  o un Gerrard ecc.? Sarà un’annataccia.
Speriamo rientri presto “San Francesco da Porta Metronia”…  ce serve come il pane!
Edik154

Il calcio è crudele. Proprio così. Anche gli avversari lo hanno ammesso. Stasera proprio non si poteva e doveva perdere. A questo punto rispolveriamo l’aforisma di Napoleone: “meglio un generale fortunato che bravo”. Si questa sera c’ha proprio detto male. Perdere per un pallone che sbatte letteralemente su uno stinco, è proprio ‘na sfigata. Se però analizziamo il fatto in se, dobbiamo parlare dell’ennesimo calo di tensione negli ultimi secondi. Alla terza forse vinceremo la bamboletta ? Partita dominata. Possesso palla pari al 67%, cioè partita fatta, coi grifoni arroccati, ma quello che conta sono i gol e il Genoa ne ha fatto uno in più. porca paletta !
Markemberti – Ostia

CLAUDIO PERUGIA  ORGOGLIOSO DI VOI RAGAZZI ……..NON MOLLARE LUIS ….GRANDE….GRANDE ….GRANDE…!!!!
Claudio

Facciamo un mare di confusione in campo. Enrique ha sbagliato la formazione: siamo partiti coi piccolini davanti mentre loro ci servivano nel secondo tempo, come insegna Ranieri, quando si aprono gli spazi. Teniamo fuori borriello (la nostra migliore punta) in grado di far salire la squadra e di tenere palla e schieriamo perrotta (che è da pensione) terzino! Così siamo stati sterili davanti, contro un orribile genoa catenacciaro che non meritava nulla.
Daniel da Napoli

Stasera ho visto solo una squadra giuocare a calcio e questa squadra e’ stata la Roma. La Roma vista giuocare stasera secondo la mia opinione non meritava la sconfitta e soprattutto il Genoa non meritava la vittoria. Penso che il Genoa stasera abbia dato il classico esempio di come non si deve giuocare a calcio, al di la’ del risultato maturato che e’ bugiardo. Mi dispiace per i ragazzi di Lucho e soprattutto per i tifosi della Roma che hanno fatto il possibile per arrivare allo stadio e per seguire la squadra dopo tutto quello che e’ successo in Liguria a causa del maltempo.
Penso anche che giuocatori ed allenatore non debbano perdere la fiducia in se stessi e soprattutto nell’idea di calcio che vogliono perseguire.
Ovviamente sono molto deluso per come e’ maturato il risultato, ma sono molto contento di come la squadra ha giuocato la partita. Noi abbiamo giuocato e loro hanno vinto, pazienza. Ma se si continua a lavorare sono sicuro che presto i risultati comunicieranno a diventare piu’ continui.
Forza Roma!!!!!!
Alberto

Ciao,
sono molto deluso, perche siamo stati noi i migliori in campo – il gioco di Genoa e stato vergognoso.
Cattanaccio e contropiedi in casa? Voglio ancora dire solo una cosa- senza due nuovi terzini e un difensore centrale campione, i risultati sono lontani..
CMQ, Forza Roma sempre e ovunque da Croazia!
Goran

sono sempre Franco dal texas.  che devo dire? che ho 56 anni e ne ho viste di tutte, da musiello, a petrini, a boni, chinellato, maggiora, bianchi l’argentino etc.  ma luis enrique mai. il calcio e’ semplice.  perche’ complicarlo?  la roma fa pena.  tutti i giocatori fuori ruolo.  con il palermo 2 centravanti che giocavano all’ala. con il genoa 2 esterni leggeri che giocavano centrali. mamma mia. basta.  io ho spento la tv dopo un’ora.  spero che la roma perda cosi’ quella specie di allenatore se ne va.  baldini e sabatini.  per favore.  svegliatevi. prendiamo delio rossi o ancelotti.  per favore.
Gianfranco

Non si possono creare 10 occasioni da gol e non sfruttarne manco 1 e fare il gol sull’occasione meno nitida della partita!!!
Una squadra più sfigata della Roma non la conosco! 1 tiro e mezzo e c’hanno fatto 2 gol
Nicolò da Roma

Print Friendly, PDF & Email
Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here