L’AVVERSARIAFiorentina-Roma si è giocata, per così dire, in anticipo a colpi di ricorsi alla Corte di Giustizia Federale: è nota a tutti la battaglia che ha intrapreso il club giallorosso per far valere il proprio diritto di giocare in casa il match valevole per i quarti di finale della Coppa Italia. Una “guerra” persa per un “non meglio specificato” principio di concomitanza che lascia alquanto discutere e che costringerà gli uomini di Zeman a dover scendere sul terreno del Franchi anziché giocare tra le proprie mura amiche, con tutti gli svantaggi del caso annessi (dal sostegno dei tifosi alla condizione psicofisica dei giocatori che indubbiamente risentiranno di questo mancato “beneficio”). La gara di domani sera non parte di certo sotto i migliori auspici: infatti, a tutto questo si vanno ad aggiungere le probabili condizioni meteorologiche avverse (c’è il rischio neve domani a Firenze) e le defezioni alle quali Zeman deve far fronte (Osvaldo e Lamela sono squalificati, Totti è out per infortunio).

IL MOMENTO DELLA FIORENTINA – Proprio come la Roma, l’anno nuovo per la Fiorentina è iniziato come peggio non poteva: due sconfitte nei primi due impegni ufficiali, contro Pescara e Udinese, e distacco dalla terza che aumenta sempre più, ora lontana 5 punti. Nonostante questo la squadra di Montella resta sempre una formazione temibile che fa della manovra ragionata e dell’estenuante possesso palla la sua chiave di volta per scardinare le difese avversarie. Sistema di gioco che l’ha resa indubbiamente una delle rivelazioni di questo campionato, 2013 a parte…

COME SCENDERANNO IN CAMPO – Vincenzo Montella, voglioso di riscattare la sconfitta subita in campionato lo scorso dicembre, appare intenzionato a confermare il modulo con la difesa a tre dove prenderanno posto Roncaglia, Rodriguez e Savic. Novità potrebbero esserci sulla linea di centrocampo viste le non perfette condizioni di Borja Valero, Mati Fernandez e dell’ex David Pizarro, che molto probabilmente dovrà gettare la spugna. Al loro posto l’ex Aereoplanino dovrebbe mandare in campo Migliaccio e Llama. In avanti spazio al duo Jovetic-Toni, con Ljajic che partirà dalla panchina.

Daniele Gargiulo

Probabile formazione (3-5-2): 89 Neto; 4 Roncaglia, 2 Rodriguez, 15 Savic; 11 Cuadrado, 21 igliaccio, 10 Aquilani, 19 Llama, 23 Pasqual; 8 Jovetic, 30 Toni.
A disp.: 1 Viviano, 12 Lupatelli, 40 Tomovic, 16 Cassani, 5 Olivera, 20 Borja Valero, 92 Romulo, 17 Seferovic, 22 Ljajic. All.: Montella.

Indisponibili: Camporese (Tendinopatia rotulea), Hegazy (Trauma distorsivo al ginocchio con lesione parziale del legamento crociato anteriore), El Hamdaoui (Impegnato in Coppa d’Africa), Rossi G. (Infortunio al ginocchio destro), Pizarro (Distorsione alla caviglia destra)
Squalificati: –
Diffidati: –

ACF FIORENTINA

Portieri
41 Luca Lezzerini (ITA)
12 Cristiano Lupatelli (ITA)
89 Norberto Neto (BRA)
1 Emiliano Viviano (ITA)

Difensori
38 Nii Ashong (GHA)
16 Mattia Cassani (ITA)
31 Michele Camporese (ITA)
3 Ahmed Hegazy (EGI)
23 Manuel Pasqual (ITA)
2 Gonzalo Rodriguez (ARG)
4 Facundo Roncaglia (ARG)
15 Stefan Savic (MNG)
40 Nenad Tomovic (SER)

Centrocampisti
10 Alberto Aquilani (ITA)
20 Borja Valero Iglesias (SPA)
28 Leonardo Capezzi (ITA)
11 Juan Guillermo Cuadrado (COL)
18 Francesco Della Rocca (ITA)
14 Matias Ariel Fernandez (ARG)
19 Cristian Ezequiel Llama (ARG)
21 Giulio Migliaccio (ITA)
7 David Pizarro (CIL)
92 Romulo (BRA)
5 Ruben Olivera (URU)

Attaccanti
9 Mounir El Hamdaoui (MAR)
8 Stefan Jovetic (MNG)
22 Adem Ljajic (SER)
48 Giuseppe Rossi (ITA)
17 Haris Seferovic (SVI)
30 Luca Toni (ITA)

Allenatore: Vincenzo Montella (ITA)

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here