LA MOVIOLA – Con il via della nuova stagione di Serie A nasce la rubrica di ROMANEWS.EU in cui seguiamo i 90 minuti dell’arbitro.

SAMPDORIA-ROMA – Al Ferraris c’erano in palio 3 punti d’oro per Sampdoria e Roma e in campo, soprattutto nel secondo tempo, si è vista la tensione dei 22 protagonisti. Il primo tempo per l’arbitro Calvarese non è stato impegnativo con l’unico episodio degno di nota al 15’ quando Castan, con mestiere ed esperienza, sbilancia Sansone in area. L’ancata del difensore giallorosso non è meritevole di calcio di rigore e il direttore di gara di giudica bene. Alla mezz’ora Calvarese estrae il primo cartellino giallo ai danni di Strootman, reo di aver colpito Gabbiadini con la gamba alta. Nella ripresa il fitto temporale che si abbatte su Genova rende il campo più pesante e l’agonismo inizia a farla da padrona. L’arbitro di Teramo aggiorna il suo taccuino con l’ammonizione di Mustafi al 51’ prima di espellere, 5 minuti più tardi, l’allenatore della Roma Rudi Garcia su segnalazione del quarto uomo per aver protestato in seguito ad un fallo non ravvisato su Marquinho. Castan, Costa e Borriello sono gli altri tre giocatori puniti con il cartellino giallo dal direttore di gara che, all’83’, giudica regolare l’intervento di Benatia su Barillà all’ingresso dell’area di rigore giallorossa, ammonendo l’esterno doriano che nel finale di partita si fa espellere per un entrata in ritardo a gamba alta su Pjanic. Calvarese nell’arco dei 90 minuti è apparso sempre molto presente e vicino alle azioni delicate in un match non facile dal punto di vista ambientale e metereologico. Voto 6,5.

Damiano Frullini
@damianofrullini

Print Friendly, PDF & Email
Pubblicità