RASSEGNA STAMPA – L’episodio che cambia la partita è il rigore concesso alla ROMA, che permette ai giallorossi di portarsi sul 2-0. Il fallo su GERVINHO c’è, ma PEREIRA lo commette a circa 15/20 centimetri fuori dall’area di rigore. L’errore potrebbe essere giustificabile per la velocità dell’azione e la distanza esigua, ma TAGLIAVENTOnon nella posizione migliore, fischia e si dirige verso il punto della caduta per dare una punizione. Subito dopo si ferma e indica il dischetto. Il fischietto si fida dell’assistente GUIDA, giudice di porta appostato proprio sulla linea dell’area e per questo nella situazione ideale per giudicare. Per il resto, come si legge su La Gazzetta dello Sport (F.Ceniti), buona direzione di gara, con le ottimi valutazioni sul fallo di BENATIA e sulla scivolata di JUAN JESUS netta sulla palla. Giusto annullare il gol di RANOCCHIA per una carica su DE SANCTIS, corretta anche l’espulsione di BALZARETTI per doppia ammonizione dopo le irregolarità su GUARIN e Alvarez. L’arbitro non si fa sfuggire il match soprattutto grazie ai cartellini del primo tempo, oltre a Benatia, tocca il giallo a CASTAN e a PJANIC, infine Juan Jesus per un calcetto da dietro su Totti. Nella ripresa ammonito anche TADDEI. per gioco scorretto su ALVAZAREZ (LEGGI QUI L’ANALISI DI ROMANEWS.EU).

Print Friendly, PDF & Email
Pubblicità