CALAFIORI SOCIAL – Notte da ricordare per Riccardo Calafiori. Il terzino classe 2002 oggi ha trovato il suo esordio in Serie A con la maglia della Roma: un premio al suo talento, ma anche alla sua voglia di non mollare dopo il bruttissimo infortunio del 2018. Una prestazione ordinata con tanto di gol annullato e un rigore procuratore, ma sopratutto tante emozioni che non dimenticherà mai: “Notti magiche e sogni di una vita che si avverano… Non poteva esserci esordio migliore!”, ha scritto Calafiori su Instagram.

Print Friendly, PDF & Email

4 Commenti

  1. Sarà una stupidaggine ma a parte le qualità tecniche, questo ragazzo ha la faccia da giocatore vero.
    Spero che il ragazzo e la Roma trovino l’accordo per continuare insieme. In caso contrario saluti e baci.

  2. in bocca al lupo nella tua NUOVA squadra (ha già detto che non rinnoverà e casulmente è stato titolare contro la juve … chissà dove giocherà il prossimo anno, mah, boh …)
    ps : complimenti vivissimi alla roma che trattiene SEMPRE i migliori giovani …

    • Mi dispiace, ma secondo me i migliori giovani la Roma li ha sempre tenuti. Da Giannini in su. Totti, Aquilani, De Rossi, Florenzi e sicuramente dimentico qualcuno. Non ricordo, ma colpa mia, giovani del vivaio usciti da Roma che sono rimpianti o campioni incredibili. Direi che non tutti gli anni nascono i su citati calciatori. Alessio Riccardi raccontano sia un ottimo prospetto, ma mi stranisce il fatto che non abbia mai avuto opportunità oltrte la primavera.

      • Marco condivido in pieno ciò che dici, ma a questi nun je lo poi di.
        So sempre pronti a da addossa alla Roma.
        Ad’esempio, (non era della primavera, ma è una dimostrazione dei pregiudizi di una parte dei tifosi condizionati dall’ascolto delle radio), Emerson Palmieri, tutti a daje addosso sembrava che questo ragazzo non potesse giocare a pallone e invece sta facendo una buona carriera (non è un fenomeno ma un buon giocatore. i fenomeni saranno na trentina in tutti i campionati).

Comments are closed.