AVVERSARIA BOLOGNA –Dopo la vittoria ottenuta in casa della Juventus, che ha portato in dote le semifinali di Coppa Italia, il cammino della Roma prosegue lontano dalla Capitale. Ad attendere i giallorossi  allo stadio Dall’Ara c’è il Bologna di Alberto Malesani. I rossoblù sono stati finora protagonisti di una stagione tanto esaltante quanto drammatica: la gestione Porcedda (che aveva rilevato il club dalla famiglia Menarini), durata solo sei mesi, è ricordata nella piazza emiliana come una delle più catastrofiche della storia rossoblù.

SOCIETA’ – L’imprenditore sardo al momento dell’insediamento come patron del club felsineo, aveva parlato di progetti ambiziosi per la sua squadra; eppure lo scorso ottobre, il club rossoblù non ha versato all’Irpef  i 3 milioni di euro necessari per coprire i mesi di maggio e giugno. L’iter avviato della giustizia sportiva ha portato ad un primo punto di penalizzazione in calssifica della squadra. L’approfondimento delle indagini conduce ad una nuova scoperta: anche la fideiussione di 10 milioni presentata da Porcedda a garanzia dell’acquisto del club non ha i requisiti necessari per essere ritenuta valida. A quel punto l’incubo della bancarotta è proprio dietro l’angolo, ma una cordata di imprenditori bolognesi capitana da “Mr.Segafredo”, Massimo Zanetti, rileva le quote di maggioranza del pacchetto azionario del club. Nonostante sia giunta al termine, la gestione Porcedda causa ulteriori danni: non avendo pagato gli stipendi relativi al primo trimeste della stagione, al club rossoblù viene inflitta un’ulteriore penalizzazione di due punti. Le peripezie del club non finiscono qui. Zanetti, dopo solo un mese, lascia la presidenza del club assieme all’ex dirigente laziale, Luca Baraldi. Al suo posto, si insedia temporaneamente, il vicepresidente Marco Pavignani

MIRACOLO –
Eppure, nonostante il -3 in classifica, Malesani e i suoi giocatori si rendono protagonisti di un vero e proprio miracolo sportivo; basti pensare che senza alcun tipo di penalizzazione, il Bologna si ritroverebbe al nono posto della graduatoria del massimo campionato (con 28 punti) scavalcando Parma, Fiorentina, Cagliari e Sampdoria. Inoltre il cammino “in casa” vede il Bologna sconfitto in una sola occasione: lo 0-3 subito per mano del Milan capolista, le restanti partite casalinghe hanno portato a 5 vittorie e 4 pareggi. Negli scontri con le prime sei forze del campionato, i rossobù sono usciti sconfitti  con Lazio (poi battuta nell’ultimo turno di campionato), Napoli e Inter (fuori casa). Per proseguire sulla buona strada finora percorsa, la squadra di Malesani si affida ai gol di Marco Di Vaio, che in terra emiliana sembra vivere una seconda giovinezza. Il bomber romano ha raggiunto finora quota 13 gol, staccato di sole due lunghezze da Di Natale, attualmente in cima alla classifica dei marcatori con 15 centri.

TATTICA –
La maxi rissa avvenuta al termine della gara vinta con la Lazio nell’ultimo turno, ha portato alle squalifiche di Moras (un turno) e Gimenez (due giornate di stop) che si sono aggiunte a quelle di Portanova e Perez (per somma di cartellini). Anche Ramirez sarà indisponibile: il giocatore, vittima di una frattura allo zigomo sinistro a causa di uno scontro con il laziale Dias, è stato operato e ne avrà per circa 15 giorni. Inoltre le non perfette condizioni di Mundigayi (problema muscolare) e Di Vaio (sindrome influenzale) costringeranno Malesani a presentare un Bologna ampiemante rimaneggiato nella gara di domani. L’undici “anti Roma” che scenderà sul campo del Dall’Ara dovrebbe essere quindi formato da : Viviano tra i pali; Garics, Esposito, Britos e Rubin in difesa; Cesarini, Mundigayi, Della Rocca e Ekdal sulla mediana, Di Vaio e Meggiorni in attacco.


BOLOGNA F.C

Portieri
44 – Filippo LOMBARDI (ITA)
22 Cristiano LUPATELLI (ITA)
1 Emiliano VIVIANO (NAZ.ITA)

Difensori
6 Miguel Angel BRITOS (URU)
21 Nicolò CHERUBIN (ITA)
16 Andrea ESPOSITO (ITA)
8 Gyorgy GARICS (NAZ. UNG)
2 Alvaro Armada JUAN CRUZ (SPA)
18 Evangelos MORAS (GRE)
3 Archimede MORLEO (ITA)
13 Daniele PORTANOVA (ITA)
19 Matteo RUBIN (ITA)

Centrocampisti
24 Antonio BUSCE’ (ITA)
32 Federico CASARINI (ITA)
7 Francesco DELLA ROCCA (ITA)
12 Albin EKDAL (SVE)
4 Rene KRHIN (SLO)
Bruno MONTELONGO (ITA)
26 Gaby MUDINGAYI (NAZ.BEL)
5 Massimo MUTARELLI (ITA)
15 Diego PEREZ (URU)
14 Andrea PISANU (ITA)
17 Ivan RADOVANOVIC (SER)
10 Gaston RAMIREZ (URU)
77 Luca SILIGARDI (ITA)

Attaccanti
9 Marco DI VAIO Marco (ITA)
11 Manuel GAVILAN (SPA)
20 Henry Damiàn GIMENEZ (URU)
69 Riccardo MEGGIORINI (ITA)
35 Daniele PAPONI (ITA)

Allenatore: Alberto Malesani (ITA)

Probabile formazione: (4-4-2)
Viviano; Garics, Esposito, Britos, Rubin; Cesarini, Mundigayi, Della Rocca, Ekdal; Di Vaio, Meggiorni
G. C

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here