romanews-roma-faccia-a-faccia-clichy-kolarov
Foto Getty

BASAKSEHIR ROMA CLICHY KOLAROV – Ritrovata la vittoria in Serie A contro il Brescia, la Roma è sottoposta a un’altra prova importante: il Basaksehir. I giallorossi, a causa della sconfitta contro il ‘Gladbach, devono vincere per poter fare un passo verso la qualificazione ai sedicesimi di Europa League. Ritrovati Mkhitaryan, Spinazzola e Kalinic, i capitolini sfideranno i turchi senza il loro capitano Florenzi e senza Pastore e Juan Jesus. Il brasiliano non è stato convocato per scelta tecnica mentre per gli altri due si parla di problemi fisici.

Faccia a faccia: Gael Clichy

Il terzino francese è sicuramente uno dei giocatori più esperti nella rosa del Basaksehir. Il palmarès del classe ’85 parla chiaro: 3 Premier League, 2 Coppe di Lega Inglese, 2 Supercoppe d’Inghilterra e 1 Coppa d’Inghilterra. Successi ottenuti con le maglie di Arsenal e Manchester City; proprio nel periodo passato ai Citizens, dal 2011 al 2017, Clichy ha condiviso la fascia con Aleksandar Kolarov. La carriera del terzino si è sviluppata tutta in Inghilterra prima del suo trasferimento in Turchia nel 2017 al Basaksehir. Con la maglia del club di Istanbul ha collezionato fin qui 83 presenze, 1 gol e 5 assist. A differenza del giocatore giallorosso, Clichy non è un terzino con un buon feeling con il gol; infatti in carriera ha trovato la gioia personale solo in 6 occasioni. Nessuno di questi gol è arrivato in campo europeo, nonostante le 101 presenze tra Champions League ed Europa League. Il francese ha sfidato la Roma già in 5 occasioni, con un bilancio di 2 vittorie, 2 pareggi e 1 sconfitta. All’andata, persa per 4-0, subì le avanzate di Nicolò Zaniolo, avversario che molto probabilmente si ritroverà di fronte anche domani.

Faccia a faccia: Aleksandar Kolarov

È nei momenti del bisogno che i giocatori d’esperienza devono dimostrare il loro valore. Aleksandar Kolarov sarà chiamato agli straordinari anche nella gara di domani. Il serbo in questa stagione è sempre partito titolare, eccezion fatta per la gara contro il Wolfsberger, disputando in ogni occasione 90 minuti. Oltre ad essere importante in fase difensiva, Kolarov, si è reso utile anche in fase realizzativa: sono ben 4 i gol messi a segno fin qui. Con la maglia della Roma in campo europeo, ha trovato la via del gol solo nella gara di Champions League pareggiata 3-3 contro il Chelsea. L’unica rete realizzata in Europa League è con la casacca del Manchester City il 17 marzo del 2011. Sono passati oltre 8 anni e ora Aleksandar ha voglia di mettere la firma anche in Europa, aiutando la Roma nel passaggio del turno. Il vizio del gol non manca al serbo, infatti il confronto con l’ex compagno di squadra non ha paragoni: 49 gol messi a segno, contro i 6 del francese. Nella bacheca di Kolarov ci sono tanti trofei, ma ne manca uno europeo, e chissà se nei suoi pensieri c’è quello di alzarne uno prima di finire la sua carriera.

Claudia Belli

Print Friendly, PDF & Email
Claudia Belli
"Non c’è un altro posto del mondo dove l’uomo è più felice che in uno stadio di calcio". Datemi, poi, anche carta e penna per poterlo raccontare e allora sì che sarà tutto perfetto. Laureanda in Mediazione Linguistica e Interculturale a La Sapienza, mi piace viaggiare per il mondo parlando più lingue possibili. Per il momento ne conosco 4: italiano, inglese, spagnolo e portoghese (anche la variante brasiliana), ma spero di poter ampliare il mio bagaglio linguistico il più presto possibile.