JUVE ROMA INTERVISTE – Tutte le dichiarazioni del bianconero in occasione di Juve-Roma, match valido per la 38° giornata di Serie A.

La società, come ha detto Agnelli, è indispensabile per i risultati
Lui è il primo che opera, e lo ringraziamo per tutto il supporto e la passione. Opera anche in campo di allenamento.

Dopo la festa, inizierà una settimana tosta. Quanto questa partita potrà far cambiare il progetto tecnico?
Non è una partita a cambiare le idee di una società su una stagione. Una partita può essere anche frutto di condizioni arbitrali, infortuni e altro. Vincere uno scudetto è sempre una stagione straordinaria. È qualcosa di impensabile, se penso a dieci anni fa. Se ce lo avessero detto avremmo pensato a previsioni strane. Cominciamo ad apprezzare quello che è stata il risultato di questa stagione, frutto di un lavoro difficile, quest’anno forse anche di più. Vorrei ringraziare anche Lega e Federazione che ci ha permesso di portare avanti il campionato. Non era scontato, hanno fatto un lavoro incredibile. Ci hanno fatto vivere un po’ di normalità.

Zaniolo è nella lista dei desiderati?
È un bravo calciatore, non ci vuole un ds a capirlo. Ora pensiamo alle partite che dobbiamo giocare, pensiamo a festeggiare perché ce lo meritiamo. Ci dispiace per i nostri tifosi e i nostri familiari che non possono essere allo stadio. Più avanti vedremo, per il mercato c’è tempo. Difficile trovare l’energia per altre cose.

Print Friendly, PDF & Email