romanews-roma-juan-jesus-europa-league-basaksehir
Foto Getty

ROMA JESUS – In occasione della partita contro l’Atalanta, Juan Jesus ha rilasciato un’intervista a Dazn. Ecco un estratto delle sue parole: “Sono molto grato all’Italia, è il primo paese che mi ha accolto dal Brasile quando avevo solo 20 anni. Ho vissuto a Milano per 4 anni, e ormai questo è il quarto che sono a Roma. Il mio primo allenatore in giallorosso è stato Spalletti. Diceva al gruppo che avremmo potuto vincere tanti titoli e anche premi individuali, ma che poi ciò che conta davvero è chi siamo dentro. Non c’è niente di più importante che essere una bella persona, perché poi la gente si dimentica delle tue vittorie. Ho ricevuto due offerte dal Flamengo, li ho ringraziati molto per il loro interesse. La prima chiamata è arrivata quando l’allenatore era ancora Abel Braga, la seconda appena Jorge Jesus si è preso la panchina. Ne ho parlato con Juan, che da piccolo è stato uno dei miei idoli, abbiamo pure lo stesso nome, lui è stato una leggenda della Roma e della Selecao. Li ho ringraziati perché quando il Flamengo ti chiama, ci devi pensare due volte prima di dire di no, è una grandissima squadra. Ma dovevo rifiutare, non era il momento giusto, la mia famiglia si trova bene qui e sto facendo bene con la Roma. Sto bene in questo club, sono ancora giovane, ho solo 28 anni . Se non molli mai, se sai quello che vuoi, puoi ottenere tutto“.

Print Friendly, PDF & Email

9 Commenti

  1. Ah ecco!!!!! Te l’hanno spiegato invece che i tifosi preferiscono vincere trofei piuttosto che vedere chi siete dentro? Juan Jesus hai perso un altra occasione per stare zitto!!!!!!

  2. Caro Jesus, quello che ti ha trasmesso Spalletti è vero ed è prioritario nella vita sociale e quotidiana per meritarsi la stima e il rispetto delle persone ma tu svolgi anche una professione che deve essere giudicata sul campo. Ti dirò che quando sei concentrato e determinato non mi dispiaci.
    Spesso sei troppo irruento e in quel caso combini guai.

  3. A 28 anni a me piacerebbe giocare tutte le partite.. magari nella spal, nel lecce…con tutto il rispetto di queste squadre, mi basterebbe giocare ogni domenica e fare il calciatore xche quando ero piccolo era il miglior sport al mondo. Oggi siete tutti mercenari solo i soldi vi interessano e non importa se fate panca o tribuna… l importante é lo stipendio a fine mese. VERGOGNATEVI …IN TANTI.. I PARASSITI PRENDONO MENO.

  4. Hai fatto male a rifiutare il Flamengo, ma dilla la verità pero che a te della tua professione non te ne frega niente, ti frega solo dello stipendio……ho visto negli anni calciatori dimmezzarsi l’ingaggio rimettersi in discussione e andare a giocare altrove….. tu non rinunci al tuo stipendio da Faraone e dici che preferisci rimanere a Roma? ma chi te crede!!!!! Tu rimani a Roma perche guadagni 2,5 milioni di euro l’anno non perche ti piace Roma e ti piace fare la panchina o la tribuna!!!!!! Pessimo Uomo, scarso giocatore!!!!!!!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here