romanews-roma-andreazzoli-roma-genoa-panchina
Foto Getty

ROMA-GENOA, LE INTERVISTE – Tutte le dichiarazioni del tecnico rossoblù Aurelio Andreazzoli in occasione di Roma-Genoa, prima partita del campionato di Serie A.

Andreazzoli in conferenza stampa

Miglior modo di tornare all’Olimpico non c’era. Nessuno dei suoi predecessori aveva ottenuto questo risultato.
“I numeri a volte sono impietosi, non è normale che una squadra perda per 13 volte consecutive. Siamo stati bravi a ottenere il risultato contro una squadra forte con una bella fisionomia”.

L’attacco è andato bene, meno la difesa.
“La Roma ha calciatori forti, la giocata di Dzeko io gliel’ho vista fare tante volte anche contro giocatori più forti dei miei, lo stesso Under e la meraviglia di Dzeko. Bisogna fare anche i conti con le qualità degli avversari. Poi è vero che potevamo fare di più sul terzo gol”.

Il mercato?
“Non c’è un allenatore che non gradisce avere giocatori che aggiungono qualità alla squadra. Se la società ritiene di fare altri acquisti ben vengano, l’importante è non intasare. Noi abbiamo le idee chiare, l’ideale per noi è chiudere il cerchio a 2 giocatori per ruolo”.

Quanto è contento a uno a dieci?
“Per il tempo che è passato da quando siamo insieme sono soddisfatto, non totalmente per il fatto che siamo partiti con il freno a mano tirato. Abbiamo iniziato così anche il secondo tempo, abbiamo avuto bisogno di 2-3 sberle per diventare più fluidi”.

Per chi deve affrontare la Roma oggi, andrà a costruire le partite sui difetti visti oggi?
“Io ho visto la partita con il Real e ho lavorato su quella”.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here