ROMA REAL MADRID, LE INTERVISTE – Alla fine della partita della Roma contro il Real Madrid, Paulo Fonseca ha parlato nel post-partita per analizzare la sfida. Queste le sue parole:

FONSECA A SKY SPORT

“E’ stata una grande notte con una bella partita da entrambe le parti. Abbiamo giocato un primo tempo a buon ritmo, abbiamo creato grandi opportunità. Forse abbiamo capitalizzato meno di quanto abbiamo meritato ma il risultato non è importante. Quello che contava questo sera era verificare la tenuta dei miei giocatori affrontando una squadra come il Real Madrid e provando a impostare il gioco e impostare le nostre idee per il futuro. Dzeko è lo stesso che vedo dal primo giorno in cui sono arrivato qui. Ha lavorato sempre seriamente, è stato molto professionale, e il risultato è qui davanti agli occhi di tutti. Lui è un nostro giocatore. Contro il Real ha fatto l’ennesima prestazione importante, è un giocatore di grande valore, non ci sono dubbi”.

FONSECA IN MIXED ZONE

Oggi una buona prestazione, a che punto è la sua Roma?
Alcune cose devono ancora migliorare ma sono molto ottimista e molto contento della prestazione della squadra oggi. Abbiamo creato molte occasioni nel primo tempo e sicuramente la cosa che mi ha convinto di più è stato il coraggio della squadra, il coraggio di essere se stessi anche contro il Real Madrid e proporre il proprio gioco.

Due gol di svantaggio, ma siete riusciti a recuperare sulla cresta dell’onda e a mettere paura a delle stelle come quelle del Real Madrid…
Penso che stiamo creando una squadra che crede in sé, che ha fiducia in sé, che mostra molto coraggio e carattere. Per esempio, questa sera nel primo tempo abbiamo creato almeno otto occasioni da gol e il Real la prima volta che è venuto sotto porta da noi ha fatto gol. Ciò nonostante la squadra ha reagito bene, ha mostrato coraggio e vuol dire che stiamo lavorando bene sotto quell’aspetto.

Ancora una buona prova di Dzeko, un gol… spera di trattenerlo?
Dzeko è stato così fin dal primo momento che sono arrivato. Così l’ho conosciuto e così si dimostra, sempre con grande impegno, con grande dedizione. Per il momento fa parte della nostra squadra, contiamo su di lui e finché non succede qualcosa di diverso è un giocatore della Roma.

Che caratteristiche deve avere il centrale difensivo che cercate? Deve saper impostare o deve essere più un marcatore veloce?
Un giocatore con delle caratteristiche ben definite. Noi giochiamo spesso con la squadra corta e cerchiamo sempre di tenere il pallone lontano dalla difesa. Deve essere un giocatore d’esperienza, un giocatore che non sia lento chiaramente e che sappia giocare accorciando.

Quanto questa Roma è vicina alla sua idea di gioco?
Si comincia a vedere molto, si vede l’intenzione collettiva. Sicuramente c’è qualcosa da cambiare, ma quello che vedo nei giocatori è una certa apertura nel voler cambiare e nel poter cambiare.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

14 Commenti

  1. “Lui è un nostro giocatore”: neanche un accenno alla cessione, come la pensa Fonseca su Dzeko mi pare chiaro, se ancora c’erano dubbi. Bella Roma, peraltro, finalmente abbiamo visto schemi, gioco e ritmi di un certo tipo. Mi sono piaciuti tutti, ma soprattutto quelli che mi aspettavo di meno: Cristante e Lorenzo Pellegrini nel ruolo di mediani. Ottimi Under, Zaniolo ed Dzeko, buonissimi Fazio e Juan Jesus. E poi abbiamo rivisto un ” portiere” degno di questo nome, anzi direi ottimo: Pau Lopez. I nuovi acquisti, però, non si son visti, o perché mancavano o perché non sono stati schierati titolari. Spinazzola e anche Diawara un paio di cose buone le hanno fatte comunque. Serve un centrale difensivo, inoltre, è vero. E non bisogna regalare Edin Dzeko all’Inter.

  2. Una bella prestazione, non c’è dubbio. Praticamente la difesa si fa con i due centrali difensivi e i due mediani, per formare una specie di “quadrato schiacciato”, mentre i terzini salgono costantemente… A prima vista può sembrare un modulo simile al 4231 di DiFra, ma non lo è assolutamente, qui i terzini sono veramente molto alti e i mediani si “schiacciano” tutti e due: un po’ il movimento che ha sempre fatto DDR, che si schiacciava in mezzo ai due centrali, con la differenza che non si abbassa solo un mediano ma due, e che soprattutto il resto della squadra gira intorno a questo meccanismo, non è l’iniziativa del singolo – spesso succedeva che DDR si abbassava e rimaneva un gran buco tra difensori e centrocampisti, con le mezz’ale del 433 che dovevano coprire chilometri…
    Squadra corta e (soprattutto) stretta, un portiere forte, giocatori che si trovano a memoria… le premesse sono buone

  3. Ma come mai che “Pallotta vattene” non scrive stasera? Comunque una buona partita.. idee e corsa.. molto da aggiustare ma la strada è buona.. speriamo si abbia il coraggio di andare avanti con una idea di gioco precisa anche quando ogni partita varrà tre punti

  4. Sono sempre critico ma stasera mi è piaciuta , anche tecnicamente soddisfatto. Certo rimanesse Dzeko voglioso e un altro esterno di attacco con un centrale… Lottiamo tranquillamente per il 4 posto…ma purtroppo così non sarà…Difficile chiudere il cerchio.

  5. La squadra dell’anno scorso sta sperando che nonno Dzeko rimanga, i Pallotta boys subito entusiasti, si vede che hanno dovuto tenere la testa sotto la sabbia per tutta l’estate. La solita minestra riscaldata di PALLotta… e “medio man” Petrachi manco un campione uno… buon campionato a tutti

  6. Stranamente non vedo i dotti commenti di Pallotta vattene e Plusvalenza………i conigli non scrivono quando la Roma vince urlano solo quando perde isoliamo questi due asseriti tifosi della Roma… solo tifosi di un’altra proprietà vicina ad un noto giornale di Roma. PS dite ciò che volete ve lo ripeto una risata vi seppellirà….state bene

  7. Partita giocata a viso aperto contro 11 top player, abbiamo creato tante occasioni nel primo tempo che quasi non me le ricordo tutte, finalmente vediamo un gioco non prevedibile e stucchevole come quello di Edf. Io non so come si farà a sostituire Dzeko se davvero lo cederemo, Schick è sconvolgente, anche quando deve fare la cosa più ovvia tipo passare la palla subito a Kluivert che era liberissimo e andava in porta, lui si gira e torna indietro, tiene la palla fino a che non la perde, non mi capacito della sua mancanza di intelligenza calcistica, ha dell’incredibile, solo Monchi poteva scialacquare i soldi della società in quel modo MONCHI VERGOGNATI

  8. Ciao a tutti
    Parlano i fatti ma mi pare che voi manco vedete le partite, per cui ve commentate da soli pezzenti!
    Altra cosa , grande Roma bravo fonseca che ha fatto delle mosse interessanti , tipo Under più vicino alla porta e alla punta, alla Dybala per intenderci. Non ha la qualità per stare largo puntare e fare pure goal , ma ha le caratteristiche per diventare una grande seconda punta.
    Difesa molto bene tranne il solito goal regalato dalla parte di Florenzi, ma ci sta, manca ancora il terzino titolare destro.
    Col terzino destro , un altro centrale difensivo, e un altro attaccante al posto di dzeko , questa Roma mi piace molto.
    Dzeko ieri si è mangiato 2/3 goal che higuain o Icardi li facevano bendati. Io voglio gente che fa le cose semplici , come è semplice il calcio di fonseca finalmente.. si vedono sovrapposizioni , si vedono Cross si vede movimento continuo.. forza Roma!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here