INDISCREZIONE RN EMENALO – Dopo la definizione del nuovo CdA, per Dan e Ryan Friedkin è il momento di completare in breve tempo l’organigramma societario. La priorità è sempre la stessa: trovare un nuovo direttore sportivo. Secondo quanto appreso da Romanews.eu, nelle ultime ore sarebbe salito in cima alle preferenze del board del club capitolino Michael Emenalo, direttore tecnico del Chelsea dal 2011 e 2017 e fino allo scorso anno ds del Monaco. L’ex terzino nigeriano sarebbe vicino a scalzare tutta la concorrenza – composta dai soliti noti come Paratici, Rangnick, Berta e Campos – e a prendere il comando della direzione sportiva giallorossa.

Chi è Michael Emenalo

Classe ’65, ex terzino, da calciatore Michael Emenalo non può dire di aver vissuto gli stessi successi celebrati poi da dirigente. Una carriera passata perlopiù in campionati di seconda fascia come quello belga, americano, nella Regionalliga in Germania con la conclusione tra Israele con il Maccabi Tel Aviv e Inghilterra con lo Stockport Country. I palcoscenici arrivano quando decide di intraprendere la strada del dirigente. Dopo il ritiro si trasferisce negli Stati Uniti dove continua a seguire il calcio e a fare da osservatore per alcuni dei tecnici a cui era rimasto più legato. Il 20 settembre 2007 Avram Grant, che già lo aveva allenato al Maccabi Tel Aviv, diventa allenatore del Chelsea e lo nomina Capo Osservatore del club londinese, carica che Emenalo mantiene anche dopo l’esonero del tecnico israeliano. Il 19 novembre 2010 con le dimissioni di Ray Wilkins diventa vice di Carlo Ancelotti, ma nel luglio 2011 viene nominato direttore tecnico. Nei ‘Blues’ resta per 7 anni tra alti e bassi, soprattutto con Mourinho con cui nel 2013 arriva a dare le dimissioni rifiutate da Abramovich. Gli ultimi due anni li trascorre come direttore sportivo del Monaco, ma lascia il ruolo dopo risultati sportivi altamente deludenti.

I colpi più importanti

Da direttore tecnico del Chelsea Emenalo tira fuori tutte le sue qualità dirigenziali. Da quando prende il ruolo nel 2011, infatti, l’ex terzino ordina una vera e propria rivoluzione: ristrutturazione totale dell’academy, dello scouting e si dedica in prima persona anche al potenziamento della squadra femminile. A Londra viene ricordato come l’uomo chiave dei successi tra il 2011 e il 2017: 2 Premier League, 2 Fa Cup, 1 Coppa di Lega, 1 Champions League e 2 Europa League. Successi arrivati grazie a scelte di mercato oculate, in un mix tra giovani talenti e calciatori già affermati: di Emenalo al Chelsea si ricordano soprattutto i colpi di Hazard dal Lille, Fabregas dal Barcellona, Courtois dal Genk, Juan Mata dal Valencia, N’Golo Kanté dal Leicester e Azpiculeta dal Marsiglia. Senza dimenticare gli acquisti di stelle come Salah e De Bruyne, che, però, hanno trovato gloria con altre maglie. Dopo un anno di stop Emenalo è pronto a rimettersi in gioco e chissà che la nuova Roma di Friedkin non possa essere la mossa giusta

Print Friendly, PDF & Email

16 Commenti

  1. Mi sembra un Curriculum non molto esaltante. Considerando che la Roma non ha la disponibilità di Abramovich, non credo che possa portare alla Roma giocatori in grado di fargli fare il salto di qualità.
    Spero che il prossimo DT della Roma possa essere uno “navigato” e non una scommessa.

  2. Ma è proprio una fissa di tutti quelli che arrivano a Roma di celebrare fenomeni stranieri che non sanno nulla del mondo calcistico italiano. La storia purtroppo si ripete.

  3. C avete ragione .. ha vinto poco 🤣🤣
    Avete vinto più voi.
    Pedro rotto
    Kumbulla una pippa
    Mkhitaryan finito
    Santon non doveva giocare (però poi quando è entrato bruno Peres santon non doveva uscire).

    Che segatura avete nel cervello! 🤣🤣
    Forza Roma

    • secco, tu commenti, e con una certa aggressivita’, anche offendendo, gli altri commentatori.. non l’ articolo ma gli altri utenti.. te ne rendi conto?

      • E invece ha ragione secco perché questo signore viene già peculato e screditato nonostante abbia un curriculum di livello stratosferico e abbia preso a due lire giocatori che ad oggi calcano i palcosceni più ambiti. Già è Diventato Menelao o e menalo… Siamo solamente dei provinciali noi tifosi, e noi che un tempo eravamo vanto per questa squadra come lei lo era per noi, ora ne siamo la rovina.

      • Ciao papa certo! Perché tanti di voi attaccano (senza conoscere) non L articolo ma gli interessati Dell articolo (i vari giocatori ecc ecc).
        Quelli che prende la Roma sono sempre pi**e. Questi non mi va più bene mi spiace.
        Tu in particolare sei uno dei pochi che ha cambiato atteggiamento e te ne va dato merito. Quando non conosci qualcuno lo dici ed è da apprezzare ! Altri sono feccia e non va bene , mi sono rotto io e tanti di noi! Questo è un sito della Roma non contro la Roma!
        Non è possibile che Mayoral fino all altro giorno era una pi**a, poi come Zidane ha detto che voleva che rimanesse era diventato un fenomeno e la società Roma una società che non sapeva prendere nessuno. Oggi come per magia ridiventa una pi**a Mayoral sicuro.
        C’è gente che è sempre prevenuta hanno rotto le pa..e!
        Non se po più senti! La mia lotta sarà sempre contro i denigratori preventivi!
        Ti stimo a te perché sei umile e dici quello che sai con le tue idee sia se sono d’accordo sia se non sono d’accordo.
        Forza Roma

Comments are closed.