INCROCI PERICOLOSI – Roma-Juventus sarà il posticipo di lunedì 12 dicembre, allo stadio Olimpico ore 20.45. Luis Enrique dovrà ribaltare gli ultimi risultati in casa che vedono i giallorossi soccombere agli avversari bianconeri e incassare valanghe di gol. Negli ultimi 3 incontri sono state 9 le reti segnate dagli juventini, soltanto due quelle fatte dalla formazione capitolina. La Roma non raccoglie punti all’Olimpico con la Vecchia Signora dalla stagione 2007-2008, quando riuscì a strappare un pareggio per 2-2 (doppietta di Totti) alla squadra allora allenata da Claudio Ranieri. Nell’ultimo successo giallorosso in casa, quello del famoso 4-0, giocava titolare anche un giovanissimo De Rossi: Capitan futuro, finora, ha vinto soltanto 2 volte in Serie A con la Juve. Lunedì potrebbe essere la partita del riscatto.

DE ROSSI IN CERCA DI RISCATTO  –  Le uniche sfide con la Juve vinte da De Rossi sono state un match del 2010 a Torino finito 1-2  (gol di Del Piero, Totti e Riise ) e la gara casalinga del 2004 terminata 4-0 (gol di Dacourt, Totti, Cassano). Il suo primo è unico gol alla formazione bianconera lo ha siglato il 30 agosto 2009: la sua, fu una rete inutile, perché la Roma perse per 1-3, chiudendo così definitivamente l’era di Luciano Spalletti sulla panchina giallorossa. Un gol dal sapore amaro per Capitan Futuro, che dopo 2 sole vittorie su 11 gare, 3 pareggi e 6 sconfitte, oggi è in cerca di riscatto contro la squadra allenata da Antonio Conte.

MATRI GIA’ IN GOL ALL’OLIMPICO –  – Alessandro Matri, in campionato, ha incrociato la Roma in 8 match, 7 con la maglia del Cagliari e 1 con quella della Juventus: il suo bilancio personale è di 2 vittorie, 3 pareggi e 3 sconfitte. Ma ha un bel bagaglio di gol: sono 4 in tutto, 3 segnati con i sardi e 1 con piemontesi. Il ricordo dell’ultima rete è molto fresco, risale al 3 aprile del 2011 quando i bianconeri vennero all’Olimpico a vincere 2-0 con gol di Matri, appunto, e Krasic. Gli altri 3 gol li ha tutti realizzati in casa, a Cagliari: nel 2010 con i rossoblu  mise a segno perfino una doppietta, in una partita terminata 5-1 per i sardi. Sulla panchina della Roma sedeva Ranieri che vide soccombere la sua squadra sotto le reti dell’attuale attaccante della Juve, e poi di Conti, Acquafresca e Lazzari.

CLICCA QUI PER LEGGERE LA PRIMA PARTE DI INCROCI PERICOLOSI

CLICCA QUI PER LEGGERE LA SECONDA PARTE DI INCROCI PERICOLOSI

GSpin

Print Friendly, PDF & Email
Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here